formula 1

23 Gran Premi per il 2023
Imola se la gioca con Le Castellet

Circola già una prima bozza del calendario del Mondiale F1 2022. I Gran Premio potrebbero essere 23, di cui due in Italia. Il...

Leggi »
formula 1

Mercedes lancia un assist al gruppo
Volkswagen: "Eliminare la MGU-H"

Come fare per coinvolgere in F1 un maggior numero di motoristi e che magari travolti dall'entusiasmo decidano di entrare ...

Leggi »
indycar

Laguna Seca - Gara
Herta non sbaglia, Palou vede il titolo

Colton Herta si è preso la rivincita per il difficile finale di Nashville nella "sua" Laguna Seca. Il californiano ...

Leggi »
F4 Spanish

Valencia - Gara 3
Øgaard firma la doppietta

1 - Sebastian Øgaard - Campos - 16 giri2 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 0”2363 - Filip Jenic - Teo Martin - 2”2094...

Leggi »
dtm

Assen - Gara 2
Vince Auer, Lawson secondo

Lucas Auer festeggia la sua prima vittoria stagionale nel DTM: l'austriaco ha fatto sua gara 2 ad Assen dopo essere parti...

Leggi »
F4 Spanish

Valencia - Gara 2
Macia penalizzato, primo Van’t Hoff

È stata una corsa davvero bella e combattuta quella che ha aperto la seconda giornata di gare dell’appuntamento di Valencia d...

Leggi »
7 Apr [11:07]

Ribeirao Preto, gare
Il ritorno di Bueno, la prima di Rocha

Silvano Taormina

Il weekend pasquale di Ribeirao Preto, teatro del secondo appuntamento stagionale della Stock Car Brasil, si è rivelato alquanto scoppiettante. L'angusto tracciato cittadino dello Stato di San Paolo, di nuovo in calendario dopo un anno di assenza, ha celebrato il ritorno sul gradino più alto del podio di Caca Bueno. Il portacolori di casa Red Bull Brasil, a secco di successi da Brasilia 2013, ha conquistato la Main Race dopo aver fatto fronte a varie vicissitudini. Prima tra tutte la partenza in regime di safety-car, decretata dai commissari sportivi per ragioni di sicurezza dopo la pioggia caduta in nottata.

Accodatosi al poleman Max Wilson (Eurofarma RC), nei primi giri Bueno si è limitato ad inseguire il campione 2010 salvo poi, man mano che l'asfalto andava asciugandosi, rintuzzare il distacco giro dopo giro. Non appena si sono presentate le condizioni ideali, nello specifico al 23° passaggio, Bueno ha sfruttato sapientemente i push-to-pass risparmiati fino a quel momento per sferrare l'attacco vincente. Poco dopo, però, ha dovuto fare i conti con lo stesso Wilson che si è rifatto sotto riappropriandosi della prima posizione. Nulla di preoccupante per Bueno che, avendo ancora qualche cartuccia da sparare, ha sopravanzato nuovamente Wilson.

Quest'ultimo, su un manto stradale oramai asciutto, ha iniziato ad andare in crisi con le gomme. Problematica che nell'arco di qualche giro lo ha fatto scivolare fino alla sesta posizione. La seconda piazza è stata ereditata da Marcos Gomes (Voxx) che nel finale ha provato in tutti i modi ad incalzare Bueno. La gara ha avuto un finale grottesco quando la commissaria addetta allo sventolio della bandiera a scacchi, a causa di una dimenticanza, non ha esposto il drappo ai primi due. ma direttamente al terzo classificato Julio Campos (Prati Donaduzzi). Nell'indecisione Bueno e Gomes hanno continuato a lottare per qualche curva prima di ricevere l'alt via radio dai rispettivi box. Naturalmente non sono mancate le polemiche, con Bueno che si è scagliato con veemenza contro la commissaria responsabile del misfatto. Il collegio dei commissari non ha risparmiato neanche Wilson, escluso a fine gara per interventi in parco chiuso al pari del compagno di squadra Ricardo Mauricio e di Valdeno Brito (Shell).

Più tranquilla la Sprint Race pomeridiana che ha salutato il primo successo nella serie per Christiano Tuka Rocha (RC3 Bassani). Una vittoria densa di significato, non solo per la bella rimonta dalla sesta fila di cui è stato protagonista, dopo le problematiche affrontate nei mesi scorsi quando, a causa di una defezione da parte di uno sponsor, ha dovuto saltare i test prestagionali e la sua presenza è stata in dubbio fino alla vigilia di Goiania. La chiave del successo di Rocha risiede nella scelta di anticipare il cambio-gomme al sesto giro optando per le slick mentre i primi, a partire dal poleman Vitor Genz (Boettger), continuavano con le intermedie.

Una safety-car, chiamata in pista a causa di una carambola multipla innescata da Brito, ha permesso a Rocha di recuperare terreno riaccodandosi al resto del plotone. Nella seconda parte di gara, contestualmente alle soste di chi lo precedeva, è risalito fino ai margini della top-five. Gli ultimi giri li ha vissuti tutti all'attacco sopravanzando in sequenza Denis Navarro (Vogel), Atila Abreu (AMG) e il momentaneo leader Sergio Jimenez (C2), con quest'ultimo che poco prima aveva passato un Genz oramai in crisi con le coperture intermedie.

Non è stato un fine settimana esaltante per Ricardo Mauricio, vincitore della recente Corrida de Dupla, squalificato in gara 1 e coinvolto nella carambola del settimo giro in quella successiva. Il campione in carica Rubens Barrichello (Full Time) ha concluso due volte in sesta posizione segnando il giro più veloce nella Sprint Race, bottino tutto sommato non male considerando la natura del tracciato e le difficili condizioni meteo. Il cambio di casacca al momento non sta giovando a Ricardo Zonta (Shell), coinvolto in due incidenti in entrambe le prove. Continua il difficile apprendistato per il debuttante Cesar Ramos (Cavaleiro) che, dopo due weekend, non ha ancora visto la bandiera a scacchi.

Nonostante una squalifica al termine di gara 2, anche nel suo caso per interventi in regime di parco chiuso, Marcos Gomes sale in testa alla classifica piloti grazie alla piazza d'onore della Main Race che fa seguito a quella conquistata a Goiania. Alle sue spalle Bueno e Campos inseguono ad una manciata di punti. La Stock Car Brasil tornerà in pista l'ultima domenica di aprile al Velopark di Nova Santa Rita.

Domenica 5 aprile, gara 1

1 - Caca Bueno (Chevrolet) - Red Bull Brasil - 38 giri 49'49''932
2 - Marcos Gomes (Peugeot) - Voxx - 1''477
3 - Julio Campos (Peugeot) - Prati Donaduzzi - 9''335
4 - Thiago Camilo (Chevrolet) - Ipiranga RCM - 13''527
5 - Galid Osman (Chevrolet) - Ipiranga RCM - 28''413
6 - Rubens Barrichello (Chevrolet) - Full Time Sport - 29''786
7 - Allam Khodair (Chevrolet) - Full Time Sport - 30''697
8 - Vitor Genz (Peugeot) - Boettger - 31''153
9 - Diego Nunes (Chevrolet) - Vogel - 36''898
10 - Antonio Pizzonia (Peugeot) - Prati Donaduzzi - 41''866
11 - Sergio Jimenez (Chevrolet) - C2 - 1 giro
12 - Christiano Tuka Rocha (Peugeot) -RC3 Bassani - 1 giro
13 - Rafael Suzuki (Chevrolet) - RZ - 2 giri
14 - Felipe Lapenna (Peugeot) - Schin - 2 giri
15 - Raphael Matos (Peugeot) - Schin - 2 giri
16 - Atila Abreu (Chevrolet) - AMG - 2 giri
17 - Bia Figuiredo (Peugeot) - RC3 Bassani - 3 giri
18 - Luciano Burti (Chevrolet) - RZ - 4 giri
19 - Raphael Abbate (Chevrolet) - Hot Car - 5 giri
20 - Fabio Fogaca (Chevrolet) - Hot Car - 6 giri

Giro più veloce: Raphael Matos 1'12''136

Ritirati
31° giro - Denis Navarro
24° giro - Lucas Foresti
23° giro - Cesar Ramos
19° giro - Daniel Serra
13° giro - Ricardo Zonta
3° giro - Popò Bueno

Squalificati
Ricardo Mauricio
Max Wilson
Gabriel Casagrande
Valdeno Brito
Felipe Fraga

Domenica 5 aprile, gara 2

1 - Christiano Tuka Rocha (Peugeot) - RC3 Bassani - 22 giri 30'22''314
2 - Sergio Jimenez (Chevrolet) - C2 - 1''223
3 - Atila Abreu (Chevrolet) - AMG - 2''042
4 - Denis Navarro (Chevrolet) - Vogel - 8''906
5 - Luciano Burti (Chevrolet) - RZ - 11''310
6 - Rubens Barrichello (Chevrolet) - Full Time Sport - 15''696
7 - Vitor Genz (Peugeot) - Boettger - 15''787
8 - Julio Campos (Peugeot) - Prati Donaduzzi - 16''535
9 - Antonio Pizzonia (Peugeot) - Prati Donaduzzi - 17''039
10 - Gabriel Casagrande (Chevrolet) - C2 - 17''743
11 - Rafael Suzuki (Chevrolet) - RZ - 17''862
12 - Allam Khodair (Chevrolet) - Full Time Sport - 20''263
13 - Galid Osman (Chevrolet) - Ipiranga RCM - 42''389
14 - Diego Nunes (Chevrolet) - Vogel - 1 giro
15 - Thiago Camilo (Chevrolet) - Ipiranga RCM - 1 giro
16 - Raphael Abbate (Chevrolet) - Hot Car - 2 giri

Giro più veloce: Rubens Barrichello 1'10''487

Ritirati
12° giro - Cesar Ramos
11° giro - Caca Bueno
7° giro - Ricardo Zonta
7° giro - Fabio Focaga
7° giro - Max Wilson
7° giro - Ricardo Mauricio
7° giro - Popò Bueno
7° giro - Valdeno Brito
7° giro - Lucas Foresti
2° giro - Felipe Lapenna
2° giro - Raphael Matos
1° giro - Felipe Fraga
1° giro - Bia Figuiredo
1° giro - Daniel Serra

Squalificato
Marcos Gomes

Il campionato
1. Gomes 36; 2. C. Bueno 33; 3. Campos 29; 4. Jimenez e Khodair 26; 6. Camilo 25; 7. Rocha e Barrichello 24; 9. Genz 21; 10. Osman 19.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone