formula 1

Ben Sulayem investigato per
l'esito del GP di Jeddah 2023

Non c'è che dire, se i risultati in pista dei Gran Premi di F1 sono quanto meno scontati per via del dominio Red Bull, il...

Leggi »
World Endurance

Il BoP un male inevitabile nel WEC
purché usato nella giusta maniera

Michele Montesano - XPB Images Come prevedibile, a conclusione della 1812 km del Qatar si è tornato a parlare di BoP. Al di ...

Leggi »
formula 1

McLaren sotto le aspettative
Attesi importanti sviluppi

Massimo Costa - XPB Images La stagione 2023 per la McLaren si era conclusa in maniera brillantissima, con una seconda parte d...

Leggi »
World Endurance

Peugeot: oltre il danno la beffa
Squalificati Vergne-Müller-Jensen

Michele Montesano Dalla gioia di un podio tanto inseguito e finalmente alla portata, all’amara delusione della squalifica. C...

Leggi »
formula 1

Jos Verstappen attacca Horner
e terremota il team Red Bull

Chi ci legge da anni, conosce il nostro pensiero su Jos Verstappen, padre del pilota Max Verstappen. Un personaggio sempre&nb...

Leggi »
World Endurance

Lusail – Gara: dominio Porsche
Tripletta in Hypercar, vittoria in LMGT3

Michele Montesano La stagione 2024 del FIA WEC è iniziata nel segno della Porsche. Sempre al vertice, fin dalle prime sessio...

Leggi »
3 Feb [10:24]

Bourdais sulla Cadillac LMDh con
Lynn e Bamber nella 1812 km del Qatar

Michele Montesano

Smaltita la delusione della 24 Ore di Daytona, prima gara stagionale dell’IMSA, per Cadillac è tempo di pensare al Mondiale Endurance. Quest’anno il Chip Ganassi Racing, squadra che gestisce in pista la V-Series.R LMDh nel FIA WEC, si affiderà ai due titolari Alex Lynn ed Earl Bamber. Tale scelta, come sottolineato dal Team Manager della squadra americana Stephen Mitas, permetterà ai piloti di trascorrere più tempo sulla vettura accelerandone, così, lo sviluppo.

Tuttavia come da regolamento, al fine di rientrare nelle ore massime di guida di ciascun componente dell’equipaggio, per le gare più lunghe bisognerà aggiungere un ulteriore pilota. È il caso già del primo appuntamento stagionale del WEC, visto che la 1812 km del Qatar avrà una durata di circa dieci ore. Per questo sul tracciato di Lusail vedremo sulla Cadillac LMDh anche Sebastien Bourdais. Titolare nella formazione del Chip Ganassi Racing in IMSA, il francese ha conquistato il quarto posto assoluto nella scorsa 24 Ore di Le Mans proprio al volante della LMDh americana.

Stando a quanto dichiarato dalla Cadillac, l’altro pilota che salirà sulla V-Series.R per affiancare Lynn e Bamber sarà Renger van der Zande. Escludendo le tappe di Imola e Spa-Francorchamps, entrambe della durata di sei ore, l’olandese potrà essere al via della 24 Ore di Le Mans quando Cadillac raddoppierà il suo impegno. A tal proposito, sulla seconda LMDh americana in Francia al fianco di Bourdais potrebbero esserci Scott Dixon e Alex Palou, entrambi già al via della recente 24 Ore di Daytona.