formula 1

I benefici economici del
GP di Imola? 274 milioni

Uno studio sulla ricaduta economica del Gran Premio di F1 svoltosi a Imola, ha sancito il successo della manifestazione per q...

Leggi »
dtm

L'ADAC salva il DTM
La mediazione di Berger

Il DTM è salvo. L'ADAC, Allgemeiner Deutscher Automobil Club, sarà il nuovo organizzatore e promotore della serie più fam...

Leggi »
dtm

ITR non organizzerà il DTM
Berger spera nell'ADAC

Il 6 novembre Italiaracing aveva riportato la difficoltà da parte di Gerhard Berger e della ITR nell'organizzare il campi...

Leggi »
formula 1

Brawn se ne va in pensione
Un gigante che ha vinto tutto

"Ora è il momento giusto per me di ritirarmi". Una frase chiara, che sembra non ammettere repliche. L'ha scritt...

Leggi »
formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
4 Lug [10:27]

TCR Europe, Norisring
Girolami vince e allunga

Michele Montesano

Il Norisring ha segnato la prima assoluta per il TCR Europe su di un circuito cittadino. Come da tradizione nelle corse Turismo, fra sorpassi, toccate e incidenti, lo spettacolo non è mancato. Ad uscire vittorioso dal weekend tedesco è stato ancora una volta Franco Girolami. L’argentino del Comtoyou Racing ha conquistato il terzo posto, nella prima manche, e la vittoria in gara 2 allungando ulteriormente in classifica generale. Primo successo stagionale per Mike Halder, nonostante il pilota di casa si fosse lamentato fin dalle prove libere per la scarsa velocità di punta in rettilineo della sua Honda Civic Type R.



Halder, partito dalla pole, è stato smentito ottenendo la vittoria di gara 1. Solamente in partenza il tedesco è stato affiancato da Felice Jelmini che però, arrivando lungo alla frenata del tornantino, si è reso protagonista di un testacoda per poi scivolare nelle retrovie. La gara è stata subito neutralizzata per i ritiri di Pepe Oriola, in seguito ad un contatto con Nicola Baldan, di Marco Butti ed Evgenii Leonov. Al restart il pacchetto di mischia delle prime 5 posizioni ha visto numerosi sorpassi e controsorpassi. A beneficiarne è stato proprio Halder che ha approfittato della bagarre alle sue spalle per conquistare la vittoria.

Secondo Josh Files che nelle fasi di ripartenza ha provato timidamente a impensierire il battistrada (nella foto sopra). Il pilota del Target Competition ha poi dovuto guardarsi negli specchietti retrovisori per contente il ritorno di Franco Girolami ottimo terzo al traguardo. Quarto posto, e vittoria nel Diamond Trophy, per Viktor Davidovski calatosi nel ruolo di fido scudiero dell’argentino. Dopo aver battagliato ed essere risalito fino in seconda posizione, Isidro Callejas a 4 giri dal termine è scivolato quinto. Sesto Mat’o Homola davanti a John Filippi e Stian Paulsen, chiamato a sostituire Tom Coronel impegnato in Portogallo nel WTCR. La top 10 è stata completata da Jelmini, sceso in quattordicesima posizione dopo il testacoda al primo giro, e Jack Young.



Gara 2 ha visto uno scatenato Girolami bruciare Young allo start balzando in seconda posizione dietro Klim Gavrilov (nella foto in alto). L’argentino stava per sopravanzare il pilota della Cupra, quando la direzione gara ha richiamato in pista la safety car per spostare la vettura di Giacomo Ghermandi, rimasto fermo a bordo pista privo della posteriore destra. Ripartita la gara, Girolami ha studiato per 2 giri Gavrilov prima di superarlo al tornantino e involarsi verso la sua seconda vittoria stagionale. Il russo si è poi dovuto guardare le spalle da Files, risalito dalla settima piazzola e bravo a districarsi nel groviglio che ha coinvolto Filippi e Homola in partenza.

Nuovamente quarto Davidovski sempre più lanciato in vetta alla classifica del Diamond Trophy. Completa la top 5 Callejas che ha ricevuto una bandiera bianco-nera per aver spinto a muro Jelmini costringendolo al ritiro. Dopo l’uscita di scena dell’italiano, Young ha ereditato il sesto posto seguito dal vincitore della prima manche Halder, lesto ad approfittare dell’errore di Jáchym Galáš all’ultimo giro. Nonostante abbia baciato le barriere, il pilota dello Janik Motorsport è riuscito a chiudere davanti al compagno di squadra Homola. Protagonista, suo malgrado, del contatto al primo giro, Filippi è riuscito a terminare la gara in decima posizione.

Sabato 2 luglio 2022, gara 1

1 - Mike Halder (Honda Civic TypeR) - Halder - 26 giri
2 - Josh Files (Hyundai Elantra N) - Target - 0"473
3 - Franco Girolami (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 1"074
4 - Viktor Davidovski (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 1"746
5 - Isidro Callejas (Cupra Leon Competición) - Volcano - 3"054
6 - Mat'o Homola (Hyundai Elantra N) - Janík - 3"568
7 - John Filippi (Cupra Leon Competición) - SLR - 4"106
8 - Stian Paulsen (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 4"647
9 - Felice Jelmini (Hyundai Elantra N) - Target - 10"875
10 - Jack Young (Honda Civic TypeR) - Halder - 12"135
11 - Jáchym Galáš (Hyundai Elantra N) - Janík - 13"494
12 - Klim Gavrilov (Cupra Leon Competición) - Volcano - 14"513
13 - Nicola Baldan (Hyundai Elantra N) - Target - 15"337
14 - Rubén Fernández (Audi RS3 LMS) - RC2 - 16"846
15 - Sergio López (Cupra Leon Competición) - RC2 - 17"453
16 - Michelle Halder (Honda Civic TypeR) - Halder - 8"070
17 - Giacomo Ghermandi (Cupra Leon Competición) - Lema - 2 giri
18 - Patrick Sing (Hyundai i30 N) - RaceSing - 4 giri

Giro più veloce: Franco Girolami 55"178

Ritirati
Marco Butti (Audi RS3 LMS) - Élite
Evgenii Leonov (Cupra Leon Competición) - Volcano
Pepe Oriola (Hyundai Elantra N) - Aggressive

Domenica 3 luglio 2022, gara 2

1 - Franco Girolami (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 26 giri
2 - Klim Gavrilov (Cupra Leon Competición) - Volcano - 4"238
3 - Josh Files (Hyundai Elantra N) - Target - 4"880
4 - Viktor Davidovski (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 6"492
5 - Isidro Callejas (Cupra Leon Competición) - Volcano - 6"631
6 - Jack Young (Honda Civic TypeR) - Halder - 8"588
7 - Mike Halder (Honda Civic TypeR) - Halder - 9"340
8 - Jáchym Galáš (Hyundai Elantra N) - Janík - 10"075
9 - Mat'o Homola (Hyundai Elantra N) - Janík - 10"806
10 - John Filippi (Cupra Leon Competición) - SLR - 10"923
11 - Nicola Baldan (Hyundai Elantra N) - Target - 13"714
12 - Pepe Oriola (Hyundai Elantra N) - Aggressive - 19"469
13 - Michelle Halder (Honda Civic TypeR) - Halder - 19"708
14 - Stian Paulsen (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 20"306
15 - Patrick Sing (Hyundai i30 N) - RaceSing - 21"601
16 - Evgenii Leonov (Cupra Leon Competición) - Volcano - 23"167
17 - Rubén Fernández (Audi RS3 LMS) - RC2 - 27"588
18 - Marco Butti (Audi RS3 LMS) - Élite - 30"729
19 - Sergio López (Cupra Leon Competición) - RC2 - 1 giro

Giro più veloce: Marco Butti 54"819

Ritirati
Felice Jelmini (Hyundai Elantra N) - Target
Giacomo Ghermandi (Cupra Leon Competición) - Lema

Il campionato
1.Girolami 275 punti; 2.Files 203; 3.Callejas 197; 4.Gavrilov 195; 5.Coronel 174; 6.M. Halder 152; 7.Davidovski 149; 8.Young 139; 9.Filippi 127; 10.Galáš 124.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone