formula 1

McLaren ritrova il 4° posto con un
grande Norris e un ritrovato Ricciardo

Sorpasso. La McLaren si riprende il quarto posto nella classifica costruttori ai danni della Alpine-Renault grazie a un clamo...

Leggi »
formula 1

Alonso diventa il pilota che
ha corso il maggior numero di GP

Trecentocinquanta. 350. La statistica relativa ai piloti che hanno disputato il maggior numero di Gran Premi nella storia del...

Leggi »
World Endurance

Cadillac affida la sua LMDh a Ganassi
Al via con Bamber, Lynn e Westbrook

Michele Montesano Cadillac ha rivelato la formazione con cui affronterà la stagione 2023 del FIA WEC. A gestire la Cadillac...

Leggi »
formula 1

Perez e la safety car a Singapore:
cosa lascia perplessi della direzione gara

Sergio Perez ha potuto festeggiare la sua quarta vittoria in Formula 1, con quella che lui stesso ha definito "la miglio...

Leggi »
GT World Challenge

Montmelò, gara
Marciello prende anche l’Endurance
Cairoli trascina Dinamic al successo

È stato un tripudio tricolore quello andato in scena a Montmelò, dove i piloti italiani sono stati grandi protagonisti del fi...

Leggi »
formula 1

Perez re dei circuiti cittadini
Doppio podio per la Ferrari

Ma chi c'era sulla Red Bull-Honda numero 11? Sergio Perez o Max Verstappen? No, nessun dubbio. A dominare un difficilissi...

Leggi »
6 Giu [21:15]

Gli incidenti di Stroll e Verstappen:
Pirelli non esclude una causa esterna

Due gomme posteriori sinistre esplose in piena velocità, hanno preoccupato tutto il mondo della F1. La Pirelli ha rilasciato in merito il seguente comunicato: "Sono state fatte le prime osservazioni su cosa potrebbe aver causato questi incidenti che interessano lo pneumatico posteriore sinistro. Nessuno degli altri pneumatici in gara di età simile (o più vecchia) ha mostrato segni di eccessiva usura, c'era evidenza di un taglio trovato su un altro pneumatico posteriore sinistro montato sulla vettura di Lewis Hamilton durante lo stesso stint, Non c'era stato nessun avviso o vibrazioni rilevate prima di entrambi gli incidenti e il pneumatico posteriore sinistro non è in realtà il più sollecitato su questo circuito. Tutte queste considerazioni potrebbero indicare un fattore esterno"

Il responsabile Mario Isola ha aggiunto: “Dobbiamo stabilire chiaramente i fatti dietro gli incidenti che hanno coinvolto Lance Stroll e Max Verstappen per comprendere appieno cosa è successo. Quello che possiamo dire per ora è che c'è stato anche un taglio sulla gomma di Hamilton e che è la gomma posteriore destra che in realtà lavora più duramente di quella posteriore sinistra. Non sono stati rilevati avvisi o vibrazioni e nessuno degli altri pneumatici di età simile o precedente ha mostrato segni di usura eccessiva. Quindi non possiamo escludere che il danno sia stato causato da un fattore esterno, anche se queste cose non dovrebbero accadere e possiamo capire la necessità di risposte”.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone