altre

Centenario Monza, Sticchi Damiani:
recuperare l'anello dell'alta velocità

Jacopo Rubino

Il 2022 segnerà il centenario di Monza, il terzo circuito permanente più antico ...

Leggi »
Mondiale Rally

Niente ritiro per Ogier:
resta in Toyota per il WRC 2021

Jacopo Rubino

Il ritiro può attendere: Sebastien Ogier ha deciso di proseguire almeno per un altro anno ...

Leggi »
3 Ott [22:33]

Indy Road, gara 2
Power dall'inizio alla fine

Marco Cortesi

Gara 2 opposta alla prima del weekend a Indianapolis. La corsa conclusiva del doppio appuntamento sulla pista stradale dell'Indiana non è stata imprevedibile come quella d'apertura: Will Power ha comandato dalla pole ciascuno dei 75 giri in programma riuscendo nel finale a reagire al ritorno di Colton Herta. Power ha gestito al meglio il suo ultimo treno di gomme morbide, terminando con un vantaggio di nove decimi. La sua gestione è stata perfetta, cosa che gli ha permesso di concludere al vertice e vendicarsi dopo il problema ai box che l'aveva rallentato in gara 1.

Herta è riuscito a recuperare la piazza d'onore dopo che, al 27° giro, il compagno di colori Alexander Rossi aveva avuto provvisoriamente la meglio. Rossi, che ha scelto di tenere le gomme dure per l'ultimo stint, è stato però ripassato, concludendo con un buon terzo posto un evento di ottimo livello. In quarta piazza, Josef Newgarden ha continuato a "tagliare" il suo distacco in classifica da Scott Dixon, solo ottavo. Ad aiutarlo, un ottimo avvio e un sorpasso di qualità a metà gara nei confronti di Patricio O'Ward

Top-5 per il messicano di Sam Schmidt e della McLaren, davanti a Jack Harvey e Graham Rahal, mentre Dixon si è piazzato ottavo. Nelle fasi iniziali, un detrito aveva danneggiato il suo fondo, che ha però retto così fino alla conclusione. Top-10 anche per Alex Palou, veloce nelle fasi iniziali, e Simon Pagenaud. Il francese ha avuto un altro weekend da dimenticare, partendo due volte dal fondo.

Sabato 3 ottobre 2020, gara

1 - Will Power (Dallara-Chevy) – Penske - 75 giri
2 - Colton Herta (Dallara-Honda) – Andretti - 0"8932
3 - Alexander Rossi (Dallara-Honda) – Andretti - 6"1900
4 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) – Penske - 9"5889
5 - Pato O'Ward (Dallara-Chevy) – McLaren - 10"0770
6 - JAck Harvey (Dallara-Honda) – Shank - 17"9886
7 - Graham Rahal (Dallara-Honda) – RLL - 18"5055
8 - Scott Dixon (Dallara-Honda) – Ganassi - 20"5209
9 - Alex Palou (Dallara-Honda) – Coyne - 23"2356
10 - Simon Pagenaud (Dallara-Chevy) – Penske - 35"4374
11 - Felix Rosenqvist (Dallara-Honda) – Ganassi - 39"4429
12 - Santino Ferrucci (Dallara-Honda) – Coyne - 40"2812
13 - James Hinchcliffe (Dallara-Honda) – Andretti - 52"7124
14 - Takuma Sato (Dallara-Honda) – RLL - 52"9907
15 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) – Ganassi - 54"5865
16 - Ryan Hunter-Reay (Dallara-Honda) – Andretti - 55"3748
17 - RInus VeeKay (Dallara-Chevy) – ECR - 59"7606
18 - Sebastien Bourdais (Dallara-Honda) – Foyt - 1'10"9683
19 - Max Chilton (Dallara-Chevy) – Carlin - 1'11"4686
20 - Conor Daly (Dallara-Chevy) – ECR - 1 giro
21 - Helio Castroneves (Dallara-Chevy) – Penske - 1 giro
22 - Marco Andretti (Dallara-Honda) – Andretti - 1 giro
23 - Charlie Kimball (Dallara-Chevy) – Foyt - 1 giro
24 - Sage Karam (Dallara-Chevy) – DRR - 1 giro
25 - Dalton Kellett (Dallara-Chevy) – Foyt - 2 giri

In campionato
1. Dixon 502; 2. Newgarden 470; 3. Herta 401; 4. Power 388; 5. O'Ward 376.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone