formula 1

I benefici economici del
GP di Imola? 274 milioni

Uno studio sulla ricaduta economica del Gran Premio di F1 svoltosi a Imola, ha sancito il successo della manifestazione per q...

Leggi »
dtm

L'ADAC salva il DTM
La mediazione di Berger

Il DTM è salvo. L'ADAC, Allgemeiner Deutscher Automobil Club, sarà il nuovo organizzatore e promotore della serie più fam...

Leggi »
dtm

ITR non organizzerà il DTM
Berger spera nell'ADAC

Il 6 novembre Italiaracing aveva riportato la difficoltà da parte di Gerhard Berger e della ITR nell'organizzare il campi...

Leggi »
formula 1

Brawn se ne va in pensione
Un gigante che ha vinto tutto

"Ora è il momento giusto per me di ritirarmi". Una frase chiara, che sembra non ammettere repliche. L'ha scritt...

Leggi »
formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
28 Mar [11:50]

IL FATTO
Le scintille della qualifica di Sakhir,
evidenziano l'inutilità di una gara sprint

Massimo Costa - XPB Images

Eccitante, intensa, divertente, incerta. La qualifica del primo Gran Premio 2021, in Bahrain, è stata tutto questo. Come spesso si è verificato nel corso degli anni, i 60 minuti che decidono lo schieramento di partenza sono risultati appassionanti come raramente accade in altre discipline. Il format che comprende tre sessioni, l'incertezza che queste comportano e durante le quali un big può sempre inciampare, rendono la qualifica F1 veramente coinvolgente.

Eppure, in preda a una sorta di ingiustificato panico, di insensata voglia di cambiare, nel paddock del Mondiale F1 si svolgono riunioni per dar corpo a una garetta sprint da disputarsi il sabato al posto della qualifica tradizionale, corsetta il cui ordine di arrivo fornirebbe le posizioni delle griglia di partenza del Gran Premio vero. Ne abbiamo già parlato qualche settimana fa, permettendoci di chiedere al nuovo presidente di Liberty Media, Stefano Domenicali, di fermare questa sciocchezza per ora soltanto sulla carta. I fatti dimostrano che non vi è affatto bisogno di snaturare quella che è l'essenza della F1, la qualifica, la ricerca della pole, del giro secco fatto in apnea che esalta la guida dei piloti.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone