formula 1

Racing Point e Aston Martin:
sempre più unite con Stroll Sr

Jacopo Rubino - XPB Images

La trasformazione della Racing Point in Aston Martin per il 2021 non s...

Leggi »
Mondiale Rally

Cancellato il Safari
Si tornerà in Kenya nel 2021

Mattia Tremolada

Nonostante i messaggi rassicuranti degli organizzatori nelle scorse settimane, alla fine i...

Leggi »
2 Mag [18:20]

Formula E virtuale a Electric Docks
Gunther non fa errori, altra vittoria

Jacopo Rubino

Max Gunther è un rullo compressore nella Formula E virtuale: secondo trionfo su due, terzo su tre se consideriamo la "prova zero" di due settimane fa. L'alfiere BMW si è imposto anche nella sfida odierna sul circuito di fantasia di Electric Docks, ambientato in una tipica zona portuale fra gru e container. Il percorso da 3,2 km ha dimostrato di avere un punto molto insidioso, la velocissima chicane in fondo al rettilineo principale che ha colto tanti piloti in errore.

Uno su tutti, Stoffel Vandoorne. Di nuovo poleman, il belga ha picchiato contro le barriere appena dopo la partenza, sprecando un'altra possibile vittoria dopo quella di sabato scorso sulla pista di Hong Kong. Il portacolori Mercedes ha chiuso poi quinto, con lo sterzo fuori asse. Pur non visibili graficamente i danni sono infatti abilitati, in questo torneo digitale basato sulla piattaforma di rFactor 2.

Sorte simile è toccata appena più tardi ad André Lotterer, che era sua volta in zona podio, e soprattutto a Pascal Wehrlein durante il giro 10: il tedesco della Mahindra era riuscito ad agganciare il connazionale Gunther, ma ha vanificato tutto. Da quel momento, Gunther ha viaggiato comodamente verso il successo, permettendosi di gestire l'ampio vantaggio. Alla fine ha conservato quasi 8" di margine su Robin Frijns in piazza d'onore. L'olandese della Virgin ha tenuto in scia Nico Muller (Dragon) e Neel Jani (Porsche), mentre Vandoorne ha resistito agli attacchi di Oliver Turvey (NIO).

Bella prova per Nyck De Vries con l'altra Mercedes, che in curva 1 aveva sbattuto in qualifica. Scattato dal fondo, il campione 2019 della Formula 2 è riuscito a risalire fino al settimo posto. In top 10 anche James Calado, Jean-Eric Vergne e, a fatica, lo stesso Wehrlein.

La famigerata prima variante ha tradito anche Sebastien Buemi, Felipe Massa e Mitch Evans, protagonista di un contatto fratricida con Calado, suo compagno in Jaguar. Antonio Felix da Costa, leader del campionato reale, è stato eliminato quasi subito: ricordiamo la presenza del regolamento Race Royale che esclude dalla corsa l'ultima macchina al termine di ogni passaggio, fino a lasciarne 12 per la tornata conclusiva.

Ha esordito Sam Bird, l'unico titolare che mancava ancora all'appello, ma la griglia non è stata completa: problemi di connessione non hanno consentito di partecipare al neozelandese Brendon Hartley.

Sabato 2 maggio 2020, gara virtuale

1 - Maximilian Gunther - BMW Andretti - 15 giri
2 - Robin Frijns - Virgin - 7"748
3 - Nico Muller - Dragon - 7"663
4 - Neel Jani - Porsche - 7"615
5 - Stoffel Vandoorne - Mercedes - 9"685
6 - Oliver Turvey - NIO - 9"969
7 - Nyck De Vries - Mercedes - 18"443
8 - James Calado - Jaguar - 21"221
9 - Jean-Eric Vergne - DS Techeetah - 21"295
10 - Pascal Wehrlein - Mahindra - 22"737
11 - Sebastien Buemi - Nissan - 23"061
12 - Jerome D'Ambrosio - 27"857

Eliminati
Lucas Di Grassi
Alexander Sims
Oliver Rowland
Edoardo Mortara
André Lotterer
Mitch Evans
Sam Bird
Felipe Massa
Antonio Felix da Costa
Ma Qinghua
Daniel Abt

Il campionato virtuale
1.Gunther 50 punti; 2.Frijns 30; 3.Vandoorne 22; 4.Wehrlein 17; 5.Muller 15; 6.Turvey 14; 7.Jani 12; 8.Rowland 8; 9.De Vries 6; 10.Calado 4

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone