formula 1

Imola - Piastri penalizzato
Le Ferrari in seconda fila

Era nell'aria e puntualmente è arrivata. Oscar Piastri ha rovinato la sua eccezionale prestazione in qualifica, che lo av...

Leggi »
formula 1

Imola - Qualifica
Verstappen non fa prigionieri

Max Verstappen e la Red Bull erano in difficoltà fino al terzo turno libero di questa mattina. Stavano lavorando sodo in base...

Leggi »
indycar

Indy 500, Qualifica 1
Dominio del team Penske

Team Penske mostruoso nel primo giorno di qualifica per la Indy 500. Le tre vetture del Capitano, dopo tre anni di qualifiche...

Leggi »
GT World Challenge

Sprint a Misano – Gara 2
Weerts-Vanthoor fendono la notte

Michele Montesano - Foto Speedy BMW ha proseguito a dettare legge a Misano. Anche con il calare della notte la M4 GT3 si...

Leggi »
GT2 Europe

Misano – Gara 1
Gorini-Tamburini nel segno del Tridente

Michele Montesano - Foto Speedy Maserati ha vinto la gara di casa a Misano del Fanatec GT2 European Series. Leonardo Gorini e...

Leggi »
GT World Challenge

Sprint a Misano – Gara 1
Rossi e Martin concedono il bis

Michele Montesano - Foto Speedy A meno di un anno di distanza, Valentino Rossi e Maxime Martin sono tornati sul gradino più ...

Leggi »
9 Apr [14:00]

Clamoroso: il team Prema entra
nella Indycar a partire dal 2025

Massimo Costa

La notizia, clamorosa, circolava da qualche settimana e Italiaracing aveva riportato lo scorso 13 gennaio una indiscrezione che arrivava dagli Stati Uniti. Ora è ufficiale. Il team Prema correrà con due vetture in IndyCar a partire dalla stagione 2025. La scuderia veneta riporterà il tricolore italiano nella categoria grazie ad un nuovo programma che vedrà la partecipazione di due Dallara motorizzate Chevrolet.

L’ingresso in IndyCar della Prema è una notizia clamorosa e giunge a pochi mesi di distanza dal quarantennale della squadra, fondata da Angelo Rosin nel 1983 e ora diretta dal figlio René. Per la prima volta, affronterà un contesto non addestrativo, ma assoluto in una delle categorie più complesse al mondo. Importante sarà il supporto del motorista, che oltre ad essere necessario per l'ammissione al campionato, potrà fare la differenza sin dai primi passi della serie.

La partnership con Chevrolet porterà in dote le nuove power unit ibride del cravattino in via di sviluppo per il prossimo anno. A livello manageriale, il programma sarà diretto da Piers Phillips, inglese di nascita, ma protagonista del motorsport USA. Ex presidente del team Rahal Letterman Lanigan, ha guidato la scuderia di Bobby Rahal nel suo periodo migliore coronato dalla vittoria di Takuma Sato a Indianapolis 2020. A dirigere il lavoro dal punto di vista ingegneristico, Guillaume Capietto, responsabile tecnico di tutte le attività Prema.

"L'annuncio di oggi segna un momento fondamentale nella nostra storia - ha detto René Rosin - Correre in IndyCar e nella 500 Miglia di Indianapolis è un sogno che si realizza e non vediamo l'ora di far parte di un campionato così selettivo e dalla storia tanto importante. Non sarà facile, ma la volontà è quella di diventare fin da subito dei contendenti per la vittoria."

Da Prema sono passati numerosi piloti arrivati in Formula 1 dopo aver vinto campionati coi suoi colori, ma anche tanti nomi arrivati poi al successo in IndyCar, a partire ovviamente da Jacques Villeneuve, titolato in CART e vincitore di Indy 500, Ryan Briscoe, Charlie Kimball, Felix Rosenqvist oltre a Marcus Armstrong, Callum Ilott e molti altri. Dopo gli inizi in Formula 3 e Formula Renault, la squadra ha progressivamente affrontato un'espansione fino a coprire tutte le formule addestrative, inclusa la F1 Academy dedicata alle ragazze, e recentemente anche il karting.

La nuova sede operativa avrà base in Indiana e sarà poco distante da Indianapolis, che si aggiungerà e collaborerà insieme alla factory storica di Grisignano di Zocco in provincia di Vicenza, ampliata recentemente con l'arrivo di un simulatore di livello Formula 1.

Nella storia della prima serie americana per monoposto, fu la Maserati a essere presente per prima per i colori italiani nel 1939 e 1940 correndo e vincendo quelle due edizioni della 500 Miglia di Indianapolis. Successivamente è stata la Ferrari a cimentarsi nel 1952 alla mitica gara su ovale, poi tra la fine degli Ottanta e la metà dei Novanta, la Euromotorsport (oggi Eurointernational), ha partecipato al campionato della serie.