Formula E

Le prime impressioni di Giovinazzi:
"In Formula E guida del tutto diversa"

Antonio Giovinazzi disputerà la sua prima gara in Formula E il 28 gennaio a Diriyah, fino a quel momento avrà guidato la mono...

Leggi »
formula 1

La F1 sul circuito di Jeddah,
cittadino con medie pazzesche

Una media sul giro prevista di 252,8 chilometri orari, seconda solo a Monza, a dispetto di ben 27 curve. 6175 metri di lunghe...

Leggi »
Formula E

Test a Valencia - 2° giorno
Mercedes al comando con Vandoorne

Due Mercedes davanti a tutti. Quella ufficiale di Stoffel Vandoorne, e quella della scuderia clienti Venturi con Edoardo Mort...

Leggi »
Formula E

Come sarà la monoposto Gen3?
Foto anteprima dalla Formula E

Le immagini diffuse al pubblico restano volutamente misteriose, ma squadre, piloti e alcuni partner selezionati hanno già sco...

Leggi »
Formula E

Test a Valencia - 1° giorno
Frijns al top, poi la "qualifica"

1 - Sam Bird (Jaguar) - Jaguar - 1'27"169 - 37 giri2 - Lucas Di Grassi (Mercedes) - Venturi - 1'27"270 - 28...

Leggi »
formula 1

Verstappen gioca il primo match point,
ma qual è lo stato di forma contro Hamilton?

È una vigilia particolare per Max Verstappen, quella che conduce verso Jeddah. Il primo Gran Premio d'Arabia Saudita sarà...

Leggi »
21 Set [12:26]

Prost contro le strane idee di Liberty
"La griglia invertita? Non sarebbe più F1"

Massimo Costa - XPB Images

C'è un signore che ha fatto la storia della F1. Un signore che ha vinto quattro campionati del mondo e da qualche stagione è il consigliere del team Alpine Renault. Si chiama Alain Prost, 66 anni, il quale sta osservando sgomento quel che stanno combinando in Liberty Media per rendere (dicono loro) la F1 più appetibile. La gara sprint, la qualifica che non assegna la pole, l'idea paventata da Ross Brawn e compagnia di invertire la griglia di partenza in base all'ordine di arrivo della corsa sprint. Confusione, segnali inequivocabili di chi si sta agitando per trovare una chissà quale soluzione senza rendersi conto che stiamo vivendo il mondiale più bello degli ultimi anni senza inventarsi particolari fesserie. Semplicemente mandando in pista team e piloti a svolgere quel che devono svolgere.

Prost non condivide tutto questo trambusto: "Penso che sia positivo per la Formula 1 provare alcune cose nuove, ma devi capire perché vuoi farlo. Devi chiederti il perché. La Formula 1 deve rimanere tradizionale. Dobbiamo capire che la macchina migliore e il miglior pilota vincono perché sono i migliori. Questa è l'essenza della F1. Odio l'idea di un ordine di partenza inverso e se dovessero veramente introdurre la griglia invertita, lascerei lo sport. Penso che sia la cosa peggiore che puoi fare per la F1. Preferirei vedere una squadra dominare perché ha fatto il lavoro migliore rispetto a una griglia invertita".

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone