formula 1

Doppietta con pasticcio per la McLaren
Hamilton che grinta, Verstappen infantile

La prima vittoria in F1 di Oscar PIastri è arrivata dopo un anno e mezzo di presenza nel Mondiale, 35 Gran Premi. Terzo e sec...

Leggi »
formula 1

Budapest - La cronaca
Piastri e Norris, dominio con polemica

Ultimo giro - Piastri vince il suo primo GP di F1, secondo Norris ed è doppietta McLaren. Bella gara di Hamilton terzo con la...

Leggi »
Formula E

Londra – Gara 2
Wehrlein campione, disfatta Jaguar

Michele Montesano Non poteva esserci finale più avvincente. La decima stagione di Formula E si è decisa negli ultimi giri del...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet – Gara 3
Nakamura-Berta vince di strategia

1 – Kean Nakamura-Berta – Prema – 13 giri in 32’35”5972 – Gustav Jonsson – Van Amersfoort – 0”8703 – Tomass Stolcermanis – Pr...

Leggi »
Regional by Alpine

Le Castellet - Gara 2
Giusti domina sul bagnato

Con una splendida prova di forza su asfalto bagnato, Alessandro Giusti è riuscito a ripetere sul circuito Paul Ricard di Le C...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – Finale
Rovanperä 1°, a Tänak il Super Sunday

Michele Montesano Ancora una doppietta Toyota, ancora una vittoria da parte di Kalle Rovanperä. Conquistando il Rally di Lett...

Leggi »
1 Giu [14:03]

Imola, qualifiche
Denes e Bartholomew Imperiali

Foto Speedy

Sono dello statunitense Philippe Denes e del britannico Jack Bartholomew, al volante delle Lamborghini Huracan GT3 Evo2 dell’Imperiale Racing, le pole nelle due gare della classe GT3 del secondo round del Campionato Italiano Gran Turismo in corso all’autodromo di Imola. Entrambi i portacolori dell’Imperiale Racing sono stati gli unici a scendere sotto il muro dell’1’41, in particolare Denes, con il tempo di 1’40.823, ha preceduto la vettura gemella del VSR condotta da Mattia Michelotto (1’41.119), l’Audi R8 LMS (Tresor Audi Sport Italia) di Leonardo Moncini (1’41.222) e la Huracan del compagno di squadra Riccardo Cazzaniga (1’41.306).

Con il quinto tempo (1’41.332) ha concluso il campione del mondo della Formula E, il britannico Jake Dennis, al debutto nella serie tricolore al volante della BMW M4 GT3 di BMW Italia-Ceccato Racing Team, davanti alla Ferrari 296 GT3 (AF Corse) del finlandese Lappalainen (1’41.452), alla seconda Audi di Rocco Mazzola (1’41.554) e alla Ferrari 296 GT3 (AF Corse) di Daniele Di Amato (1’41.554).

Nella seconda sessione di prove, Bartholomew (1’40.974) ha avuto la meglio per 296 millesimi sull’Audi di Pietro Delli Guanti e, pertanto, i due piloti si andranno a schierare in prima fila nella gara di domani pomeriggio, precedendo, in seconda fila, Alberto Di Folco (Lamborghini Huracan ST Evo2), accreditato del tempo di 1’41.421, e il tedesco Klingmann con la BMW M4 che ha fatto fermare i cronometri a 1.41.499, mentre in quarta linea andranno a schierarsi l’Audi R8 di Andrea Cola (1’41.615) e la seconda BMW M4 del brasiliano Ebrahim (1’41.692).

Molto serrati anche i due turni della classe GT Cup con Lorenzo Pegoraro (1’45.401) e Samuel Hancock (1’44.531) davanti a tutti. Nel primo turno il portacolori del Best Lap al volante della Ferrari 488 Challenge Evo, ha preceduto il leader del campionato, Giacolo Pollini (Lamborghini Huracan ST Evo2-Giacomo Race), attardato di appena 24 millesimi. I due piloti andranno ad occupare la prima fila della gara in programma oggi pomeriggio, schierandosi davanti alle due Ferrari 488 Challenge Evo di Diego Di Fabio (Easy Race) e di Edoado Borelli (AF Corse), primo della GT Cup Am, accreditati, rispettivamente, di 1’45.858 e1’46.175.

La griglia di partenza di gara-1 registra in terza fila la Huracan del VSR del francese Tribaudini (1’46.186) e la 488 del Double TT Racing del belga Renmans (1’46.265), davanti alla due Lambo di Rosario Messina (MM Motorsport) e di Andrea Fontana (DL Racing), che hanno fatto fermare i cronometri a, rispettivamente, 1’46.319 e 1’46.515. Nella 2^ divisione hanno ottenuto i migliori tempi Massimo Abbati (1’48.521) al volante della Porsche 991.2 (SP Racing) tra gli AM e Andrea Palma (Porsche 992-Raptor Engineering) nella PRO-Am.

Nella seconda sessione il britannico Hancock (Lamborghini Huracan ST Evo-2-RS Historics) ha ottenuto la pole davanti al danese Ali (Lamborghini Huracan St Evo-2 Target Racing), accreditato del crono di 1’44.667 e in griglia precederanno il belga Renmans e Federico Scionti (Lamborghini Huracan ST Evo2-DL Racing) che hanno staccato i tempi di, rispettivamente, 1’45.291 e 1’45.398.

Dalla terza fila scatteranno Simone Patrinicola (1’45.414), con la 488 della Best Lap, e Mattia Raffetti (1’45.792) al volante della Lambo del MM Motorsport, mentre Lorenzo Casè (1’46.131), primo della GT Cup AM, andrà ad occupare la quinta fila con la 488 dell’AF Corse. Nella 2^ divisione hanno svettato Eugenio Pisani (1’45.927) tra i PRO-Am, con la Porsche 992 del SP Racing, e Nicolò Liana (1’45.834), tra gli AM, al volante della Porsche 992 del ZRS Motorsport.