World Endurance

Imola – Qualifica
Pole di Fuoco nella tripletta Ferrari

Da Imola - Michele Montesano La Ferrari ha infiammato Imola. Nelle qualifiche del FIA WEC il Cavallino Rampante ha monopolizz...

Leggi »
Rally

Rally di Croazia – 2° giorno
Neuville respinge gli attacchi di Evans

Michele Montesano Definito “The asphalt challenge” quello della Croazia si è rivelato, finora, il rally più combattuto della ...

Leggi »
formula 1

Shanghai - Qualifica
Dominio Red Bull, Verstappen in pole

La gara Sprint aveva lasciato intuire che la qualifica per il Gran Premio sarebbe stata a senso unico, quello della Red Bull-...

Leggi »
formula 1

Alonso, inutile penalità
per il contatto con Sainz

Avevamo scritto nel precedente articolo riferito alla gara Sprint, che i commissari sportivi non erano intervenuti per dirime...

Leggi »
World Endurance

Peugeot debutta con la nuova 9X8 LMH
Jansonne: “La pista ci darà il verdetto”

Da Imola - Michele Montesano Peugeot è legata a un doppio filo con l’Italia nel FIA WEC. Se a Monza, quasi due anni fa, la C...

Leggi »
formula 1

Shanghai - Gara Sprint
Verstappen di rimonta, poi Hamilton
Bagarre tra Sainz e Leclerc

E alla fine vince sempre lui. Max Verstappen, da quarto a primo nella prima gara Sprint del 2024. Pista asciutta ed ecco che ...

Leggi »
24 Mar [21:58]

Thermal Club, gare
Palou domina in lungo e in largo

Se ci si aspettava una gara ricca di fuochi d'artificio, coi piloti determinati al tutto per tutto per vincere il montepremi, il Million Dollar challenge al Thermal Club dell'IndyCar non ha avuto gli esiti sperati. La pista californiana infatti, estremamente abrasiva con le gomme, chi ha avuto pista libera ed è stato più bravo a gestire le gomme, ha dominato manche e finale. Si tratta di Alex Palou, che dopo aver condotto tutta la batteria, non ha perso un giro anche nella finalissima da 20 giri, interrotti a metà da una neutralizzazione. 

Secondo si è piazzato Scott McLaughlin, che è riuscito a sorpassare Felix Rosenqvist, poleman e vincitore della prima eliminatoria. Mentre buona parte dei piloti tentavano di far durare le gomme, altri si sono lanciati al risparmio, ed è questo ad esempio stato il caso di Colton Herta, che nella seconda parte della finale, è risalito al secondo posto in modo relativamente rapido. La stessa tattica l'aveva Graham Rahal, che però è stato fermato da un problema elettronico. 

Lo stesso tema del risparmio gomme si era visto anche nelle batterie quando ad esempio avevano fatto il loro ingresso nella finale anche Agustin Canapino e Pietro Fittipaldi, mentre altri erano rimasti fuori "spendendo" troppo, come Pato O'Ward, Tom Blomqvist e Will Power. Nella prima gara a finire fuori gioco erano stati Romain Grosjean, toccato in frenata da Scott Dixon, e Rinus VeeKay, centrato dalla vettura del team Juncos fuori controllo.