formula 1

Briatore chiama, Domenicali risponde
Per l'ex team principal, un incarico?

Ci voleva Stefano Domenicali per riportare in F1 Flavio Briatore. L'ex team principal di Benetton e Renault, campione del...

Leggi »
formula 1

Per il GP dell'Arabia Saudita
arrivano le regole su come vestirsi...

Il circuito è ancora in via di definizione, i lavori sono clamorosamente in ritardo, ma intanto gli organizzatori del GP di J...

Leggi »
formula 1

Mazepin non fa sconti a se stesso
"L'autostima scende agli inizi in F1"

E' molto interessante l'intervista che Nikita Mazepin ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport. Il pilota russo del te...

Leggi »
GT Internazionale

IGTC a Indianapolis
Vittoria Audi, tre italiani a podio

Vittoria marchiata Audi alla 8 Ore di Indianapolis, secondo appuntamento valido per l'Intercontinental GT Challenge 2021 ...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – Finale
Neuville vince, Evans tiene aperti i giochi

Michele Montesano Si è confermato un vero specialista dell’asfalto Thierry Neuville. Dopo aver dominato nella sua Ypres, il...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – 2° giorno finale
Neuville 1°, Ogier risponde a Sordo

Michele Montesano Non è cambiata la musica nel secondo giro pomeridiano del Rally di Spagna, undicesima prova del WRC 2021....

Leggi »
21 Set [12:45]

Correa fuori dal coma
Corsa contro il tempo per le fratture

Arrivano delle notizie relativamente positive, considerata la situazione, sullo stato di salute di Juan Manuel Correa. Il pilota ecuadoriano, coinvolto nello spaventoso incidente in cui aveva perso la vita a Spa Anthoine Hubert, è stato tolto dalla macchina per l'ossigenazione extracorporea, ed è anche iniziata la fase di risveglio dal coma indotto, che durerà qualche giorno. Le condizioni di Correa sono ora "serie", un miglioramento rispetto all'indicazione precedente "critiche". La macchina ECMO ha aiutato i polmoni a recuperare dalla crisi respiratoria seguita all'incidente e dovuta alla decelerazione, ma il pilota è ancora considerato delicato e vulnerabile, e resta in terapia intensiva.

Ora, come ha spiegato la famiglia, inizia un'altra corsa contro il tempo, quella per recuperare gli arti inferiori, sui quali non si è ancora intervenuto, eccezion fatta per la prima emergenza. Non appena la condizione polmonare sarà sufficientemente buona, i medici effettueranno quello che viene definito un lungo e complesso intervento volto a minimizzare le possibilità di danni permanenti.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone