8 Set [15:41]

Hamilton e Button beffano la Ferrari

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Dall'inviato Massimo Costa

Stefano Domenicali, team principal Ferrari, aveva detto che il mondiale lo possono perdere soltanto loro. Ebbene, a sei giorni dallo zero in casella punti rimediato a Spa da Fernando Alonso a causa del kamikaze Romain Grosjean, anche a Monza le aspettative si fanno piuttosto complicate. Alonso, che nel terzo turno libero era risultato secondo a un millesimo da Lewis Hamilton, partirà per il GP d'Italia dalla quinta fila. Andato a vuoto il primo tentativo nella frazione finale della qualifica per un errore alla prima variante, lo spagnolo ha concluso decimo per un problema che pare essere derivato dalla barra posteriore.

Incredibile, ma tutto vero. Alonso aveva tutte le carte in mano per giocarsi la pole con le McLaren, ma è andata terribilmente male. Una beffa mica da ridere per la Ferrari e il pubblico intervenuto massiccio perché la prima fila sarà completamente di color argento. Lewis Hamilton ha firmato la pole e Jenson Button il secondo tempo. Particolarmente ispirati i due piloti inglesi, con una MP4/27 che come aveva dimostrato a Spa sta volando sui circuiti veloci. Hamilton ha rimesso le cose a posto dopo la rabbia per quella pole siglata dal compagno a Spa e tutto quel che ne è seguito, con i vari post su twitter per quell'ala posteriore utilizzata da Button e non da lui (che però aveva scartato il venerdì...).

I due piloti McLaren hanno ora la grande chance di marciare verso una facile doppietta nel GP accorciando il divario dal leader del campionato Fernando Alonso. Ma sarà veramente tutto facile per Hamilton e Button domani? In seconda fila, un rinfrancato Felipe Massa farà il possibile per guadagnarsi la riconferma in Ferrari strappando punti ai rivali e per giocarsi un posto sul podio se non la vittoria, come ha dichiarato senza problemi a motori spenti. Ma attenzione anche a Michael Schumacher che ha trovato il modo per paizzarsi in seconda fila e ancora una volta davanti al suo compagno Nico Rosberg, sesto. La Mercedes però in gara non sembra avere il passo nè della McLaren nè della Ferrari.

Peccato per Paul Di Resta che aveva fatto suo il quarto tempo, ma partirà nono per la penalità dovuta alla sostituzione del cambio avvenuta prima della qualifica. Le Red Bull-Renault parevano delle comprimarie. Mark Webber non ha superato il Q2, Sebastian Vettel ce l'ha fatta grazie alla sua guida e a un colpo di reni nel finale. Il tedesco ha poi ottenuto il sesto tempo, poi divenuto il quinto per la penalità a Di Resta. Solo quarta fila per la Lotus-Renault con Kimi Raikkonen settimo mentre il rientrante Jerome D'Ambrosio a stento ha superato la Q1 e partirà dalla ottava fila. La Lotus l'aveva guidata solo nei test del Mugello, comprensibile la sua difficoltà. Però, per il belga era questa l'occasione della vita e non sembra averla colta al meglio. Grande sfortuna per Nico Hulkenberg, che poteva piazzarsi nelle primissime file e invece dopo un giro nel Q1 si è fermato col cambio KO.

Lo schieramento di partenza

1. fila
Lewis Hamilton (McLaren MP4/27-Mercedes) - 1'24"010 - Q3
Jenson Button (McLaren MP4/27-Mercedes) - 1'24"133 - Q3
2. fila
Felipe Massa (Ferrari F2012) - 1'24"247 - Q3
Michael Schumacher (Mercedes MGP W03) - 1'24"540 - Q3
3. fila
Sebastian Vettel (Red Bull RB8-Renault) - 1'24"802 - Q3
Nico Rosberg (Mercedes MGP W03) - 1'24"833 - Q3
4. fila
Kimi Raikkonen (Lotus E20-Renault) - 1'24"855 - Q3
Kamui Kobayashi (Sauber C31-Ferrari) - 1'25"109 - Q3
5. fila
Paul Di Resta (Force India VJM05-Mercedes) - 1'24"304 - Q3 ***
Fernando Alonso (Ferrari F2012) - 1'25"678 - Q3
6. fila
Mark Webber (Red Bull RB8-Renault) - 1'24"809 - Q2
Sergio Perez (Sauber C31-Ferrari) - 1'24"901 - Q2
7. fila
Bruno Senna (Williams FW34-Renault) - 1'25"042 - Q2
Daniel Ricciardo (Toro Rosso STR7-Ferrari) - 1'25"312 - Q2
8. fila
Jerome D'Ambrosio (Lotus E20-Renault) - 1'25"408 - Q2
Jean-Eric Vergne (Toro Rosso STR7-Ferrari) - 1'25"441 - Q2
9. fila
Heikki Kovalainen (Caterham CT01-Renault) - 1'26"382 - Q1
Vitaly Petrov (Caterham CT01-Renault) - 1'26"887 - Q1
10. fila
Timo Glock (Marussia MR01-Cosworth) - 1'27"039 - Q1
Pastor Maldonado (Williams FW34-Renault) - 1'24"820 - Q2 **
11. fila
Charles Pic (Marussia MR01-Cosworth) - 1'27"073 - Q1
Narain Karthikeyan (HRT F112-Cosworth) - 1'27"441 - Q1
12. fila
Pedro De La Rosa (HRT F112-Cosworth) - 1'27"629 - Q1
Nico Hulkenberg (Force India VJM05-Mercedes) - no time - Q1

*** Penalità di 5 posizioni per sostituzione del cambio
** Penalità di 10 posizioni per Maldonado per i fatti di Spa

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone