formula 1

Doppietta con pasticcio per la McLaren
Hamilton che grinta, Verstappen infantile

La prima vittoria in F1 di Oscar PIastri è arrivata dopo un anno e mezzo di presenza nel Mondiale, 35 Gran Premi. Terzo e sec...

Leggi »
formula 1

Budapest - La cronaca
Piastri e Norris, dominio con polemica

Ultimo giro - Piastri vince il suo primo GP di F1, secondo Norris ed è doppietta McLaren. Bella gara di Hamilton terzo con la...

Leggi »
Formula E

Londra – Gara 2
Wehrlein campione, disfatta Jaguar

Michele Montesano Non poteva esserci finale più avvincente. La decima stagione di Formula E si è decisa negli ultimi giri del...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet – Gara 3
Nakamura-Berta vince di strategia

1 – Kean Nakamura-Berta – Prema – 13 giri in 32’35”5972 – Gustav Jonsson – Van Amersfoort – 0”8703 – Tomass Stolcermanis – Pr...

Leggi »
Regional by Alpine

Le Castellet - Gara 2
Giusti domina sul bagnato

Con una splendida prova di forza su asfalto bagnato, Alessandro Giusti è riuscito a ripetere sul circuito Paul Ricard di Le C...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – Finale
Rovanperä 1°, a Tänak il Super Sunday

Michele Montesano Ancora una doppietta Toyota, ancora una vittoria da parte di Kalle Rovanperä. Conquistando il Rally di Lett...

Leggi »
14 Set [12:31]

46 Lamborghini nel Super Trofeo
che riaccende i motori a Valencia

Dopo sette anni, il Circuito "Ricardo Tormo" di Valencia ritorna ad ospitare il Lamborghini Super Trofeo Europa, che questo fine settimana (15-17 settembre) giunge al quarto dei sei doppi appuntamenti della stagione con uno schieramento di 46 vetture. Sui 4,005 km del tracciato spagnolo che nel 2016 fu già sede delle finali Lamborghini, a presentarsi nelle vesti di leader della classe Pro ci sarà il neozelandese Brendon Leitch, che nel più recente round del Nürburgring disputatosi l'ultimo week-end di luglio ha conquistato con il team Leipert Motorsport la sua prima vittoria in assoluto nel monomarca continentale riservato alle Huracán Super Trofeo EVO2.

Grazie ad una prima parte di stagione redditizia, che lo ha visto salire sul podio sei volte su sei, Leitch guida la classifica con un margine di vantaggio di 10,5 lunghezze sul binomio della VSR formato da Mattia Michelotto e Gilles Stadsbader, i quali possono fino ad ora vantare il maggior numero di affermazioni, essendosi imposti nell'apertura del Paul Ricard e poi anche a Spa ed in Germania. Una vittoria in Francia, ma anche un secondo ed un terzo piazzamento per Sebastian Balthasar e Marzio Moretti, che pagano 18 punti nei confronti dello stesso Leitch.

A soli quattro punti dall'equipaggio dell'Oregon Team c'è il giovane belga Amaury Bonduel, che al Nürburgring con la BDR Competition è salito due volte sul podio ottenendo nell'ordine un terzo ed un secondo posto. Poco più indietro seguono il duo dell'Iron Lynx composto da Ugo de Wilde e Rodrigo Testa e quello della Target Racing formato da Largim Ali e Oliver Söderström. Da segnalare anche la presenza di Guillem Pujeu, l'unico spagnolo al via, che sulla sua pista di casa punterà al suo primo podio alternandosi su un'altra vettura dell'Oregon Team con il brasiliano Pedro Ebrahim.

Nella Pro-Am non ci sarà Frederik Schandorff, che assieme a Alex Au mantiene saldamente la vetta fin dal primo appuntamento del Paul Ricard in virtù di due vittorie e tre secondi piazzamenti. A prendere il suo posto sulla vettura della Target Racing è atteso invece Patrick Kujala, campione della stessa classe nel 2016 e l'anno precedente vincitore del titolo Pro. Ad occupare il secondo posto nella classifica con un gap di 11 punti dalla leadership, ci sono Andrzej Lewandowski e Loris Spinelli (VSR), reduci dal successo messo a segno nel più recente round del Nürburgring.

Per questi ultimi anche una vittoria in Francia, cui vanno aggiunte le due pole conquistate dall'italiano, che non sarà tuttavia presente a Valencia ed il cui posto verrà preso da Artem Petrov. Una vittoria a Spa per Yelmer Buurman e Nigel Schoonderwoerd (Iron Lynx), terzi in classifica. Seguono quarti Karol Basz e Bronislav Formanek, con i colori della Micanek Motorsport terzi in Germania. Appena dietro Edoardo Liberati e Martin Ryba, autori di un secondo posto e ancora una vittoria in Belgio su una delle vetture del Brutal Fish Racing Team.

Con un poker di successi, Gabriel Rindone è saldamente al comando della classe Am. Il pilota del team Leipert Motorsport ha 7,5 punti di vantaggio nei confronti dell'equipaggio del Boutsen VDS formato da Pierre Feligioni e Renaud Kuppens, questi ultimi estremamente costanti con una vittoria conquistata nell'apertura del Paul Ricard ed altri quattro podi. Subito tra i protagonisti anche Ibrahim Badawy. Il giovanissimo egiziano del team Lamborghini Roma by DL Racing si è presentato con due secondi posti e al Nürburgring ha rotto il ghiaccio conquistando la sua prima affermazione, prima di rimanere coinvolto in un incidente in Gara 2; in campionato occupa il terzo posto, a 17 punti e mezzo dallo stesso Rindone, ma a sua volta con un buon margine di vantaggio su Elie Dubelly e Karim Ojjeh (Boutsen VDS) e l'equipaggio dell'Iron Lynx composto da Claude-Yves Gosselin e Marc Rostan.

Dopo avere conquistato una doppia vittoria al Nürburgring, portando a tre il numero di vittorie ottenute in questa prima parte di stagione, Paolo Biglieri e Petar Matić sono passati a condurre nella Lamborghini Cup. Il duo del team Bonaldi Motorsport ha scavalcato in classifica Donovan e Luciano Privitelio (Iron Lynx), a loro volta autori di tre successi e adesso secondi in campionato a meno 6,5 punti. Dietro di loro il pluricampione Gerard van der Horst (Van der Horst Motorsport), il quale punta alla sua prima affermazione di questo 2023. L'olandese, che sullo stesso circuito di Valencia nel 2016 ottenne due vittorie assicurandosi il titolo di classe, attualmente precede nell'ordine Jürgen Krebs, con il team Leipert Motorsport quattro volte sul podio, e Alfredo Hernandez Ortega (BDR Competition).
RS Racing