formula 1

Il caso DAS: Red Bull presenta
reclamo contro le Mercedes W11

Massimo Costa

Ricordate il DAS, il sistema che la Mercedes aveva presentato tra lo stupore genera...

Leggi »
Mondiale Rally

Millener: "Inutile
provare in Finlandia"

Mattia Tremolada

Mentre Hyundai e Toyota sono già tornate in azione per una serie di test privati, M-Sport ...

Leggi »
30 Mar [17:54]

Tutte le novità dei test di Le Castellet

Da mercoledì 31 marzo si terrà a Le Castellet la seconda seduta dei test collettivi. Numerose le novità tra gli iscritti rispetto alla precedente prova che si era tenuta sempre sul circuito francese, quando molti team avevano utilizzato piloti che in realtà correranno in altri campionati. Vediamo con ordine la situazione: il team Addax è presente con i due piloti con i quali disputerà la stagione, cioè Pablo Sanchez, Mirko Bortolotti mentre Felipe Guimaraes prende il posto di Oliver Oakes. Nessun cambio in casa ART con Esteban Gutierrez, Alexander Rossi e Pedro Nunes. Tre volti nuovi invece per Atech CRS: Patrick Reiterer, Dean Stoneman e Oliver Oakes prendono il posto di Alexander Sims, Vittorio Ghirelli e Victor Jensen.

Nomi nuovi anche per Carlin: Dean Smith, Josef Newgarden e Jake Rosenzweig (che però corre in WSR) prendono le vetture utilizzate in precedenza da Max Chilton, Adriano Buzaid, Lucas Foresti. Nulla di nuovo da Jenzer con Pal Varhaug, Simon Trummer e Nico Muller. Manor ripresenta James Jakes e Ryo Harianto ma ha una vettura libera, precedentemente usata da Luiz Razia. Tutto ok per MW Arden che conferma Michael Christensen, Miki Monras e Leonardo Cordeiro. Cambiamenti per RSC Mucke: Tobias Hegewald è sulla macchina ex Carlos Munoz, confermati Renger Van der Zande e Nigel Melker. Stessi piloti per Status GP, ovvero Robert Wickens, Daniel Morad, Ivan Lukashevich. Da Tech 1, rimane Doro Sechelariu mentre Stefano Coletti (pilota WSR) prende il posto di Dean Stoneman poi c'è Nicolas Marroc che si alternerà con Daniel Juncadella. Entrambi piloti della Prema nella F.3 Euro Series sono a Le Castellet per apprendere la pista in vista del primo appuntamento stagionale.

Simpatico il metodo che è stato scelto per determinare i numeri che le vetture avranno nel corso della stagione. Il secondo giorno di test, si terrà una qualifica di trenta minuti. La graduatoria che ne uscirà stabilirà la numerazione che verrà attribuita alle squadre. Verrà preso in considerazione il miglior tempo realizzato dai tre piloti che ogni team schiera.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone