Rally

WRC 2022: al via la rivoluzione ibrida
Chi sarà il successore di Ogier?

Michele Montesano Quello che si appresta a partire non sarà il solito Rally di Montecarlo, bensì l’inizio della nuova era p...

Leggi »
formula 1

Gomme da 18 pollici in Formula 1,
la grande sfida del 150° anno Pirelli

Nasce come anno importante, il 2022 della Pirelli. È il 150esimo di attività dell'azienda, con numerose novità in ambito ...

Leggi »
World Endurance

Test ad Alcaniz per la Peugeot 9X8
Il team salterà la 1000 Miglia di Sebring

Michele Montesano Continua senza sosta la tabella di marcia per il ritorno nel FIA WEC da parte di Peugeot Sport. Il team s...

Leggi »
altre

Adria sotto sequestro
Buco di 53 milioni di euro

Il paddock dell'area karting era strapieno, come sempre quando si è alla vigilia del primo evento internazionale organizz...

Leggi »
formula 1

La F1 pensa all'obbligo vaccinale:
non ci saranno casi simil Djokovic

Il caso di Novak Djokovic ha dominato la scena del dibattito internazionale, non solo sportivo. Il tennista serbo, numero 1 a...

Leggi »
Rally

Oreca obiettivo Dakar 2023 con l’ibrido
Allo studio anche un motore a idrogeno

Michele Montesano La quarantaquattresima edizione della Dakar è appena andata in archivio, ma Oreca punta lo sguardo già al...

Leggi »
23 Set [12:27]

Spielberg - Gara 2
Schumacher inarrestabile, crash Ticktum

Jacopo Rubino

La marcia trionfale di Mick Schumacher prosegue: quinta vittoria consecutiva nel FIA Formula 3 European Championship a Spielberg, ottava totale, con una gara 2 di nuovo tutta in testa dopo essere partito dalla pole-position. E dopo aver preso ieri la vetta della classifica generale, adesso è addirittura in fuga sfruttando il clamoroso ko di Dan Ticktum.

A due giri dal termine, dopo la ripartenza per l'incidente fra Artem Petrov e Alex Palou, il britannico si è trovato stretto a sandwich fra Sacha Fenestraz e Jehan Daruvala nella lotta per la settima posizione: apparentemente senza grosse colpe, Ticktum è stato così coinvolto in una spettacolare carambola nella discesa che porta a curva 4. La bandiera a scacchi è perciò sventolata in regime di safety-car, mentre il pupillo Red Bull, a caldo, ha persino lanciato il volante in aria uscendo dall'abitacolo. Ora Schumacher scappa a +43 in graduatoria (311 a 268), sicuro di poter terminare il weekend ancora da leader.

Anzi, un Ticktum in caduta libera deve ormai guardarsi alle spalle: con la piazza d'onore di questa mattina, Marcus Armstrong si è portato a -18 dal rivale di casa Motopark. Il neozelandese ha tenuto a bada il compagno Robert Shwartzman, con il russo ancora a podio (dal Nurburgring è il quinto di fila) e la Prema che può festeggiare una delle sue tante triplette.

Quarto posto per l'estone Juri Vips, seguito dal connazionale Ralf Aron e da Jonathan Aberdein. Dietro al sudafricano hanno terminato Fabio Scherer, Ferdinand Habsburg e Guan Yu Zhou che hanno approfittato del crash Fenestraz-Ticktum-Daruvala per entrare in zona punti. A completare la top 10 è una "quota rosa", Sophia Florsch: per la ragazza tedesca del team Van Amersfoort, che ha esordito a Zandvoort, è la prima volta nel FIA F3.

La corsa ha registrato altri due episodi da moviola: già in apertura si sono scontrati Sebastian Fernandez e Keyvan Andres, chiamando subito l'ingresso della safety-car (rimasta peraltro in pista per diversi minuti), mentre al giro 14 Nikita Troitskiy è stato messo fuori gioco da Daruvala, autore di un'entrata molto aggressiva in curva 3. La vettura del russo si è persino sollevata in aria, rimediando la rottura della sospensione. L'indiano ha continuato, prima del botto finale.

Domenica 23 settembre 2018, gara 2

1 - Mick Schumacher (Dallara-Mercedes) - Prema - 22 giri 35'47"756
2 - Marcus Armstrong (Dallara-Mercedes) - Prema - 0"348
3 - Robert Shwartzman (Dallara-Mercedes) - Prema - 0"747
4 - Juri Vips (Dallara-VW) - Motopark - 1"140
5 - Ralf Aron (Dallara-Mercedes) - Prema - 2"463
6 - Jonathan Aberdein (Dallara-VW) - Motopark - 5"251
7 - Fabio Scherer (Dallara-VW) - Motopark - 5"575
8 - Ferdinand Habsburg (Dallara-VW) - Carlin - 7"640
9 - Guan Yu Zhou (Dallara-Mercedes) - Prema - 8"625
10 - Sophia Floersch (Dallara-Mercedes) - Van Amersfoort - 9"337
11 - Enaam Ahmed (Dallara-Mercedes) - Hitech - 9"874
12 - Ben Hingeley (Dallara-Mercedes) - Hitech - 11"217
13 - Marino Sato (Dallara-VW) - Motopark - 11"885
14 - Julian Hanses (Dallara-VW) - Carlin - 12"429
15 - Ameya Vaidyanathan (Dallara-VW) - Carlin - 14"093
16 - Sacha Fenestraz (Dallara-VW) - Carlin - 2 giri
17 - Dan Ticktum (Dallara-VW) - Motopark - 2 giri
18 - Jehan Daruvala (Dallara-VW) - Carlin - 2 giri

Giro più veloce: Mick Schumacher 1'23"812

Ritirati
17° giro - Alex Palou
17° giro - Artem Petrov
14° giro - Nikita Troitskiy
1° giro - Sebastian Fernandez
1° giro - Keyvan Andres

Il campionato
1.Schumacher 311 punti; 2.Ticktum 268; 3.Armstrong 250; 4.Vips 238; 5.Aron 217,5; 6.Shwartzman 216; 7.Palou 172; 8.Ahmed 168; 9.Zhou 167; 10.Daruvala 118,5

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone