formula 1

I benefici economici del
GP di Imola? 274 milioni

Uno studio sulla ricaduta economica del Gran Premio di F1 svoltosi a Imola, ha sancito il successo della manifestazione per q...

Leggi »
dtm

L'ADAC salva il DTM
La mediazione di Berger

Il DTM è salvo. L'ADAC, Allgemeiner Deutscher Automobil Club, sarà il nuovo organizzatore e promotore della serie più fam...

Leggi »
dtm

ITR non organizzerà il DTM
Berger spera nell'ADAC

Il 6 novembre Italiaracing aveva riportato la difficoltà da parte di Gerhard Berger e della ITR nell'organizzare il campi...

Leggi »
formula 1

Brawn se ne va in pensione
Un gigante che ha vinto tutto

"Ora è il momento giusto per me di ritirarmi". Una frase chiara, che sembra non ammettere repliche. L'ha scritt...

Leggi »
formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
11 Lug [11:00]

ETCR, Zolder
Martin profeta in patria con la Giulia

Michele Montesano

Primo successo nel FIA ETCR per Maxime Martin. Il belga del Romeo Ferraris è stato incoronato ‘King of the Weekend’ nella sua Zolder regalando il primo trionfo stagionale al team e costruttore di Opera. Con la sua vittoria, Martin è stato il primo pilota non Cupra quest’anno ad imporsi nel campionato riservato alle Turismo elettriche, interrompendo così il dominio messo in atto dalla Casa spagnola. Ancora una volta Adrian Tambay si è rivelato fra i driver più forti scalzando il campione in carica Mattias Ekström nella classifica generale.



Non è iniziato di certo nel migliore dei modi il weekend di Martin (vittorioso nella foto sopra). Il belga ha dovuto saltare le prove libere per via di un problema alla batteria della sua Giulia ETCR. Fortunatamente gli uomini di Romeo Ferraris hanno prontamente sistemato il guasto e Martin ha sfruttato al meglio la conoscenza del tracciato di Zolder per staccare la pole position del gruppo Furious. Il belga ha poi vinto con disinvoltura i quarti di finale e, approfittando del rude duello fra Ekström e Mikel Azcona, anche la semifinale.

Ottima anche la performance di Bruno Spengler, secondo nei quarti di finale dietro al team mate Giovanni Venturini, e primo nelle semifinali del gruppo Fast a dimostrazione della netta crescita della Giulia By Romeo Ferraris. Timida ripresa anche delle Hyundai Veloster N grazie ad Azcona e Nicky Catsburg. Tuttavia le auto da battere restano ancora le Cupra eRacer velocissime nelle mani dei figli d’arte Tambay e Tom Blomqvist.



Scattato dalla prima piazzola, Tambay ha immediatamente preso il largo nella Super Finale Fast seguito dal compagno di squadra Blomqvist (nella foto sorpa). La coppia Cupra ha avuto vita facile poiché alle loro spalle si sono dati battaglia. Norbert Michelisz ha bruciato allo start Spengler salendo al terzo posto, mentre Jean-Karl Vernay ha dato fondo al suo power-up per sopravanzare Venturini nel corso del secondo passaggio.

Decisamente in palla, il francese ha avuto anche la meglio su Spengler mettendosi in scia di Michelisz, per poi superarlo al penultimo giro guadagnando il gradino più basso del podio. Arrivo in parata per Tambay e Blomqvist che hanno regalato l’ennesima doppietta al team Cupra EKS. Mentre Venturini è riuscito ad arpionare il quinto posto ai danni di Spengler nel giro finale.



Dominio netto nella Super Finale Furious per Martin (nella foto sopra). Partito dalla pole, il belga ha aperto subito un gap nei confronti degli inseguitori tagliando il traguardo indisturbato con quasi 2 secondi di vantaggio. Martin, a distanza di quasi un’anno dalla vittoria sul cittadino di Copenaghen da parte di Philipp Eng, ha conquistato il secondo successo di Romeo Ferraris nella storia dell’ETCR.

Azcona ha mantenuto saldamente la seconda posizione. Infatti la lotta per il terzo posto ha visto Ekström rintuzzare i continui attacchi da parte di Catsburg, alla sua seconda gara con la Hyundai Veloster N e già competitivo. Il campione in carica ha dovuto dare fondo a tutta la sua esperienza per tenere dietro l’olandese minaccioso fin sotto la bandiera a scacchi. Quinto posto per Luca Filippi seguito da Jordi Gené.

Incoronato ‘King of the Weekend’ a Zolder, Martin è balzato al terzo posto in campionato alle spalle dei piloti Cupra Tambay ed Ekström. Con la prossima tappa in scena sul circuito italiano di Vallelunga, è lecito sperare in un trionfo in casa per il team Romeo Ferraris.

Domenica 10 luglio 2022, Super Finale Fast

1 - Adrien Tambay (Cupra eRacer) - Cupra EKS - 4 giri
2 - Tom Blomqvist (Cupra eRacer) - Cupra EKS - 0"249
3 - Jean-Karl Vernay (Hyundai Veloster N) - Hyundai - 4"697
4 - Norbert Michelisz (Hyundai Veloster N) - Hyundai - 5"384
5 - Giovanni Venturini (Giulia ETCR) - Romeo Ferraris - 6"649
6 - Bruno Spengler (Giulia ETCR) - Romeo Ferraris - 27"444

Domenica 10 luglio 2022, Super Finale Furious

1 - Maxime Martin (Giulia ETCR) - Romeo Ferraris - 4 giri
2 - Mikel Azcona (Hyundai Veloster N) - Hyundai - 1"805
3 - Mattias Ekström (Cupra eRacer) - Cupra EKS - 3"839
4 - Nicky Catsburg (Hyundai Veloster N) - Hyundai - 4"378
5 - Luca Filippi (Giulia ETCR) - Romeo Ferraris - 4"790
6 - Jordi Gene (Cupra eRacer) - Cupra EKS - 6"366

Il campionato
1.Tambay 363 punti; 2.Ekström 342; 3.Martin 300; 4.Azcona 268; 5.Blomqvist 262; 6.Spengler 223; 7.Vernay 171; 8.Michelisz 170; 9.Gene 165; 10.Venturini 155.



Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone