formula 1

FIA e F1, missione compiuta:
approvate le regole sui motori 2026

Finalmente. Dopo mesi, per non dire un paio d'anni, di trattative e discussioni, sono ufficialmente confermate le regole ...

Leggi »
formula 1

Misure anti porpoising dal 2023:
la delibera FIA con un compromesso

Nel Consiglio Mondiale di oggi, oltre ad approvare le power unit 2026, la FIA ha deliberato le misure in vigore dal 2023 cont...

Leggi »
formula 1

Verstappen non ha dubbi: "La Ferrari
più competitiva della mia Red Bull"

Il suo ruolino di marcia è impeccabile, la stagione 2022 è senza dubbio una delle migliori della sua carriera. Otto le vitto...

Leggi »
World Endurance

Ferrari prosegue i test della LMH
Cosa nasconde la livrea mimetica

Michele Montesano È un’estate intensa e priva di soste quella del reparto Ferrari Competizioni GT. Gli uomini di Maranello ...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Dino Beganovic
“Tanto lavoro con Prema dietro i miei successi”

Una partenza eccezionale, con sette podi nelle prime sette gare della stagione. Quello di Dino Beganovic, pilota della Ferrar...

Leggi »
Formula E

Vandoorne, l'ennesimo campione che
la F1 ha snobbato con troppa fretta

Nelson Piquet, Sebastien Buemi, Lucas Di Grassi, Jean-Eric Vergne (due volte), Antonio Felix Da Costa, Nyck De Vries, Stoffel...

Leggi »
13 Mag [18:49]

Montmelò, libere
Gonda dopo la pioggia

Jacopo Rubino

La settima edizione della GP3 Series è cominciata sotto una leggera pioggia: i nuvoloni comparsi nel pomeriggio sopra il Montmelò hanno "bagnato" il turno di prove libere, che segna l'esordio ufficiale della nuova Dallara GP3/16. La prima mezz'ora è stata così piuttosto avara di azione, al di là di pochi giri esplorativi montando le gomme rain, concentrando l'attività nell'ultima decina di minuti. A ottenere il miglior tempo con le slick alla fine è stato Richard Gonda in 1'37"032, al suo esordio nella categoria tra le fila del team Jenzer. Lo slovacco, al ritorno in monoposto dopo un 2015 nel Renault Sport Trophy, ha preceduto per 170 millesimi il compagno di squadra Akash Nandy.

A seguire, in una classifica comunque tutt'altro che indicativa sui valori in campo, troviamo il primo big: Nick De Vries della ART Grand Prix, terzo davanti a Charles Leclerc e Konstantin Tereshchenko. Il russo, suo malgrado, ha causato lo stop anticipato del turno quando a due minuti dalla fine è andato a sbattere in fondo al rettilineo principale, chiamando la bandiera rossa.

Sesto crono per Santino Ferrucci (DAMS), seguito dal driver di casa Alex Palou. A chiudere la top 10 sono Alex Albon, Jake Hughes e Artur Janosz, mentre figurano a metà gruppo i quotati Nirei Fukuzumi (principale sopresa dei test invernali, in arrivo dalla F3 giapponese spinto dalla Honda) e Matt Parry. Il britannico si è distinto per il maggior numero di giri percosi, 17, decisamente sopra alla media di tutti i colleghi. È 16esimo per adesso Antonio Fuoco, unico italiano iscritto, ora portacolori Trident e considerato tra i favoriti per la lotta al titolo. Nelle qualifiche di domani il quadro sarà certamente più chiaro.

Venerdì 13 maggio 2016, libere

1 - Richard Gonda - Jenzer - 1'37"032 - 9 giri
2 - Akash Nandy - Jenzer - 1'37"202 - 11
3 - Nick De Vries - ART - 1'37"279 - 8
4 - Charles Leclerc - ART - 1'37"378 - 7
5 - Konstantin Tereshchenko - Campos - 1'37"460 - 9
6 - Santino Ferrucci - DAMS - 1'37"481 - 7
7 - Alex Palou - Campos - 1'37"550 - 6
8 - Alex Albon - ART - 1'37"554 - 7
9 - Jake Hughes - DAMS - 1'37"620 - 7
10 - Artur Janosz - Trident - 1'37"623 - 5
11 - Steijn Schothorst - Campos - 1'37"691 - 8
12 - Ralph Boschung - Koiranen - 1'37"723 - 8
13 - Nirei Fukuzumi - ART - 1'37"732 - 8
14 - Matt Parry - Koiranen - 1'37"836 - 17
15 - Jack Aitken - Arden - 1'37"987 - 6
16 - Antonio Fuoco - Trident - 1'38"331 - 6
17 - Jake Dennis - Arden - 1'38"424 - 6
18 - Kevin Joerg - DAMS - 1'38"468 - 7
19 - Giuliano Alesi - Trident - 1'38"605 - 6
20 - Tatiana Calderon - Arden - 1'39"466 - 6
21 - Oscar Tunjo - Jenzer - 1'39"476 - 8
22 - Mahaveer Raghunathan - Koiranen - 1'40"283 - 10
23 - Matevos Isaakyan - Koiranen - 1'40"697 - 5
24 - Sandy Stuvik - Trident - 1'51"769 - 4

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone