formula 1

La corsa Sprint di Shanghai?
I piloti bocciano tale scelta

Non l'hanno mandata a dire. Il campione del mondo Max Verstappen e il ferrarista Carlos Sainz, hanno criticato apertament...

Leggi »
Rally

Rally di Ungheria
Tempestini vince tra i colpi di scena

Michele Montesano Non poteva che esserci avvio di stagione più intenso ed emozionante per l’European Rally Championship. Il R...

Leggi »
Formula E

Misano – Gara 2
Wehrlein 1°, finale amaro Nissan

Da Misano - Michele Montesano Ciò che la FIA toglie, la pista restituisce. Pascal Wehrlein ha vendicato la Porsche, privata d...

Leggi »
Formula E

Misano – Qualifica 2
Hughes firma la pole del riscatto

Da Misano - Michele Montesano L’adrenalina della Formula E ha letteralmente stregato il pubblico di Misano accorso ancora pi...

Leggi »
Formula E

Squalificato da Costa
Rowland eredita la vittoria di Misano

Da Misano - Michele Montesano Dalla gioia del podio alla delusione della squalifica, succede anche questo in Formula E. Il p...

Leggi »
Formula E

Misano – Gara 1
Da Costa li fulmina tutti

Da Misano - Michele Montesano Sorpassi a ogni curva, numerosi cambi di posizione, gara serrata e risultato incerto fino all’u...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
3 Apr [19:09]

Test a Montmelò – 7° e 8° turno
Naël e Badoer svettano in classifica

Luca Basso – Dutch Photo

Un pomeriggio senza particolari sussulti per i team del Formula Regional European Championship by Alpine nell’ultima giornata di Barcellona. Théophile Naël e Brando Badoer hanno concluso al primo posto i due turni in programma, senza tuttavia spodestare James Wharton (autore del miglior tempo stamane) dalla classifica assoluta.

Il terzo turno ha visto Naël, al volante della monoposto di Saintéloc, battere di 255 millesimi Badoer, secondo con la vettura di VAR. Tuttavia, in generale, i piloti sono stati piuttosto concentrati sul percorrere più chilometri possibili, come dimostrano il terzo e il quarto posto di Nandhavud Bhirombhakdi e di Costa Toparis, i due alfieri di KIC che hanno sempre occupato la parte bassa della classifica tra ieri e oggi.

Prema ha visto i suoi Wharton, Ugochukwu e Camara rispettivamente 12esimo, 22esimo e 29esimo, mentre Ivan Domingues e Pedro Clerot di VAR, martedì tra i più veloci, hanno chiuso 18esimo e 11esimo.

Invece, la quarta sessione ha premiato Badoer in cima alla classifica, capace di battere Naël di soli 94 millesimi. R-Ace ha piazzato Tuukka Taponen, Enzo Deligny e Zachary David subito dietro, ma senza brillare per i giri completati. Il team Prema ha percorso alcune tornate senza far segnar un tempo valido, addirittura MP non è proprio scesa in pista.

Il carrozzone del campionato si sposterà ora in Francia, più precisamente a Le Castellet, per il secondo test collettivo prestagionale, in programma il 16-17 aprile.

Mercoledì 3 aprile 2024, 7° turno

1 – Théophile Naël – Saintéloc – 1’37”583 – 12 giri
2 – Brando Badoer – VAR – 1’37”838– 25
3 – Nandhavud Bhirombhakdi – KIC – 1’38”071 – 16
4 – Costa Toparis – KIC – 1’38”180 – 20
5 – Matteo De Palo – Saintéloc – 1’38”198 – 10
6 – Tuukka Taponen – R-Ace – 1’38”319 – 27
7 – Enzo Peugeot – Saintéloc – 1’38”420 – 10
8 – Noah Strømsted – RPM – 1’38”453 – 22
9 – Zachary David – R-Ace – 1’38”496 – 27
10 – Evan Giltaire – ART – 1’38”565 – 23
11 – Pedro Clerot – VAR – 1’38”595 – 24
12 – James Wharton – Prema – 1’38”623 – 24
13 – Enzo Deligny – R-Ace – 1’38”684 – 27
14 – Nicola Lacorte – Trident – 1’38”690 – 19
15 – Giovanni Maschio – RPM – 1’38”718 – 19
16 – Alessandro Giusti – ART – 1’38”790 – 24
17 – Kanato Le – G4 – 1’38”810 – 19
18 – Ivan Domingues – VAR – 1’38”880 – 24
19 – Romain Andriolo – G4 – 1’38”919 – 22
20 – Roman Bilinski – Trident – 1’38”923 – 19
21 – Nikita Bedrin – MP – 1’38”944 – 22
22 – Ugo Ugochukwu – Prema – 1’39”048 – 24
23 – Jesse Carrasquedo Jr – G4 – 1’39”068 – 21
24 – Edgar Pierre – RPM – 1’39”119 – 18
25 – Yaroslav Veselaho – 1’39”123 – 13
26 – Nikhil Bohra – MP – 1’39”209 – 21
27 – Valerio Rinicella – MP – 1’39”248 – 21
28 – Léna Bühler – ART – 1’39”487 – 21
29 – Rafael Camara – Prema – 1’39”604 – 20
30 – Ruiqi Liu – Trident – 1’39”637 – 19
31 – Marta Garcia – Prema – 1’39”770 – 23
32 – Enzo Scionti – KIC – senza tempo – 0

Mercoledì 3 aprile 2024, 8° turno

1 – Brando Badoer – VAR – 1’36”713 – 15
2 – Théophile Naël – Saintéloc – 1’36”807 – 10
3 – Tuukka Taponen – R-Ace – 1’36”839 – 7
4 – Enzo Deligny – R-Ace – 1’36”983 – 7
5 – Zachary David – R-Ace – 1’37”012 – 7
6 – Pedro Clerot – VAR – 1’37”054 – 15
7 – Matteo De Palo – Saintéloc – 1’37”223 – 15
8 – Ivan Domingues – VAR – 1’37”361 – 16
9 – Roman Bilinski – Trident – 1’37”484 – 8
10 – Enzo Peugeot – Saintéloc – 1’37”604 – 10
11 – Giovanni Maschio – RPM – 1’37”935 – 14
12 – Costa Toparis – KIC – 1’37”955 – 20
13 – Nandhavud Bhirombhakdi – KIC – 1’37”973 – 20
14 – Edgar Pierre – RPM – 1’38”136 – 25
15 – Ruiqi Liu – Trident – 1’38”292 – 7
16 – Yaroslav Veselaho – ART – 1’38”407 – 20
17 – Nicola Lacorte – Trident – 1’38”433 – 7
18 – Noah Strømsted – RPM – 1’38”667 – 24
19 – Evan Giltaire – ART – 1’41”484 – 15
20 – Léna Bühler – ART – 1’43”973 – 17
21 – Alessandro Giusti – ART – 1’45”427 – 16
22 – Ugo Ugochukwu – Prema – senza tempo – 9
23 – Rafael Camara – Prema – senza tempo – 9
24 – James Wharton – Prema – senza tempo – 8
25 – Marta Garcia – Prema – senza tempo – 8
26 – Romain Andriolo – G4 – senza tempo – 6
27 – Jesse Carrasquedo Jr – G4 – senza tempo – 6
28 – Kanato Le – G4 – senza tempo – 5
29 – Nikita Bedrin – MP – senza tempo – 0
30 – Nikhil Bohra – MP – senza tempo – 0
31 – Valerio Rinicella – MP – senza tempo – 0
32 – Enzo Scionti – KIC – senza tempo – 0
 

3 Apr [12:47]

Test a Montmelò – 5° e 6° turno
Wharton e Prema salgono in cattedra

Luca Basso – Dutch Photo

Secondo e ultimo giorno di test collettivi per il Formula Regional European Championship by Alpine a Barcellona. Il team Prema ha aperto il primo turno odierno conquistando la vetta con James Wharton, che è stato in assoluto il più veloce anche rispetto alle classifiche di ieri con un tempo di 1’35”614. Tuttavia, l’australiano non è stato l’unico a scendere sotto l’1’36”: infatti, ci sono riusciti anche Brando Badoer (VAR), Noah Strømsted (RPM) ed Enzo Deligny (R-Ace), immediatamente alle sue spalle.

Il più rapido di tutta la giornata di martedì, Pedro Clerot si è posizionato quinto con la vettura di VAR, seguito da Nikita Bedrin (MP) e da Alessandro Giusti (ART), sesto e settimo. Bene l’italiano Valerio Rinicella, ottavo con MP. Invece, Ivan Domingues (VAR) e Ugo Ugochukwu (Prema) hanno chiuso più indietro, rispettivamente 11esimo e 13esimo.

La seconda sessione ha visto svettare davanti a tutti Strømsted, oggi particolarmente in forma per quanto riguarda i tempi sul giro secco. Giusti è salito fino alla seconda posizione, mentre Wharton è rimasto ai piani alti della graduatoria con il terzo posto, appena davanti al compagno di squadra Ugochukwu, quarto.

Hanno dimostrato una notevole costanza anche Badoer e Rinicella, i due italiani più in risalto in questi test, quinto e sesto. Rafael Camara ha strappato l’11esimo tempo, dopo essersi classificato 15esimo nel turno precedente. Più arretrato Domingues, 16esimo. Addirittura Clerot non è andato oltre il 19esimo posto.

Mercoledì 3 aprile 2024, 5° turno

1 – James Wharton – Prema – 1’35”614 – 16 giri
2 – Brando Badoer – VAR – 1’35”680 – 22
3 – Noah Strømsted – RPM – 1’35”862 – 18
4 – Enzo Deligny – R-Ace – 1’35”888 – 14
5 – Pedro Clerot – VAR – 1’36”000 – 21
6 – Nikita Bedrin – MP – 1’36”029 – 17
7 – Alessandro Giusti – ART – 1’36”065 – 19
8 – Valerio Rinicella – MP – 1’36”150 – 19
9 – Théophile Naël – Saintéloc – 1’36”159 – 17
10 – Evan Giltaire – ART – 1’36”166 – 18
11 – Ivan Domingues – VAR – 1’36”208 – 22
12 – Tuukka Taponen – R-Ace – 1’36”217 – 16
13 – Ugo Ugochukwu – Prema – 1’36”226 – 16
14 – Zachary David – R-Ace – 1’36”302 – 14
15 – Rafael Camara – Prema – 1’36”444 – 15
16 – Jesse Carrasquedo Jr – G4 – 1’36”523 – 16
17 – Kanato Le – G4 – 1’36”560 – 18
18 – Romain Andriolo – G4 – 1’36”609 – 16
19 – Marta Garcia – Prema – 1’36”619 – 17
20 – Nikhil Bohra – MP – 1’36”713 – 18
21 – Nicola Lacorte – Trident – 1’36”724 – 17
22 – Matteo De Palo – Saintéloc – 1’36”767 – 17
23 – Giovanni Maschio – RPM – 1’36”876 – 15
24 – Enzo Peugeot – Saintéloc – 1’36”894 – 18
25 – Costa Toparis – KIC – 1’37”143 – 24
26 – Edgar Pierre – RPM – 1’37”249 – 19
27 – Roman Bilinski – Trident – 1’37”263 – 18
28 – Nandhavud Bhirombhakdi – KIC – 1’37”396 – 20
29 – Léna Bühler – ART – 1’37”594 – 21
30 – Ruiqi Liu – Trident – 1’38”120 – 16
31 – Yaroslav Veselaho – 1’38”827 – 13
32 – Enzo Scionti – KIC – senza tempo – 0

Mercoledì 3 aprile 2024, 6° turno

1 – Noah Strømsted – RPM – 1’36”291 – 13 giri
2 – Alessandro Giusti – ART – 1’36”690 – 18
3 – James Wharton – Prema – 1’36”757 – 19
4 – Ugo Ugochukwu – Prema – 1’36”782 – 17
5 – Brando Badoer – VAR – 1’36”889 – 16
6 – Valerio Rinicella – MP – 1’36”946 – 17
7 – Evan Giltaire – ART – 1’36”986 – 19
8 – Enzo Deligny – R-Ace – 1’36”991 – 19
9 – Costa Toparis – KIC – 1’37”003 – 12
10 – Nikhil Bohra – MP – 1’37”066 – 17
11 – Rafael Camara – Prema – 1’37”084 – 17
12 – Nikita Bedrin – MP – 1’37”129 – 16
13 – Tuukka Taponen – R-Ace – 1’37”147 – 17
14 – Kanato Le – G4 – 1’37”179 – 18
15 – Roman Bilinski – Trident – 1’37”187 – 17
16 – Ivan Domingues – VAR – 1’36”202 – 17
17 – Théophile Naël – Saintéloc – 1’37”250 – 13
18 – Jesse Carrasquedo Jr – G4 – 1’37”253 – 17
19 – Pedro Clerot – VAR – 1’37”301 – 20
20 – Nandhavud Bhirombhakdi – KIC – 1’37”428 – 15
21 – Zachary David – R-Ace – 1’37”466 – 19
22 – Marta Garcia – Prema – 1’37”655 – 17
23 – Edgar Pierre – RPM – 1’37”686 – 22
24 – Nicola Lacorte – Trident – 1’37”811 – 11
25 – Léna Bühler – ART – 1’37”914 – 18
26 – Matteo De Palo – Saintéloc – 1’36”958 – 14
27 – Ruiqi Liu – Trident – 1’38”129 – 8
28 – Romain Andriolo – G4 – 1’38”161 – 5
29 – Enzo Peugeot – Saintéloc – 1’38”355 – 14
30 – Giovanni Maschio – RPM – 1’38”502 – 15
31 – Yaroslav Veselaho – ART – 1’39”738 – 12
32 – Enzo Scionti – KIC – senza tempo – 0

2 Apr [19:14]

Test a Montmelò – 3° e 4° turno
Ugochukwu e Clerot chiudono la giornata

Luca Basso – Dutch Photo

Il Formula Regional European Championship by Alpine ha svolto altre due sessioni di prove in questa giornata di martedì a Barcellona. Dopo aver svettato durante la mattina, Ugo Ugochukwu (foto sotto) ha chiuso al primo posto anche il terzo turno, sebbene ha fatto registrare un 1’37”080 con la monoposto di Prema. Curiosamente, al secondo e al terzo posto, si sono di nuovo posizionati James Wharton con la seconda Prema e Ivan Domingues con la vettura di VAR

Pedro Clerot, anche lui pilota VAR, ha concluso in quarta piazza, mentre a seguire troviamo Théophile Naël (campione della Formula 4 spagnola in carica) con Saintéloc e Rafael Camara con Prema, quinto e sesto. I due italiani Brando Badoer (VAR) Matteo De Palo (Saintéloc) sono settimo e ottavo, con Tuukka Taponen (R-Ace) ed Evan Giltaire (ART) alle loro spalle.



Come visto nel secondo turno, VAR si è concentrata sul giro secco e ha piazzato i propri piloti nelle prime tre posizioni. Clerot ha fissato il record di oggi (1’36”281), battendo quindi Badoer e Domingues. Naël ha ben brillato con il quarto tempo, mentre Noah Strømsted si è issato al quinto posto con RPM.

Invece, i portacolori di Prema non hanno cercato di sfidare il cronometro: Ugochukwu è sceso 19esimo, Wharton 20esimo. Poco più in alto Camara, 16esimo. In entrambe le sessioni è intervenuta la bandiera rossa, sempre a causa di Nandhavud Bhirombhakdi (KIC) fermo in pista: il thailandese ha completato oggi solo 10 giri.

Martedì 2 aprile 2024, 3° turno

1 – Ugo Ugochukwu – Prema – 1’37”080 – 18 giri
2 – James Wharton – Prema – 1’37”170 – 16
3 – Ivan Domingues – VAR – 1’37”252 – 17
4 – Pedro Clerot – VAR – 1’37”755 – 13
5 – Théophile Naël – Saintéloc – 1’37”767 – 14
6 – Rafael Camara – Prema – 1’37”913 – 17
7 – Brando Badoer – VAR – 1’37”928 – 12
8 – Matteo De Palo – Saintéloc – 1’37”990 – 17
9 – Tuukka Taponen – R-Ace – 1’38”138 – 20
10 – Evan Giltaire – ART – 1’38”140 – 15
11 – Enzo Deligny – R-Ace – 1’38”178 – 20
12 – Zachary David – R-Ace – 1’38”518 – 20
13 – Romain Andriolo – G4 – 1’38”550 – 19
14 – Alessandro Giusti – ART – 1’38”594 – 15
15 – Noah Strømsted – RPM – 1’38”712 – 15
16 – Marta Garcia – Prema – 1’38”734 – 18
17 – Enzo Peugeot – Saintéloc – 1’38”743 – 12
18 – Kanato Le – G4 – 1’38”778 – 8
19 – Jesse Carrasquedo Jr – G4 – 1’38”943 – 20
20 – Giovanni Maschio – RPM – 1’38”998 – 20
21 – Nikita Bedrin – MP – 1’39”116 – 15
22 – Nicola Lacorte – Trident – 1’39”117 – 22
23 – Valerio Rinicella – MP – 1’39”246 – 14
24 – Roman Bilinski – Trident – 1’39”274 – 21
25 – Nikhil Bohra – MP – 1’39”399 – 16
26 – Léna Bühler – ART – 1’39”677 – 7
27 – Edgar Pierre – RPM – 1’40”090 – 18
28 – Ruiqi Liu – Trident – 1’40”369 – 20
29 – Nandhavud Bhirombhakdi – KIC – 1’41”341 – 9
30 – Costa Toparis – KIC – 1’48”147 – 3
31 – Enzo Scionti – KIC – senza tempo – 0
32 – Yaroslav Veselaho – senza tempo – 0

Martedì 2 aprile 2024, 4° turno

1 – Pedro Clerot – VAR – 1’36”281 – 18 giri
2 – Brando Badoer – VAR – 1’36”393 – 17
3 – Ivan Domingues – VAR – 1’36”467 – 20
4 – Théophile Naël – Saintéloc – 1’36”510 – 9
5 – Noah Strømsted – RPM – 1’36”570 – 17
6 – Enzo Deligny – R-Ace – 1’36”600 – 7
7 – Valerio Rinicella – MP – 1’36”731 – 18
8 – Zachary David – R-Ace – 1’36”778 – 7
9 – Evan Giltaire – ART – 1’36”836 – 19
10 – Tuukka Taponen – R-Ace – 1’36”870 – 7
11 – Nikhil Bohra – MP – 1’36”879 – 17
12 – Nikita Bedrin – MP – 1’36”921 – 16
13 – Alessandro Giusti – ART – 1’36”943 – 10
14 – Matteo De Palo – Saintéloc – 1’36”948 – 10
15 – Romain Andriolo – G4 – 1’37”053 – 19
16 – Rafael Camara – Prema – 1’37”172 – 19
17 – Kanato Le – G4 – 1’37”273 – 18
18 – Costa Toparis – KIC – 1’37”367 – 17
19 – Ugo Ugochukwu – Prema – 1’37”409 – 18
20 – James Wharton – Prema – 1’37”425 – 18
21 – Enzo Peugeot – Saintéloc – 1’37”444 – 10
22 – Roman Bilinski – Trident – 1’37”550 – 8
23 – Giovanni Maschio – RPM – 1’38”644 – 19
24 – Ruiqi Liu – Trident – 1’37”932 – 9
25 – Nicola Lacorte – Trident – 1’38”152 – 8
26 – Marta Garcia – Prema – 1’38”192 – 19
27 – Edgar Pierre – RPM – 1’38”302 – 23
28 – Léna Bühler – ART – 1’38”599 – 5
29 – Yaroslav Veselaho – ART – 1’40”168 – 14
30 – Enzo Scionti – KIC – senza tempo – 0
31 – Nandhavud Bhirombhakdi – KIC – senza tempo – 1
32 – Jesse Carrasquedo Jr – G4 – senza tempo – 0

2 Apr [14:06]

Test a Montmelò – 1° e 2° turno
Ugochukwu e Domingues i più veloci

Luca Basso - Dutch Photo

È scattata ufficialmente questa mattina la nuova stagione del Formula Regional European Championship by Alpine, sebbene con i test collettivi a Barcellona. In totale sono dieci squadre, per un totale di 32 piloti, impegnate sul circuito spagnolo, anche se spicca l’assenza di Arden – che ha deciso di abbandonare il campionato – e Monolite.

La mattinata ha visto i protagonisti della categoria dividersi in due turni da 55 minuti ciascuno, vista anche la presenza di alcuni dei partecipanti all’Italian F4 Championship certified by FIA. Nel primo turno hanno svettato le due Prema di Ugo Ugochukwu e James Wharton, gli unici ad abbattere il muro dell’1’37”. Ivan Domingues, con la vettura di VAR, si è piazzato terzo, seguito da un ottimo Romain Andriolo (quarto lo scorso anno nella F4 francese) con G4 e dal nostro Valerio Rinicella con MP.

Più staccato Rafael Camara, considerato il principale candidato al titolo di quest’anno, 14esimo con Prema e preceduto da Alessandro Giusti, 13esimo con ART. Una bandiera rossa è intervenuta per un’uscita di pista di Nikita Bedrin.

Nella seconda sessione, Domingues è balzato in testa con la miglior prestazione della giornata (1’36”343), mentre Matteo De Palo si è messo in luce con il secondo tempo, conseguito al volante della monoposto marchiata Saintéloc. Bene Tuukka Taponen al terzo posto, al debutto con R-Ace, davanti a Théophile Naël (Saintéloc) e a Zachary David (R-Ace).

Giusti è risalito fino alla sesta posizione, al contrario di Ugochukwu e Wharton che sono scivolati rispettivamente 12esimo e 18esimo. Camara è rimasto nel fondo, 24esimo. Da segnalare uno stop in pista per Evan Giltaire a dieci minuti dal termine.

Martedì 2 aprile 2024, turno 1

1 – Ugo Ugochukwu – Prema – 1’36”551 – 16
2 – James Wharton – Prema – 1’36”616 – 17
3 – Ivan Domingues – VAR – 1’37”000 – 16
4 – Romain Andriolo – G4 – 1’37”028 – 13
5 – Valerio Rinicella – MP – 1’37”331 – 20
6 – Noah Strømsted – RPM – 1’37”420 – 16
7 – Jesse Carrasquedo Jr – G4 – 1’37”520 – 10
8 – Théophile Naël – Saintéloc – 1’37”589 – 18
9 – Zachary David – R-Ace – 1’37”591 – 22
10 – Tuukka Taponen – R-Ace – 1’37”602 – 20
11 – Enzo Deligny – R-Ace – 1’37”612 – 22
12 – Marta Garcia – Prema – 1’37”627 – 18
13 – Alessandro Giusti – ART – 1’37”650 – 17
14 – Rafael Camara – Prema – 1’37”651 – 16
15 – Matteo De Palo – Saintéloc – 1’37”753 – 19
16 – Nikita Bedrin – MP – 1’37”786 – 17
17 – Evan Giltaire – ART – 1’37”836 – 15
18 – Brando Badoer – VAR – 1’37”857 – 18
19 – Léna Bühler – ART – 1’37”953 – 14
20 – Pedro Clerot – VAR – 1’38”149 – 19
21 – Costa Toparis – KIC – 1’38”184 – 20
22 – Nicola Lacorte – Trident – 1’38”192 – 12
23 – Enzo Peugeot – Saintéloc – 1’38”269 – 16
24 – Roman Bilinski – Trident – 1’38”347 – 13
25 – Nikhil Bohra – MP – 1’38”430 – 15
26 – Ruiqi Liu – Trident – 1’39”409 – 9
27 – Edgar Pierre – RPM – 1’43”050 – 11
28 – Yaroslav Veselaho – ART – 1’59”351 – 4
29 – Giovanni Maschio – RPM – 2’08”929 – 5
30 – Kanato Le – G4 – senza tempo – 0
31 – Enzo Scionti – KIC – senza tempo – 0
32 – Nandhavud Bhirombhakdi – KIC – senza tempo – 0

Martedì 2 aprile 2024, turno 2

1 – Ivan Domingues – VAR – 1’36”343 – 18 giri
2 – Matteo De Palo – Saintéloc – 1’36”585 – 17
3 – Tuukka Taponen – R-Ace – 1’36”645 – 17
4 – Théophile Naël – Saintéloc – 1’36”766 – 17
5 – Zachary David – R-Ace – 1’36”920 – 17
6 – Alessandro Giusti – ART – 1’36”987 – 20
7 – Romain Andriolo – G4 – 1’37”019 – 15
8 – Roman Bilinski – Trident – 1’37”022 – 15
9 – Noah Strømsted – RPM – 1’37”031 – 22
10 – Jesse Carrasquedo Jr – G4 – 1’37”034 – 15
11 – Pedro Clerot – VAR – 1’37”132 – 19
12 – James Wharton – Prema – 1’37”141 – 18
13 – Costa Toparis – KIC – 1’37”198 – 19
14 – Brando Badoer – VAR – 1’37”330 – 20
15 – Nikita Bedrin – MP – 1’37”364 – 19
16 – Ruiqi Liu – Trident – 1’37”382 – 16
17 – Nicola Lacorte – Trident – 1’37”461 – 17
18 – Ugo Ugochukwu – Prema – 1’37”472 – 18
19 – Enzo Deligny – R-Ace – 1’37”512 – 16
20 – Enzo Peugeot – Saintéloc – 1’37”759 – 17
21 – Nikhil Bohra – MP – 1’37”915 – 17
22 – Valerio Rinicella – MP – 1’37”935 – 19
23 – Evan Giltaire – ART – 1’37”947 – 20
24 – Rafael Camara – Prema – 1’37”968 – 17
25 – Marta Garcia – Prema – 1’38”059 – 18
26 – Giovanni Maschio – RPM – 1’38”181 – 17
27 – Léna Bühler – ART – 1’38”258 – 21
28 – Edgar Pierre – RPM – 1’38”258 – 14
29 – Kanato Le – G4 – senza tempo – 0
30 – Enzo Scionti – KIC – senza tempo – 0
31 – Nandhavud Bhirombhakdi – KIC – senza tempo – 0
32 – Yaroslav Veselaho – ART – senza tempo – 0

1 Apr [20:15]

Sul circuito di Montmelò
scatta la stagione '24

Massimo Costa

Con il primo test collettivo della stagione in programma il 2-3 aprile sul circuito di Montmelò, scatta l'atteso campionato 2024 della Formula Regional European by Alpine. Chi sarà l'erede del vincitore dello scorso anno, Andrea Antonelli? La lista dei papabili è decisamente ampia e si annuncia un campionato incerto e divertente, con tantissimi debuttanti e piloti che fanno parte delle Academy F1.

Numerosa la pattuglia italiana che comprende Giovanni Maschio, già presente lo scorso anno, e i nuovi arrivati Brando Badoer, Matteo De Palo, Nicola Lacorte e Valerio Rinicella. Come annunciato da Italiaracing, non sarà al via del 2024 il team inglese Arden, mentre ai test catalani mancherà il team italiano Monolite, che ci auguriamo di poter vedere nei prossimi test di Le Castellet (16-17 aprile) e Hockenheim (24-25 aprile).

Le ultime novità riguardano il team KIC di cui non si sapevano i nomi dei piloti. A Montmelò sarà presente con tre vetture per Enzo Scionti, Nandhavud Bhirombhakdi e Costa Toparis.

Team e piloti presenti al primo test collettivo

Prema
Rafael Camara - James Wharton - Ugo Ugochukwu - Marta Garcia

R-Ace
Tuukka Taponen - Enzo Deligny - Zachary David

G4 Racing
Romain Andriolo - Jesse Carrasquedo - Kanato Le

Trident
Nicola Lacorte - Roman Bilinski - Ruiqi Liu

ART
Alessandro Giusti - Yaroslav Veselaho - Lena Buhler - Evan Giltaire

Sainteloc
Theophile Nael - Matteo De Palo - Enzo Peugeot

RPM
Noah Stromsted - Giovanni Maschio - Edgar Pierre

MP Motorsport
Valerio Rinicella - Nikhil Bohra - Nikita Bedrin

Van Amersfoort
Pedro Clerot - Ivan Domingues - Brando Badoer

KIC
Enzo Scionti - Nandhavud Bhirombhakdi - Costa Toparis

30 Mar [16:48]

Bedrin raggiunge MP Motorsport
Si dividerà tra Regional e F3

Massimo Costa

Nikita Bedrin completa l'organico di MP Motorsport nella Regional European by Alpine. Il 18enne russo, che ormai da anni vive a Desenzano del Garda, affiancherà Valerio Rinicella e Nikhil Bohra. Ma l'impegno di Bedrin, si estenderà anche alla Formula 3 che sta già affrontando con PHM. Stagione quindi molto intensa per Nikita, che a inizio anno ha partecipato alla F4 UAE

Tre le concomitanze tra Regional by Alpine e Formula 3: in queste circostanze, Bedrin favorirà la serie che affianca il Mondiale F1. Salterà così la tappa di Spa del 26 maggio (correrà in F3 a Montecarlo), di Budapest del 23 giugno (concomitanza con Montmelò) e di Le Castellet del 21 luglio (concomitanza con Budapest).

Dopo due anni di F4 italiana, 2021 e 2022, Bedrin è salito direttamente in F3 con Jenzer ottenendo due podi e il 18esimo posto finale in campionato. Nella Regional European by Alpine, Bedrin ha invece partecipato a due eventi: a Zandvoort con Monolite, quinto in gara 2, e a Hockenheim con Van Amersfoort, terzo in gara 1. Nikita è parte della Academy PHM che ne cura la carriera.

La situazione piloti e team

Prema
Rafael Camara - James Wharton - Ugo Ugochukwu - Marta Garcia

R-Ace
Tuukka Taponen - Enzo Deligny - Zachary David

G4 Racing
Romain Andriolo - Jesse Carrasquedo - Kanato Le

Trident
Nicola Lacorte - Roman Bilinski - Ruiqi Liu

ART
Alessandro Giusti - Yaroslav Veselaho - Lena Buhler - Evan Giltaire

Sainteloc
Theophile Nael - Matteo De Palo - Enzo Peugeot

RPM
Noah Stromsted - Giovanni Maschio - Edgar Pierre

MP Motorsport
Valerio Rinicella - Nikhil Bohra - Nikita Bedrin

Van Amersfoort
Pedro Clerot - Ivan Domingues - Brando Badoer
 
KIC
TBA

Monolite
TBA

27 Mar [15:53]

Arden si ritira dal campionato
Per il team inglese una totale Brexit

Massimo Costa

Manca l'ufficialità, ma oramai è certo che il team Arden non farà più parte dello schieramento della Formula Regional European by Alpine 2024. Saranno così 11 le squadre che parteciperanno al campionato targato Renault e Aci Sport. La squadra inglese, fondata da Christian Horner (poi divenuto team principal Red Bull) nel 1997, negli ultimi anni ha compiuto una vera e propria Brexit dalle serie europee.

Alla fine del 2018 ha lasciato la GP3, poi divenuta F3 dal 2019, categoria che aveva frequentato fin dal 2010. Al termine della stagione 2019 è uscita dalla Formula 2, paddock che frequentava dal 2005 quando fu lanciata la GP2 e prima ancora era presente nella F.3000 Internazionale. Dal 2012 al 2015 ha anche gareggiato nella World Series Renault 3.5.

L'ingresso nella Regional europea di Arden è datato 2021, seguendo il naturale passaggio dalla Eurocup Renault che l'aveva vista debuttare nel 2017. Nel 2021 ha schierato William Alatalo, Nicola Marinangeli e Alex Quinn, poi nel 2022 ha iscritto Noel Leon, Joshua Durksen ed Eduardo Barrichello, infine la scorsa stagione ha portato in pista Tom Lebbon, Levente Revesz e nuovamente Durksen.

Alla fine del 2023, molti uomini dello staff tecnico hanno lasciato la sede Arden di Banbury trovando sistemazione in altri team, non necessariamente della Formula Regional. Nei test post campionato, Arden non si è mai vista e non si è mai saputo nulla in questi mesi di trattative per ingaggiare qualche pilota.

Arden quest'anno correrà nella britannica GB3, dove ha già annunciato quattro piloti (James Hedley, Noah Ping, Nikita Johnson e Shawn Rashid) e nella GB4, categoria che si disputa con le Tatuus T014, di vecchia generazione ancora senza halo, e per la quale ha annunciato il pilota Leon Wilson.

Avrà un impatto negativo sul campionato Regional European by Alpine 2024 l'assenza del team Arden? Se i top team hanno potuto firmare con un certo anticipo i tre piloti richiesti da regolamento, qualche difficoltà in più l'hanno avuta le formazioni di centro classifica. Non è una novità. Di certo, trovare 36 piloti non è mai stato facilissimo (ora diventano 33 i sedili disponibili), soprattutto da quando lo scorso anno è nata la Eurocup-3 spagnola, categoria similare che utilizza le stesse Tatuus Regional, anche se leggermente modificate nell'aerodinamica, e motori Autotecnica.

Fatto che, a parità di budget (più o meno) ha portato alcuni piloti non di primo piano a preferire i team di fascia alta della Eurocup-3 piuttosto che accordarsi con i team Regional European di centro o bassa classifica. Ma la Regional European by Alpine rimane un eccelente punto di riferimento per la crescita dei piloti in uscita dalla F4. E' ben organizzata, presenta ottimi circuiti nel proprio calendario, ha squadre di valore che sono protagoniste anche nelle categorie superiori F3 e F2, è ben appoggiata dalla FIA e ben seguita dalle varie Academy legate ai team di F1. Diciamo che per il momento, anche se dispiace l'uscita di scena della Arden, non si sono avvertite particolari scosse telluriche nella Regional European by Alpine.

In precedenza, nella categoria si erano verificate alcune sostituzioni. RPM nel 2022 ha preso il posto di DR Formula, Trident è entrata per JD Motorsport mentre Sainteloc nel 2023 ha preso il posto di FA Racing, che era la seconda formazione di MP Motorsport.

PrevPage 1 of 10Next

News

Regional by Alpine
v