formula 1

Ferrari, Vettel "secondo pilota":
lo dice Binotto, ma era necessario?

Jacopo Rubino - XPB Images

"Charles è sicuramente è molto bravo, ma ci si aspetta di più ...

Leggi »
Mondiale Rally

Italia Sardegna, finale
Sordo resiste e trionfa

Jacopo Rubino

Per il secondo anno consecutivo Dani Sordo trionfa al Rally d’Italia Sardegna: pilota Hyun...

Leggi »
17 Ott [19:48]

Al via il secondo
fine settimana di Magny-Cours

Per il terzo round della Ultimate Cup Series sul circuito di Magny-Cours, le condizioni meteorologiche sono state decisamente migliori rispetto all'appuntamento precedente, disputato il mese scorso sempre sul tracciato francese. Il cielo è apparso coperto, la temperatura piuttosto bassa, ma i piloti hanno garantito spettacolo e tanta azione.

Monoposto, qualifiche: Konstantin Lachenauer (Graff) conquista una doppia pole
Le qualifiche della categoria Monoposto continuano ad essere terreno di conquista per Konstantin Lachenauer, che ha fatto segnare un'altra pole position. Il pilota svizzero ha firmato il miglior tempo in ogni sessione di qualifica dall'inizio della stagione. Su una pista completamente asciutta, Lachenauer ha completato i 4.411 chilometri di Magny-Cours in 1'36"992 al volante della Tatuus F3-T318 #31. Lo svizzero ha battuto il suo compagno di squadra Graff, Adrien Chila, al via nella classe Gentleman, di soli 3 decimi (1'37"304), mentre Pierre-Albert Fusella (Lamo Racing) ha fatto segnare il terzo tempo (1'37"593). Lachenauer ha ottenuto anche il miglior secondo giro veloce, assicurandosi la pole position anche per gara 2. Loris Kyburz (Sports Promotion) è stato il pilota più veloce tra le Tatuus FR 2.0 con un giro di 1'39"323.



P3/P4/CN/EVO, qualifiche: M. Cristovao, J. Wagg, A. Ghiretti e il Team Virage conquistano la pole position
Il livello di questa categoria della Ultimate Cup Series è molto alto, come dimostrano i piccoli gap al termine delle qualifiche. Dopo tre sessioni di qualifiche, la migliore media è stata stabilita dall'equipaggio della Ligier JS P320 #88 del Team Virage. Miguel Cristovao, Julian Wagg e Alessandro Ghiretti hanno conquistato la seconda pole position della stagione in 1'34"119, con quest'ultimo che ha fatto segnare il giro più veloce in 1'34"119.

La lotta è stata serrata: Maurice Smith e Antoine Doquin si sono fermati a soli 335 millesimi dalla pole sulla Ligier #69 di Cool Racing. A soli 16 anni, Doquin è stato impressionante nel suo primo weekend di gara in LMP3. Pietro Peccenini e Hugo Carini, qui vincitori tre settimane fa, partiranno al 3° posto in griglia al volante della Duqueine D08 #73 di TS Corse, davanti alla Duqueine #21 di DB Autosport di Lionel Robert e Stéphane Panepinto. Le prime quattro auto sono separate solo da 1"5. La terza pole nella categoria CN va ad ANS Motorsport grazie al miglior tempo ottenuto da Jean-Philippe Jouvent al volante della Norma M20 FC #71. La Ligier JS P4 #4 schierata da R-Breizh Motorsport è seconda.



GT Sprint, gara 1: Milan Petelet vince in volata, ABM ottiene il doppio
Grazie al miglior tempo nella prima sessione di qualifiche, Milan Petelet ha conquistato la pole position al volante della Porsche 991 Cup #72 nei colori di ABM. Il giovane pilota è riuscito a mantenere la testa davanti Romain Monti, impegnato una tantum sulla Porsche 911 Cup #28 del Breizh Motorsport 56. Dopo due giri, il leader si è fermato ai box per scontare la penalità obbligatoria nella classifica Silver. Romain Monti ha ereditato il comando, scappando in testa e mettendo più di 30 secondi sul rivale nella categoria UGTC. Pochi giri dopo, è toccato a Romain Monti fermarsi, ma nonostante il vantaggio, il pilota della Porsche Cup #28 ha mantenuto la testa con pochi secondi di margine su Petelet.

Quest'ultimo ha cercato di riagganciare la vettura di testa, ma il distacco si è assestato intorno ai 3 secondi. Nell'ultimo giro il leader Monti rallenta di colpo nel primo settore, fermandosi qualche metro più avanti. Petelet non perde tempo nel prendere il comando, tagliando il traguardo e assicurandosi la sua terza vittoria in GT Sprint. Ripartito, Monti, riesce a tagliare il traguardo in quarta posizione assoluta, secondo in UGTC. ABM ottiene la doppietta grazie alla vittoria in UGTX (secondo assoluto) conquistata da Simon Escallier sulla Porsche Cayman #27. La categoria UTCR è stata vinta da Hervé Baujuan a bordo della Volkswagen Golf TCR #49 della R-Breizh Competition. Nonostante gli sforzi dei meccanici del team Speed Car per riparare il ponte della Mitjet #40, Serge Nauges è stato in grado di completare solo 3 giri, non vedendo il traguardo.


Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone