6 Ott [12:01]

Fuji, gara
Doppietta Toyota, Aston al top in GT

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Vittoria comoda per la Toyota nella 6 ore del Fuji. Dopo una qualifica in cui le TS050 avevano sorpreso per il loro vantaggio nonostante le misure di compensazione, la corsa sulla pista di casa dei giapponesi non ha avuto uno svolgimento diverso. Sebastien Buemi ha preso il via allungando sulla vettura gemella, e gli altri compagni hanno continuato, nonostante una penalità per eccesso di velocità ai box. Presto doppiata la Rebellion che è risultata la "prima degli altri". Bruno Senna, a inizio corsa, aveva sorpreso Kamui Kobayashi, ma il nipponico, 20 minuti dopo lo start, si è ripreso il secondo posto per non mollarlo più. Staccatissime le due Ginetta. Quella che vedeva al via Ghiotto-Orudzhev-Hanley ha pagato un problema ai freni, mentre l'altro esemplare è stato fermato con una lunga penalità per un'infrazione tecnica.

La pioggia delle fasi centrali ha causato qualche preoccupazione, specie in LMP2, e alla fine è riuscita a conquistare il successo la vettura del team Nederland di Nyck De Vries, Giedo Van Der Garde e Frits van Eerd. Aiutato dalla strategia il trio olandese nonostante una sosta in più. Battuta l'Oreca JOTA, che fino alle fasi conclusive era stata al top.

In GTE-Pro, è andata al comando nelle prime l'Aston Martin di Thiim e Marco Sorensen, alternandosi poi con la strategia col secondo esemplare di Alex Lynn e Maxim Martin. Di ottimo livello la prova delle vetture inglesi, mentre hanno perso un po' le redini del weekend le Porsche. Alla fine, solo un "lungo" di Martin ha consentito a Estre-Christensen di inserirsi al secondo posto, mentre la seconda vettura, quella di Bruni-Lietz, ha chiuso quinta dietro le due Ferrari per una penalità dovuta all'abuso dei limiti della pista. Vittoria Aston anche in GT, con Johnatan Adam, Charlie Eastwood e Salih Yoluc al top. Partiti dalla pole per una penalità alla Porsche Project1, i tre alfieri del TF Sport hanno comandato tutta la corsa.

Domenica 6 ottobre 2019, gara

1 - Buemi/Nakajima/Hartley (Toyota TS050) - Toyota - 232 giri
2 - Conway/Kobayashi/Lopez (Toyota TS050) - Toyota - 33”955
3 - Senna/Menezes/Nato (Rebellion R13/Gibson) - Rebellion - 2 giri
4 - Van Eerd/De Vries/Vd Garde (Oreca 07/Gibson) - Nederland - 10 giri
5 - Gonzalez/Da Costa/Costa (Oreca 07/Gibson) - Jota - 10 giri
6 - Tung/Aubry/Stevens (Oreca 07/Gibson) - Jota - 11 giri
7 - Hanson/Albuquerque/Jarvis (Oreca 07/Gibson) - United - 12 giri
8 - Patterson/Yamashita/Fjordbach (Oreca 07/Gibson) - HighClass - 13 giri
9 - Lapierre/Borga/Coigny (Oreca 07/Gibson) - Cool Racing - 13 giri
10 - Robertson/Simpson/Smith (Ginetta G60-LT-P1/AER) - Team LNT - 14 giri
11 - Laurent/Negrão/Ragues (Alpine A470/Gibson) - Signatech - 15 giri
12 - Ghiotto/Hanley/Orudzhev (Ginetta G60-LT-P1/AER) - Team LNT - 16 giri
13 - Lacorte/Belicchi/Sernagiotto (Dallara P217/Gibson) - AF Corse - 16 giri
14 - Sørensen/Thiim (Aston Martin Vantage) - AMR - 21 giri
15 - Christensen/Estre (Porsche 911) - Porsche - 22 giri
16 - Lynn/Martin (Aston Martin Vantage) - AMR - 22 giri
17 - Calado/Pier (Ferrari F488 GTE EVO) - AF Corse - 22 giri
18 - Rigon/Molina (Ferrari F488 GTE EVO) - AF Corse - 23 giri
19 - Bruni/Lietz (Porsche 911) - Porsche - 24 giri
20 - Yoluc/Eastwood/Adam (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 24 giri
21 - Perrodo/Collard/Nielsen (Ferrari 488 GTE EVO) - AF Corse - 25 giri
22 - Keating/Fraga/Bleekemolen (Porsche 911) - Project1 - 25 giri
23 - Ishikawa/Beretta/Cozzolino (Ferrari 488 GTE EVO) - MR Racing - 25 giri
24 - Ried/Pera/Campbell (Porsche 911) - Proton - 25 giri
25 - Flohr/Castellacci/Fisichella (Ferrari 488 GTE EVO) - AF Corse - 26 giri
26 - Perfetti/Heinemeier-Hansson/Cairoli (Porsche 911) - Project1 - 26 giri
27 - Wainwright/Watson/Barker (Porsche 911) - Gulf - 28 giri
28 - Hoshino/Leener/Preining (Porsche 911) - Project1 - 34 giri
29 - Grimes/Mowlem/Hollings (Ferrari 488 GTE EVO) - Red River - 35 giri
30 - Dalla Lana/Turner/Gunn (Aston Martin Vantage) - AMR - 46 giri

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone