9 Set [8:30]

F4 francese a Budapest
David allunga di nuovo

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Archiviata una lunga pausa estiva, la F4 francese è ripartita in questo weekend da Budapest per il quinto round della stagione. A tenere banco è sempre il confronto fra i due pretendenti al titolo, con il leader Hadrien David tornato ad aumentare il margine in classifica nei confronti di Reshad De Gerus: adesso sono 18,5 i punti in più rispetto al rivale, che nella tappa pre-vacanze a Ledenon si era fatto minaccioso a -7.

David si è aggiudicato i successi in gara 1 e gara 3, ma quello nella prima manche gli ha fruttato... la metà. L'arrivo della pioggia (abbinata alle gomme slick) ha convinto gli stewards a decretare bandiera rossa durante il giro 5, poco dopo la safety-car provocata dal crash dell'esordiente russo Vladislav Lomko. Nella breve fase libera David stava facendo il vuoto, ma non essendo stata raggiunta la distanza minima è avvenuta l'assegnazione di punteggi dimezzati. Un piccolo aiuto per De Gerus, terzo dietro pure all'americano Nicky Hays.

Ancora in pole nell'ultima corsa, questa volta sull'asciutto, David ha dominato: sesta vittoria dell'anno e quasi 12" rifilati allo stesso De Gerus, complice l'utilizzo "forzato" di un set di gomme nuove. Non era nei piani, ma David in gara 2 si era dovuto ritirare per una foratura. Nella sfida con griglia invertita De Gerus aveva ridotto provvisoriamente il ritardo in campionato, terminando sesto, mentre a imporsi è stato Gillian Henrion.

Secondo al via, Henrion è riuscito subito a portarsi in testa superando il belga Sten van der Henst, che scattava davanti a tutti. Si è rivelata la mossa decisiva. Emergendo da una bella lotta, Victor Bernier è invece salito sul gradino più basso del podio, dove si è poi ripresentato in gara 3.

Sabato 7 settembre 2019, gara 1

1 - Hadrien David - 4 giri
2 - Nicky Hays - 2"492
3 - Reshad de Gerus - 4"274
4 - Victor Bernier - 5"109
5 - Evan Spenle - 5"143
6 - Ugo Gazil - 5"936
7 - Jules Mettetal - 6"504
8 - Enzo Valente - 8"476
9 - Gillian Henrion - 8"814
10 - Sten van der Henst - 8"829
11 - Stuart White - 9"050
12 - Simon Ohlin - 9"373
13 - Mathis Poulet - 9"754
14 - Pierre-Francois Duriani - 10"200
15 - Mikkel Grundtvig - 10"780
16 - Valdemar Eriksen - 11"284
17 - Bryson Lew - 11"553
18 - Isack Hadjar - 11"840
19 - Paul-Adrien Pallot - 13"827

Giro più veloce: Hadrien David 1'59"610

Ritirati
2° giro - Vladislav Lomko

Sabato 7 settembre 2019, gara 2

1 - Gillian Henrion - 12 giri
2 - Sten van der Henst - 0"848
3 - Victor Bernier - 3"892
4 - Evan Spenle - 4"256
5 - Jules Mettetal - 4"899
6 - Reshad de Gerus - 5"126
7 - Ugo Gazil - 5"708
8 - Nicky Hays - 6"157
9 - Enzo Valente - 9"348
10 - Stuart White - 9"739
11 - Simon Ohlin - 10"422
12 - Isack Hadjar - 11"867
13 - Mikkel Grundtvig - 13"361
14 - Mathis Poulet - 16"254
15 - Pierre-Francois Duriani - 16"692
16 - Valdemar Eriksen - 17"069
17 - Vladislav Lomko - 24"047
18 - Bryson Lew - 32"418
19 - Paul-Adrien Pallot - 47"994

Giro più veloce: Jules Mettetal 1'53"051

Ritirati
8° giro - Hadrien David

Domenica 8 settembre 2019, gara 3

1 - Hadrien David - 12 giri
2 - Reshad de Gerus - 12"899
3 - Victor Bernier - 16"065
4 - Evan Spenle - 17"144
5 - Isack Hadjar - 17"635
6 - Nicky Hays - 18"696
7 - Ugo Gazil - 19"881
8 - Sten van der Henst - 24"965
9 - Gillian Henrion - 27"825
10 - Vladislav Lomko - 33"428
11 - Pierre-Francois Duriani - 33"850
12 - Stuart White - 34"220
13 - Mikkel Grundtvig - 35"460
14 - Simon Ohlin - 36"520
15 - Valdemar Eriksen - 37"206
16 - Bryson Lew - 38"129
17 - Mathis Poulet - 39"356
18 - Paul-Adrien Pallot - 59"629

Giro più veloce: Hadrien David 1'51"480

Ritirati
10° giro - Enzo Valente
6° giro - Jules Mettetal

Il campionato
1.David 199 punti; 2.De Gerus 180,5; 3.Hays 112; 4.Henrion 108; 5.Hadjar 94; 6.White 93; 7.Valente 91; 8.Bernier 82; 9.van der Henst 62,5; 10.Spenle 61

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone