F4 Italia

Mugello - Qualifica 1
Bohra e Slater conquistano le pole

Prima la doppietta di US Racing, poi il pareggio del team Prema. E' finita 2 a 2, a decidere il tutto saranno i tempi sup...

Leggi »
World Endurance

A Interlagos arrivano i primi
aggiornamenti sulla Ferrari 499P

Michele Montesano - XPB Images Vettura che vince non si cambia, si evolve. Reduce dal trionfo della 24 Ore di Le Mans, la Fe...

Leggi »
formula 1

Nel 2025 restano sei
le Sprint Race in calendario

22 marzo - Shanghai3 maggio - Miami26 luglio - Spa18 ottobre - Austin8 novembre - San Paolo29 novembre - Lusail

Leggi »
formula 1

La rinascita della Mercedes W15
passa dalla sospensione anteriore

Michele Montesano - XPB Images La Formula 1 è fatta di piccoli dettagli. Basta un nulla, una regolazione errata o un aggiorn...

Leggi »
formula 1

Lawson a Silverstone con la Red Bull
E Perez comincia a tremare...

Domani, 11 luglio, Liam Lawson sarà a Silverstone per guidare la Red Bull RB20 di questa stagione. L'occasione che si pre...

Leggi »
formula 1

McLaren e Norris, ancora troppi
errori per poter pensare al Mondiale

Avere la monoposto attualmente più veloce del paddock F1, ma non riuscire mai a concretizzare il massimo risultato nei Gran P...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
18 Feb [11:05]

Dubai - Gara 3
Slater campione, vince Al Dhaheri

Massimo Costa

Finale emozionante per la F4 UAE a Dubai, La decisiva, per l'assegnazione del ttiolo, gara 3 è stata intensa, da brividi, fin dall'avvio quando Alex Powell, in seconda fila, ha stallato per un problema tecnico, facendo venire i capelli verdi ai 29 che lo seguivano. Evitato per miracolo da tutti, poco dopo c'è stato un violento incidente, alla staccata del lungo rettifilo, con Tomass Stolcermanis che ha centrato Raphael Narac. Per la Tatuus del pilota Prema tanti danni e anche l'intervento del servizio medico che ha richiesto la sospensione della corsa con bandiera rossa. Per fortuna per Stolcermanis dopo i dovuti controlli non sono stati riscontrati problemi fisici.

In quel momento, la corsa presentava Rashid Al Dhaheri in prima posizione grazie a una bella partenza che gli ha permesso di superare Kean Nakamura, poi terzo Freddie Slater davanti a Dion Gowda. Dopo una ventina di minuti, le vetture superstiti sono uscite dalla corsia box e per un paio di giri hanno seguito la safety-car. Alla ripresa della gara, Al Dhaheri è stato continuamente messo sotto pressione da Nakamura che tentava disperatamente di superarlo.

Con la sua seconda posizione infatti, e la terza di Slater, Nakamura non avrebbe vinto il titolo. Mentre Keanu Al Azhari, leader del campionato, causa pessima qualifica 2 e partenza dalla quinta fila, navigava attorno alla decima piazza ingarbugliato in varie lotte. Per lui, una condanna. Nakamura ha tentato più volte il sorpasso ad Al Dhaheri, ma non c'è stato niente da fare, il ragazzo degli Emirati Arabi è stato perfetto fino all'ultima curva dell'ultimo giro vincendo la sua seconda gara stagionale nella F4 UAE.

Slater, terzo, si teneva a un secondo di distanza da Nakamura e osservava con il cuore in gola le manovre davanti a lui. Se il compagno di squadra in Mumbai Falcons fosse riuscito a superare Al Dhaheri, avrebbe perso il campionato. Dietro Slater, Gowda (altro pilota Mumbai Falcons) non ha osato intromettersi nel discorso per il titolo e pensava soltanto a controllare Enzo Yeh, ottimo quinto. 

Sotto la bandiera a scacchi è così esplosa la gioia di Al Dhaheri e poco dopo quella di Slater, terzo e campione 2024 della categoria. Un bravo va comunque a Nakamura, che non era dispiaciiuto più di tanto e con un bel sorriso si è complimentato con il 15enne inglese Slater ed ha festeggiato il titolo di miglior Rookie 2024. Al Azhari ha terminato ottavo e si è visto sfuggire dalle mani la vittoria finale nonostante un campionato vissuto da protagonista assoluto.



Domenica 18 febbraio 2024, gara 3

1 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 12 giri
2 - Kean Nakamura - Mumbai Falcons - 0"707
3 - Freddie Slater - Mumbai Falcons - 1"860
4 - Dion Gowda - Mumbai Falcons - 2"408
5 - Enzo Yeh - R-Ace - 3"003
6 - Enzo Deligny - R-Ace - 7"348
7 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 7"990
8 - Keanu Al Azhari - Yas Heat Academy - 13"238
9 - Jules Caranta - R-Ace - 13"335
10 - Jack Beeton - AGI - 15"162
11 - Zack Scoular - Yas Heat Academy - 17"091
12 - Alvise Rodella - Xcel - 18"245
13 - Kamal Mrad - PHM - 18"722
14 - Yevan David - Sainteloc - 19"168
15 - Luka Sammalisto - R-Ace - 19"753
16 - Sebastian Murray - Hitech - 23"223
17 - Reza Seewooruthun - Hitech - 23"670
18 - Kai Daryanani - Pinnacle - 26"522
19 - Gabriel Stilp - Hitech - 26"742
20 - Yuanpu Cui - Xcel - 27"141
21 - Maximiliano Restrepo - Sainteloc - 28"310
22 - Tiago Rodrigues - Xcel - 28"549
23 - Kai Shun Liu - Xcel - 28"599
24 - Everett Stack - PHM - 31"801
25 - Nicolas Stati - AGI - 33"798 *
26 - Maksimilian Popov - PHM - 34"895 **
27 - Yuhao Fu - Pinnacle - 38"671
28 - Davide Larini - PHM - 1'16"021

** 10" di penalità
* 5" di penalità

Ritirati
Deagen Fairclough
Carrie Schreiner
Tomass Stolcermanis
Raphael Narac
Alex Powell

Il campionato
1.Slater 172; 2.Nakamura 168;.3.Al Azhari 164; 4.Al Dhaheri 153; 5.Bedrin 124; 6.Powell 105; 7.Fairclough 75; 8.Stilp, Deligny 73; 10.Pin 66; 11.Gowda 65; 12.Beeton 52; 13.Quintarelli 42; 14.Caranta, Yeh 37; 16.Seewooruthun 24; 17.Scoular 20; 18.Stolcermanis 19; 19.Sammalisto, Murray 12; 21.Rodella 10; 22.Narac, Rodrigues 4; 24.Daryanani, Cui 2.

18 Feb [7:12]

Dubai - Gara 2
Prima vittoria per Deligny,
campionato apertissimo

Mattia Tremolada

Keanu Al Azhari 160 punti, Freddie Slater 157 e Kean Nakamura Berta 150. Così si presenteranno al via dell’ultima manche stagionale i tre contendenti al titolo della Formula 4 UAE. Ma colui che all’apparenza potrebbe sembrare in vantaggio, ovvero l'emiratino Al Azhari, scatterà solamente dalla quinta fila, lontanissimo dai rivali rispettivamente in seconda e prima fila. Se tutti e tre dovessero mantenere le posizioni che avranno sulla griglia di partenza, Namakura Berta salirebbe a 175 punti, seguito da Slater a 169 e Al Azhari a 161.

Tutto è ancora da scrivere, dunque, dopo una gara 2 interlocutoria. Ancora una volta, infatti, Al Azhari ha dimostrato di essere sotto pressione, rimanendo confinato in quarta piazza per tutta la corsa. Al penultimo passaggio ha tentato un attacco deciso nei confronti di Deagen Fairclough, ma la lotta ingaggiata ha fatto rientrare Slater, distante ben 4” in quel momento. Il pilota inglese non si è fatto pregare e all’ultima curva ha incrociato alla perfezione Al Azhari, soffiandogli il quarto posto e due punti importantissimi per soli 43 millesimi. Nakamura Berta ha invece chiuso nono con una corsa intelligente, ben consapevole di avere la propria occasione in gara 3 dalla pole position.

A vincere indisturbato è stato Enzo Deligny, che dopo una partenza perfetta dalla seconda piazza si è limitato a gestire un ottimo Tomass Stolcermanis, autore di una prova convincente dopo un debutto complicato settimana scorsa a Yas Marina. Sammalisto dalla prima casella, ottenuta in virtù dell'inversione dei primi 12 classificati di gara 1, è scivolato al sesto posto, precedendo sul traguardo Jules Caranta e Rashid Al Dhaheri, mentre Jack Beeton ha chiuso la top-10 davanti al duo Mumbai Falcons composto da Alex Powell e Dion Gowda.

Domenica 18 febbraio 2024, gara 2

1 - Enzo Deligny - R-Ace - 15 giri
2 - Tomass Stolcermanis - Prema - 1”081
3 - Deagen Fairclough - Hitech - 6”438
4 - Freddie Slater - Mumbai Falcons - 6”820
5 - Keanu Al Azhari - Yas Heat Academy - 6”843
6 - Luka Sammalisto - R-Ace - 7”831
7 - Jules Caranta - R-Ace - 10”021
8 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 10”696
9 - Kean Nakamura - Mumbai Falcons - 11”187
10 - Jack Beeton - AGI - 11”563
11 - Alex Powell - Mumbai Falcons - 12”917
12 - Dion Gowda - Mumbai Falcons - 13”709
13 - Zack Scoular - Yas Heat Academy - 24”713
14 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 25”519
15 - Yevan David - Sainteloc - 25”721
16 - Maksimilian Popov - PHM - 25”872
17 - Davide Larini - PHM - 26”160
18 - Yuanpu Cui - Xcel - 29”902
19 - Sebastian Murray - Hitech - 32”155
20 - Kamal Mrad - PHM - 32”711
21 - Tiago Rodrigues - Xcel - 33”119
22 - Kai Shun Liu - X GP - 34”844
23 - Reza Seewooruthun - Hitech - 35”528
24 - Kai Daryanani - Pinnacle - 35”635
25 - Nicolas Stati - AGI - 36”006
26 - Raphael Narac - Sainteloc - 40”383
27 - Alvise Rodella - Xcel - 40”899
28 - Carrie Schreiner - AGI - 44”100
29 - Maximiliano Restrepo - Sainteloc - 44”512
30 - Everett Stack - PHM - 46”818
31 - Yuhao Fu - Pinnacle - 49”368
32 - Enzo Yeh - R-Ace - 53”097

Ritirati
Gabriel Stilp

Il campionato
1.Al Azhari 160 punti; 2.Slater 157; 3.Nakamura 150; 4.Al Dhaheri 128; 5.Bedrin 124; 6.Powell 105; 7.Fairclough 75; 8.Stilp 73; 9.Pin 66; 10.Deligny 65; 11.Gowda 53; 12.Beeton 51; 13.Quintarelli 36; 14.Caranta 35; 15.Yeh 27; 16.Seewooruthun 24; 17.Scoular 20; 18.Stolcermanis 19; 19.Sammalisto, Murray 12; 21.Rodella 10; 22.Narac, Rodrigues 4; 24.Daryanani, Cui 2.

18 Feb [6:38]

Penalizzati Deligny e David
A Sammalisto la pole per gara 2

Mattia Tremolada

Enzo Deligny e Yevan David sono stati penalizzati con 5" aggiuntivi al tempo finale di gara 1. Il pilota francese precipita fuori dalla zona punti, dalla settima alla 11esima posizione, che gli consente comunque di mantenere la prima fila in vista della seconda manche in virtù dell'inversione dei primi 12 classificati di gara 1. Fortuna che invece non avrà David, che da 12esimo precipita in 19esima piazza. A beneficiarne su tutti sono Tomass Stolcermanis, promosso in top-10 per prendere il primo punto nella serie e Luka Sammalisto, che eredita così la pole position.

Sabato 17 febbraio 2024, gara 1

1 - Kean Nakamura - Mumbai Falcons - 14 giri
2 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 0”524
3 - Alex Powell - Mumbai Falcons - 2”362
4 - Jack Beeton - AGI - 6”635
5 - Freddie Slater - Mumbai Falcons - 6”706
6 - Enzo Yeh - R-Ace - 7”217
7 - Jules Caranta - R-Ace - 9”756
8 - Deagen Fairclough - Hitech - 10”482
9 - Keanu Al Azhari - Yas Heat Academy - 10”985
10 - Tomass Stolcermanis - Prema - 11”828
11 - Enzo Deligny - R-Ace - 14”026*
12 - Luka Sammalisto - R-Ace - 14”471
13 - Zack Scoular - Yas Heat Academy - 15”450
14 - Dion Gowda - Mumbai Falcons - 15”563
15 - Tiago Rodrigues - Xcel - 15”692
16 - Davide Larini - PHM - 16”385
17 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 17”061
18 - Maksimilian Popov - PHM - 17”488
19 - Yevan David - Sainteloc - 17”625*
20 - Sebastian Murray - Hitech - 18”392
21 - Raphael Narac - Sainteloc - 18”924
22 - Yuanpu Cui - Xcel - 19”616
23 - Kai Shun Liu - X GP - 20”518
24 - Nicolas Stati - AGI - 21”136
25 - Reza Seewooruthun - Hitech - 22”500
26 - Kamal Mrad - PHM - 23”534
27 - Everett Stack - PHM - 25”385
28 - Carrie Schreiner - AGI - 26”394
29 - Yuhao Fu - Pinnacle - 26”501
30 - Alvise Rodella - Xcel - 52”178
31 - Gabriel Stilp - Hitech - 3 giri

*5” di penalità

Ritirati
Kai Daryanani
Maximiliano Restrepo

Il campionato
1.Al Azhari 150 punti; 2.Nakamura 148; 3.Slater 145; 4.Bedrin, Al Dhaheri 124; 6.Powell 105; 7.Stilp 73; 8.Pin 66; 9.Fairclough 60; 10.Gowda 53; 11.Beeton 50; 12.Deligny 40; 13.Quintarelli 36; 14.Caranta 29; 15.Yeh 27; 16.Seewooruthun 24; 17.Scoular 20; 18.Murray 12; 19.Rodella 10; 20.Sammalisto, Narac, Rodrigues 4; 23.Daryanani, Cui 2; 24.Stolcermanis 1.

17 Feb [13:06]

Dubai - Gara 1
Nakamura domina, Al Azhari sprofonda

Mattia Tremolada

La pressione ha giocato un brutto scherzo a Keanu Al Azhari. Arrivato alla vigilia dell’ultimo appuntamento da leader di campionato, il portacolori di Yas Heat Academy ha vissuto un sabato da dimenticare. Prima le qualifiche, chiuse al quinto e decimo posto, ben lontano da Kean Nakamura Berta, due volte in pole. Poi una gara 1 disastrosa, condizionata da un errore al secondo giro che lo ha fatto precipitare dalla quinta alla decima piazza. Al Azhari non si è più ripreso, perdendo tutti i duelli affrontati in pista e conquistando un solo punto. Anche la consolazione di poter partire dalla seconda fila in gara 2 (in virtù dell’inversione dei primi dieci classificati della prima corsa), potrebbe essergli negata, dal momento che è sotto investigazione per aver compiuto un sorpasso in regime di safety car.

Dall’altro lato della barricata a sorridere è Nakamura Berta, impeccabile per quasi tutta la corsa. Dopo una bella partenza, il pilota junior Alpine ha dovuto contenere l’attacco di Rashid Al Dhaheri, che ha però dovuto alzare bandiera bianca in seguito all’ingresso della safety car. Al Dhaheri ha continuato a mettere pressione al rivale, che nel corso dell’ultimo passaggio è arrivato due volte al bloccaggio. Nakamura Berta è però riuscito comunque a vincere, balzando dal quarto al secondo posto in classifica, ad un solo punto di distanza da Al Azhari.

Molto bene anche Freddie Slater, che ha messo una pezza ad una qualifica sottotono con un bel quinto posto finale, ottenuto al termine di una corsa convincente. Il pilota inglese sale così a 145 punti, soli quattro in meno di Al Azhari, mentre Al Dhaheri è a 124, ancora in gioco. Bella prova da parte di Alex Powell, terzo, e di Jack Beeton, quarto in volata su Slater. Fuori dalla top-6 le tre R-Ace di Enzo Yeh, Enzo Deligny e Jules Caranta., mentre Deagen Fairclough ha preceduto Al Azhari. Tomass Stolcermanis e Yevan David condivideranno invece la prima fila dello schieramento in gara 2.

‍Sabato 17 febbraio 2024, gara 1

1 - Kean Nakamura - Mumbai Falcons - 14 giri
2 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 0”524
3 - Alex Powell - Mumbai Falcons - 2”362
4 - Jack Beeton - AGI - 6”635
5 - Freddie Slater - Mumbai Falcons - 6”706
6 - Enzo Yeh - R-Ace - 7”217
7 - Enzo Deligny - R-Ace - 9”026
8 - Jules Caranta - R-Ace - 9”756
9 - Deagen Fairclough - Hitech - 10”482
10 - Keanu Al Azhari - Yas Heat Academy - 10”985
11 - Tomass Stolcermanis - Prema - 11”828
12 - Yevan David - Sainteloc - 12”625
13 - Luka Sammalisto - R-Ace - 14”471
14 - Zack Scoular - Yas Heat Academy - 15”450
15 - Dion Gowda - Mumbai Falcons - 15”563
16 - Tiago Rodrigues - Xcel - 15”692
17 - Davide Larini - PHM - 16”385
18 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 17”061
19 - Maksimilian Popov - PHM - 17”488
20 - Sebastian Murray - Hitech - 18”392
21 - Raphael Narac - Sainteloc - 18”924
22 - Yuanpu Cui - Xcel - 19”616
23 - Kai Shun Liu - X GP - 20”518
24 - Nicolas Stati - AGI - 21”136
25 - Reza Seewooruthun - Hitech - 22”500
26 - Kamal Mrad - PHM - 23”534
27 - Everett Stack - PHM - 25”385
28 - Carrie Schreiner - AGI - 26”394
29 - Yuhao Fu - Pinnacle - 26”501
30 - Alvise Rodella - Xcel - 52”178
31 - Gabriel Stilp - Hitech - 3 giri

Ritirati
Kai Daryanani
Maximiliano Restrepo

Il campionato
1.Al Azhari 149 punti; 2.Nakamura 148; 3.Slater 145 punti; 4.Bedrin, Al Dhaheri 124; 6.Powell 105; 7.Stilp 73; 8.Pin 66; 9.Fairclough 58; 10.Gowda 53; 11.Beeton 50; 12.Deligny 46; 13.Quintarelli 36; 14.Yeh, Caranta 27; 16.Seewooruthun 24; 17.Scoular 20; 18.Murray 12; 19.Rodella 10; 20.Sammalisto, Narac, Rodrigues 4; 23.Daryanani, Cui 2.

17 Feb [10:10]

Dubai - Qualifiche
Doppietta di Nakamura

Mattia Tremolada

Doppietta importante di Kean Nakamura Berta nelle qualifiche dell’ultima tappa della Formula 4 UAE a Dubai. Il pilota dell’Alpine Academy era chiamato a rispondere dopo un fine settimana particolarmente sfortunato, che ha permesso a Keanu Al Azhari di consolidare la propria leadership al vertice della classifica. Il pilota emiratino, però, al contrario non ha brillato nelle prove ufficiali, chiudendo con il quinto e il decimo tempo. Nakamura, che si trova a -25 lunghezze dal rivale, avrà così la possibilità di recuperare molti punti e cercare il ribaltone in classifica. Freddie Slater, l’altro contendente al titolo (al momento a -13 da Al Azhari), non è andato oltre un 13esimo posto nel Q1, riscattandosi parzialmente nel secondo turno con il quarto tempo.

Meglio è andata ai suoi compagni di squadra, Rashid Al Dhaheri e Alex Powell (entrambi ancora matematicamente in lotta per il titolo seppur molto staccati), rispettivamente secondo e terzo in entrambe le sessioni. Molto bene anche Jules Caranta, ottimo quarto nel Q1 ed Enzo Yeh, quinto nel secondo turno. Tutti i piloti di R-Ace, compreso Luka Sammalisto, sono riusciti ad entrare in top-10, solo Enzo Deligny ha deluso, assicurandosi due volte la sesta fila dello schieramento. Da segnalare l’assenza di Doriane Pin, che solamente sette giorni fa aveva conquistato il primo successo stagionale, e Hiyu Yamakoshi, che ha subito un infortunio a Yas Marina.

Sabato 17 febbraio 2024, qualifica 1

1 - Kean Nakamura - Mumbai Falcons - 2’00”939
2 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 2’01”100
3 - Alex Powell - Mumbai Falcons - 2’01”195
4 - Jules Caranta - R-Ace - 2’01”324
5 - Keanu Al Azhari - Yas Heat Academy - 2’01”325
6 - Jack Beeton - AGI - 2’01”365
7 - Enzo Yeh - R-Ace - 2’01”401
8 - Dion Gowda - Mumbai Falcons - 2’01”488
9 - Deagen Fairclough - Hitech - 2’01”514
10 - Luka Sammalisto - R-Ace - 2’01”516
11 - Zack Scoular - Yas Heat Academy - 2’01”573
12 - Enzo Deligny - R-Ace - 2’01”603
13 - Freddie Slater - Mumbai Falcons - 2’01”604
14 - Tomass Stolcermanis - Prema - 2’01”646
15 - Tiago Rodrigues - Xcel - 2’01”868
16 - Gabriel Stilp - Hitech - 2’01”871
17 - Alvise Rodella - Xcel - 2’01”871
18 - Maksimilian Popov - PHM - 2’02”037
19 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 2’02”043
20 - Yuanpu Cui - Xcel - 2’02”058
21 - Reza Seewooruthun - Hitech - 2’02”268
22 - Nicolas Stati - AGI - 2’02”300
23 - Davide Larini - PHM - 2’02”360
24 - Sebastian Murray - Hitech - 2’02”406
25 - Kamal Mrad - PHM - 2’02”460
26 - Yevan David - Sainteloc - 2’02”598
27 - Kai Shun Liu - X GP - 2’02”607
28 - Maximiliano Restrepo - Sainteloc - 2’02”713
29 - Raphael Narac - Sainteloc - 2’02”807
30 - Kai Daryanani - Pinnacle - 2’02”991
31 - Carrie Schreiner - AGI - 2’03”147
32 - Yuhao Fu - Pinnacle - 2’04”234
33 - Everett Stack - PHM - 2’04”472

Sabato 17 febbraio 2024, qualifica 2

1 - Kean Nakamura - Mumbai Falcons - 1’59”798
2 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 2’00”463
3 - Alex Powell - Mumbai Falcons - 2’00”645
4 - Freddie Slater - Mumbai Falcons - 2’00”723
5 - Enzo Yeh - R-Ace - 2’00”738
6 - Dion Gowda - Mumbai Falcons - 2’00”740
7 - Luka Sammalisto - R-Ace - 2’00”753
8 - Jules Caranta - R-Ace - 2’00”806
9 - Jack Beeton - AGI - 2’00”864
10 - Keanu Al Azhari - Yas Heat Academy - 2’00”869
11 - Enzo Deligny - R-Ace - 2’00”920
12 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 2’00”997
13 - Tomass Stolcermanis - Prema - 2’01”097
14 - Tiago Rodrigues - Xcel - 2’01”281
15 - Zack Scoular - Yas Heat Academy - 2’01”345
16 - Deagen Fairclough - Hitech - 2’01”347
17 - Gabriel Stilp - Hitech - 2’01”387
18 - Alvise Rodella - Xcel - 2’01”402
19 - Maksimilian Popov - PHM - 2’01”511
20 - Yevan David - Sainteloc - 2’01”531
21 - Reza Seewooruthun - Hitech - 2’01”624
22 - Kamal Mrad - PHM - 2’01”647
23 - Davide Larini - PHM - 2’01”679
24 - Sebastian Murray - Hitech - 2’01”762
25 - Maximiliano Restrepo - Sainteloc - 2’01”880
26 - Nicolas Stati - AGI - 2’01”890
27 - Raphael Narac - Sainteloc - 2’02”237
28 - Everett Stack - PHM - 2’02”308
29 - Kai Shun Liu - X GP - 2’02”414
30 - Kai Daryanani - Pinnacle - 2’02”477
31 - Carrie Schreiner - AGI - 2’02”818
32 - Yuanpu Cui - Xcel - 2’03”135
33 - Yuhao Fu - Pinnacle - 2’03”218‍

12 Feb [10:25]

Al Azhari penalizzato
per falsa partenza

Mattia Tremolada

Una penalità di 5” ha costretto Keanu Al Azhari, reo di aver anticipato lo spegnimento dei semafori, a cedere una posizione, scivolando dal secondo al terzo posto a favore di Enzo Deligny, che sale così di un gradino sul podio. Al Azhari perde anche tre punti in classifica, scendendo a 148, 13 in più di Freddie Slater.

Anche Luka Sammalisto è stato penalizzato, rimediando due sanzioni di 5” e 15”, che lo costringono a scivolare dall’ottava alla 12esima posizione, finendo fuori dalla zona punti a favore di Doriane Pin, Yuanpu Cui e Jules Caranta. Sebastian Murray e Hiyu Yamakoshi saranno invece arretrati di tre caselle sulla griglia di partenza della prossima corsa.

Domenica 11 febbraio 2024, gara 3

1 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 13 giri
2 - Enzo Deligny - R-Ace - 4”757
3 - Keanu Al Azhari - Yas Heat Academy - 5”410*
4 - Gabriel Stilp - Hitech - 8”789
5 - Dion Gowda - Mumbai Falcons - 9”627
6 - Deagen Fairclough - Hitech - 9”987
7 - Reza Seewooruthun - Hitech - 12”467
8 - Doriane Pin - Prema - 13”400
9 - Yuanpu Cui - Xcel - 14”294
10 - Jules Caranta - R-Ace - 15”159
11 - Enzo Yeh - R-Ace - 23”100
12 - Luka Sammalisto - R-Ace - 32”093**
13 - Yevan David - Sainteloc - 33”625
14 - Zack Scoular - Yas Heat Academy - 39”792
15 - Tiago Rodrigues - Xcel - 40”176
16 - Kai Shun Liu - Xcel - 41”173
17 - Davide Larini - PHM - 48”623
18 - Everett Stack - PHM - 55”117
19 - Jack Beeton - AGI - 1’30”285
20 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 1’38”817
21 - Sebastian Murray - Hitech - 1’39”627
22 - Kai Daryanani - Pinnacle - 1’44”985
23 - Alex Powell - Mumbai Falcons - 1’45”288
24 - Yuhao Fu - Pinnacle - 1’45”715
25 - Maksimilian Popov - PHM - 1’55”880
26 - Alvise Rodella - Xcel - 1’56”211
27 - Maximiliano Restrepo - Sainteloc - 1’57”014
28 - Nicolas Stati - AGI - 1 giro

*5” di penalità
**20” di penalità

Ritirati
Freddie Slater
Kamal Mrad
Kean Nakamura
Hiyu Yamakoshi
Tomass Stolcermanis
Raphael Narac

Il campionato
1.Al Azhari 148 punti; 2.Slater 135 punti; 3.Bedrin 124; 4.Nakamura 123; 5.Al Dhaheri 106; 6.Powell 90; 7.Stilp 73; 8.Pin 66; 9.Fairclough 56; 10.Gowda 53; 11.Deligny 40; 12.Beeton 38; 13.Quintarelli 36; 14.Caranta 23; 15.Seewooruthun 22; 16.Scoular 20; 17.Yeh 19; 18.Murray 12; 19.Rodella 10; 20.Sammalisto 6; 21.Narac, Rodrigues 4; 23.Daryanani, Cui 2.

11 Feb [12:10]

Yas Marina - Gara 3
Vince Al Dhaheri, Al Azhari leader

Mattia Tremolada

In una corsa ricca di variabili imprevedibili, l’unica costante è rimasta la leadership di Rashid Al Dhaheri. Scattato dalla pole position, il pilota della Prema è stato impeccabile nella gestione di gara 3, mantenendo sempre calma e lucidità anche nei momenti più complicati. La corsa è infatti scattata su pista umida, ma tutti i piloti hanno optato per montare gomme da asciutto. Già nel secondo giro è entrata in azione la safety car, necessaria per rimuovere la vettura di Raphael Narac, e in contemporanea ha ricominciato a piovere.

La gara è quindi stata sospesa con la bandiera rossa e al momento della ripartenza la scelta tra gomme slick o rain ha messo in difficoltà molti protagonisti. I cinque piloti che in quel momento occupavano la testa, Al Dhaheri, Keanu Al Azhari, Kean Nakamura Berta, Enzo Deligny e Gabriel Stilp, hanno tutti optato per le slick, ma nei primi giri si sono trovati ad affrontare condizioni difficilissime. Nonostante tutto, Al Dhaheri ha respinto tutti gli attacchi, cogliendo la prima vittoria stagionale, che lo proietta in quinta posizione nella classifica assoluta, ancora matematicamente in lizza per il titolo alla vigilia dell’ultima tappa di Dubai.

La leadership di Keanu Al Azhari è però parecchio distante, con il portacolori di Yas Heat Academy che con intelligenza ha portato a casa un secondo posto importantissimo in ottica campionato, forse fondamentale al fine dell’assegnazione del titolo. Kean Nakamura Berta, infatti, è nuovamente finito ko per una foratura durante la lotta con Stilp per la piazza d’onore, mentre Freddie Slater ha sbagliato la scelta delle gomme da montare dopo la bandiera rossa, optando per le rain. Al Azhari è così balzato al comando con 151 punti, 16 in più di Slater e 28 in più di Nakamura Berta.

Bel terzo posto per Deligny, che ha preceduto Stilp, nuovamente velocissimo su pista umida. Dion Gowda ha invece tenuto a bada Deagen Fairclough, seguito da Luka Sammalisto e Reza Seewooruthun. I piloti junior Mercedes Doriane Pin e Yuanpu Cui hanno chiuso la top-10. Jack Beeton, 19esimo, è stato il migliore al traguardo dei piloti su rain, con Alex Powell che tra tutti è stato quello a perdere più terreno, precipitando dalla sesta alla 23esima piazza.

Domenica 11 febbraio 2024, gara 3

1 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 13 giri
2 - Keanu Al Azhari - Yas Heat Academy - 0”410
3 - Enzo Deligny - R-Ace - 4”757
4 - Gabriel Stilp - Hitech - 8”789
5 - Dion Gowda - Mumbai Falcons - 9”627
6 - Deagen Fairclough - Hitech - 9”987
7 - Luka Sammalisto - R-Ace - 12”093
8 - Reza Seewooruthun - Hitech - 12”467
9 - Doriane Pin - Prema - 13”400
10 - Yuanpu Cui - Xcel - 14”294
11 - Jules Caranta - R-Ace - 15”159
12 - Enzo Yeh - R-Ace - 23”100
13 - Yevan David - Sainteloc - 33”625
14 - Zack Scoular - Yas Heat Academy - 39”792
15 - Tiago Rodrigues - Xcel - 40”176
16 - Kai Shun Liu - Xcel - 41”173
17 - Davide Larini - PHM - 48”623
18 - Everett Stack - PHM - 55”117
19 - Jack Beeton - AGI - 1’30”285
20 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 1’38”817
21 - Sebastian Murray - Hitech - 1’39”627
22 - Kai Daryanani - Pinnacle - 1’44”985
23 - Alex Powell - Mumbai Falcons - 1’45”288
24 - Yuhao Fu - Pinnacle - 1’45”715
25 - Maksimilian Popov - PHM - 1’55”880
26 - Alvise Rodella - Xcel - 1’56”211
27 - Maximiliano Restrepo - Sainteloc - 1’57”014
28 - Nicolas Stati - AGI - 1 giro

Ritirati
Freddie Slater
Kamal Mrad
Kean Nakamura
Hiyu Yamakoshi
Tomass Stolcermanis
Raphael Narac

Il campionato
1.Al Azhari 151 punti; 2.Slater 135; 3.Bedrin 124; 4.Nakamura 123; 5.Al Dhaheri 106; 6.Powell 90; 7.Stilp 73; 8.Pin 64; 9.Fairclough 56; 10.Gowda 53; 11.Beeton 38; 12.Deligny 37; 13.Quintarelli 36; 14.Caranta, Seewooruthun 22; 16.Scoular 20; 17.Yeh 19; 18.Murray 12; 19.Rodella, Sammalisto 10; 21.Narac, Rodrigues 4; 23.Daryanani 2; 24.Cui 1.

11 Feb [7:44]

Yas Marina - Gara 2
Stilp emerge nel diluvio

Mattia Tremolada

Una sorpresa ha accolto stamane i protagonisti della Formula 4 UAE a Yas Marina. Una pioggia torrenziale ha infatti colpito il circuito che sorge alle porte di Abu Dhabi, aggiungendo una interessante variabile per le ultime due gare del fine settimana. Dopo quattro passaggi dietro la safety car, utili a prendere dimestichezza con queste inedite condizioni e con le gomme da bagnato, la corsa è partita con un Reza Seewooruthun subito autore di uno splendido sorpasso all’esterno di Enzo Yeh, che scattava dalla pole in virtù dell’inversione dei primi 12 classificati di gara 1.

Il sogno di Seewooruthun si è infranto a tre giri dal termine, quando il suo compagno di squadra in Hitech Gabriel Stilp è riuscito a sorprenderlo per prendere la testa della corsa. Stilp ha così completato una gran rimonta dalla sesta posizione, involandosi verso una solitaria vittoria, la seconda in carriera dopo quella conquistata nel British F4 nel 2023. Seewooruthun ha completato la doppietta Hitech, che ha piazzato anche Sebastian Murray al quinto posto, risollevando le sorti di una stagione sfortunata fino a questo momento. Il recupero di Deagen Fairclough è invece terminato dopo un contatto con Jack Beeton.

Terza posizione per Yeh, che ha preceduto sul traguardo un Matteo Quintarelli in grande spolvero in condizioni difficili. Poi Murray e Rashid Al Dhaheri, a sua volta protagonista di una corsa positiva, mentre Alex Powell ha sorpreso in volata Jules Caranta. Enzo Deligny e Doriane Pin hanno completato la top-10, davanti ad un ottimo Yuanpu Cui e a Keanu Al Azhari, autore anche del giro più veloce nell’ultimo passaggio.

Il pilota di casa, così come Freddie Slater (14esimo al traguardo), non è riuscito nell’impresa di raggiungere la zona punti dopo essere partito dal fondo della griglia a causa dell’incidente di gara 1. Slater e Al Azhari possono però consolarsi, in quanto Kean Nakamura Berta, dopo la penalità rimediata nella prima corsa, ha gettato al vento un’altra ghiotta occasione, terminando anzitempo la propria gara in seguito ad un contatto con Caranta, in cui ha rimediato una foratura. Dunque la classifica rimane invariata. Da segnalare che, nonostante la scarsa visibilità, e nonostante i contatti e gli incidenti non siano mancati, non è mai stato necessario l’intervento della safety car.

Domenica 11 febbraio 2024, gara 2

1 - Gabriel Stilp - Hitech - 12 giri
2 - Reza Seewooruthun - Hitech - 4”831
3 - Enzo Yeh - R-Ace - 6”675
4 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 7”691
5 - Sebastian Murray - Hitech - 10”474
6 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 10”564
7 - Alex Powell - Mumbai Falcons - 14”911
8 - Jules Caranta - R-Ace - 14”939
9 - Enzo Deligny - R-Ace - 20”087
10 - Doriane Pin - Prema - 20”468
11 - Yuanpu Cui - Xcel - 20”930
12 - Keanu Al Azhari - Yas Heat Academy - 21”711
13 - Luka Sammalisto - R-Ace - 25”207
14 - Freddie Slater - Mumbai Falcons - 25”960
15 - Raphael Narac - Sainteloc - 27”627
16 - Tomass Stolcermanis - Prema - 28”614
17 - Hiyu Yamakoshi - Pinnacle - 30”514
18 - Kamal Mrad - PHM - 31”243
19 - Maksimilian Popov - PHM - 33”427
20 - Davide Larini - PHM - 36”177
21 - Nicolas Stati - AGI - 38”345
22 - Jack Beeton - AGI - 39”953
23 - Deagen Fairclough - Hitech - 41”809
24 - Yuhao Fu - Pinnacle - 53”756
25 - Kai Daryanani - Pinnacle - 1’13”136

Ritirati
Tiago Rodrigues
Everett Stack
Dion Gowda
Yevan David
Kean Nakamura
Alvise Rodella
Zack Scoular
Kai Shun Liu
Maximiliano Restrepo

Il campionato
1.Slater 135 punti; 2.Al Azhari 133; 3.Bedrin 124; 4.Nakamura 123; 5.Powell 90; 6.Al Dhaheri 81; 7.Pin 62; 8.Stilp 61; 9.Fairclough 48; 10.Gowda 43; 11.Beeton 38; 12.Quintarelli 36; 13.Deligny, Caranta 22; 15.Scoular 20; 16.Yeh 19; 17.Seewooruthun 18; 18.Murray 12; 19.Rodella 10; 20.Narac, Rodrigues, Sammalisto 4; 23.Daryanani 2.

11 Feb [1:19]

Nakamura penalizzato,
Pin eredita la vittoria

Mattia Tremolada

Colpo di scena a motori spenti a Yas Marina. Kean Nakamura Berta, che aveva tagliato il traguardo in prima posizione, è stato penalizzato con 5” aggiuntivi al tempo finale di gara per essersi mosso prima dello spegnimento dei semafori. Il pilota di Mumbai Falcons precipita così dalla prima alla quinta piazza, restituendo a Freddi Slater la leadership di campionato.

Nonostante la battuta a vuoto di gara 1 il pilota inglese continua a guidare la classifica con 135 lunghezze, seguito da Al Azhari a 133, mentre Nakamura Berta è addirittura quarto alle spalle anche dell’assente Nikita Bedrin a 123 punti.

La vittoria passa invece nelle mani di Doriane Pin, prima davanti a Rashid Al Dhaheri e Alex Powell, che sale sul terzo gradino del podio. Per Pin si tratta del secondo successo in monoposto dopo quello conquistato a Sepang nella Formula 4 SEA.

Sabato 10 febbraio 2024, gara 1

1 - Doriane Pin - Prema - 13 giri in 30’45”545
2 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 1”083
3 - Alex Powell - Mumbai Falcons - 1”606
4 - Enzo Deligny - R-Ace - 4”258
5 - Kean Nakamura - Mumbai Falcons - 4”370
6 - Dion Gowda - Mumbai Falcons - 4”394
7 - Gabriel Stilp - Hitech - 5”069
8 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 5”781
9 - Jules Caranta - R-Ace - 6”231
10 - Sebastian Murray - Hitech - 6”866
11 - Reza Seewooruthun - Hitech - 7”830
12 - Enzo Yeh - R-Ace - 8”264
13 - Alvise Rodella - Xcel - 9”226
14 - Jack Beeton - AGI - 10”158
15 - Kamal Mrad - PHM - 11”948
16 - Yevan David - Sainteloc - 12”910
17 - Raphael Narac - Sainteloc - 13”737
18 - Luka Sammalisto - R-Ace - 15”756
19 - Davide Larini - PHM - 15”947
20 - Yuanpu Cui - Xcel - 16”444
21 - Nicolas Stati - AGI - 16”818
22 - Tiago Rodrigues - Xcel - 17”127
23 - Kai Daryanani - Pinnacle - 17”812
24 - Kai Shun Liu - X GP - 18”116
25 - Tomass Stolcermanis - Prema - 18”713
26 - Yuhao Fu - Pinnacle - 19”736
27 - Everett Stack - PHM - 20”369
28 - Maksimilian Popov - PHM - 37”293

*5” di penalità

Ritirati
Zack Scoular
Hiyu Yamakoshi
Maximiliano Restrepo
Deagen Fairclough
Freddie Slater
Keanu Al Azhari

Il campionato
1.Slater 135 punti; 2.Al Azhari 133; 3.Bedrin 124; 4.Nakamura 123; 5.Powell 84; 6.Al Dhaheri 73; 7.Pin 61; 8.Fairclough 48; 9.Gowda 43; 10.Beeton 38; 11.Stilp 36; 12.Quintarelli 24; 13.Deligny, Scoular 20; 15.Caranta 18; 16.Rodella 10; 17.Yeh, Narac, Rodrigues, Sammalisto 4; 21.Daryanani, Murray 2.

10 Feb [17:30]

Yas Marina - Gara 1
Nakamura vince e prende la leadership

Mattia Tremolada

Avevamo detto, nell’articolo della corsa precedente, che aveva perso terreno in classifica, precipitando a -22 punti dalla testa dopo un avvio brillante. Kean Nakamura Berta, grazie alla seconda vittoria stagionale, è ora tornato clamorosamente in prima posizione, approfittando del contatto che ha messo ko i due contendenti al titolo, Freddie Slater e Keanu Al Azhari, che si sono agganciati sul rettifilo di partenza subito dopo lo spegnimento dei semafori.

Doriane Pin, infatti, dalla pole non ha avuto uno scatto brillante, venendo subito superata da Nakamura Berta. Anche Slater ed Al Azhari sono riusciti ad affiancarla, ma lo spazio per tre vetture non era sufficiente e i due sono così arrivati al contatto, finendo fuori gioco. Nakamura Berta si è involato indisturbato verso la vittoria, che lo porta a 138 lunghezze, mentre Slater e Al Azhari rimangono rispettivamente fermi a 135 e 133.

La lotta al titolo proseguirà domani, con Nakamura Berta che potrà beneficiare di una posizione di partenza nettamente migliore rispetto ai due rivali in gara 2 per allungare ulteriormente, in quanto sarà in sesta fila mentre Slater e Al Azhari partiranno dal fondo. Per quanto riguarda gara 3, Nakamura Berta sarà secondo, Al Azhari terzo, mentre Slater solamente 21esimo, in quello che rischia di diventare un fine settimana da incubo per lui.

Pin, Rashid Al Dhaheri e Alex Powell hanno completato il poker Prema-Mumbai Falcons alle spalle del vincitore Nakamura Berta, mentre Enzo Deligny è riuscito a spuntarla su un’altra vettura della squadra vicentina, quella affidata a Dion Gowda. In zona punti anche Gabriel Stilp, Matteo Quintarelli, Jules Caranta e Sebastian Murray, mentre Reza Seewooruthun e Enzo Yeh scatteranno dalla prima fila di partenza in gara 2 in virtù dell’inversione dei primi 12 classificati. Escluso per un soffio da tale beneficio Alvise Rodella, 13esimo, mentre Davide Larini, alla prima uscita stagionale, è risultato 19esimo.

Sabato 10 febbraio 2024, gara 1

1 - Kean Nakamura - Mumbai Falcons - 13 giri
2 - Doriane Pin - Prema - 0”630
3 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 1”713
4 - Alex Powell - Mumbai Falcons - 2”236
5 - Enzo Deligny - R-Ace - 4”888
6 - Dion Gowda - Mumbai Falcons - 5”024
7 - Gabriel Stilp - Hitech - 5”699
8 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 6”411
9 - Jules Caranta - R-Ace - 6”861
10 - Sebastian Murray - Hitech - 7”496
11 - Reza Seewooruthun - Hitech - 8”460
12 - Enzo Yeh - R-Ace - 8”894
13 - Alvise Rodella - Xcel - 9”856
14 - Jack Beeton - AGI - 10”788
15 - Kamal Mrad - PHM - 12”578
16 - Yevan David - Sainteloc - 13”540
17 - Raphael Narac - Sainteloc - 14”367
18 - Luka Sammalisto - R-Ace - 16”386
19 - Davide Larini - PHM - 16”577
20 - Yuanpu Cui - Xcel - 17”074
21 - Nicolas Stati - AGI - 17”448
22 - Tiago Rodrigues - Xcel - 17”757
23 - Kai Daryanani - Pinnacle - 18”442
24 - Kai Shun Liu - X GP - 18”746
25 - Tomass Stolcermanis - Prema - 19”343
26 - Yuhao Fu - Pinnacle - 20”366
27 - Everett Stack - PHM - 20”999
28 - Maksimilian Popov - PHM - 37”923

Ritirati
Zack Scoular
Hiyu Yamakoshi
Maximiliano Restrepo
Deagen Fairclough
Freddie Slater
Keanu Al Azhari

Il campionato
1.Nakamura 138 punti; 2.Slater 135; 3.Al Azhari 133; 4.Bedrin 124; 5.Powell 81; 6.Al Dhaheri 70; 7.Pin 54; 8.Fairclough 48; 9.Gowda 43; 10.Beeton 38; 11.Stilp 36; 12.Quintarelli 24; 13.Scoular 20; 14.Deligny, Caranta 18; 16.Rodella 10; 17.Yeh, Narac, Rodrigues, Sammalisto 4; 21.Daryanani, Murray 2.

PrevPage 1 of 10Next

News

F4 UAE
v

FirstPrevPage 1 of 2NextLast
FirstPrevPage 1 of 2NextLast