Rally

Rovanperä festeggia il 1° titolo WRC
al Rallylegend fra una parata di stelle

Michele Montesano La ventesima edizione del Rallylegend vedrà le più grandi stelle del traverso dare spettacolo sulle strade...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 2
Piove sempre, Mercedes davanti

Piove sempre a Suzuka. Il secondo turno libero ha rispecchiato il meteo della prima sessione, ma ci sono stati alcuni cambiam...

Leggi »
formula 1

Atteso per sabato l'annuncio
Alpine dell'ingaggio di Gasly

E alla fine sarà Pierre Gasly il sostituto di Fernando Alonso nel team Alpine 2023. Tutto come era stato previsto nelle scors...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 1
Alonso comanda con la pioggia

Torna la F1 in Giappone e il primo impatto sulla bellissima pista di Suzuka, seconda soltanto a quella belga di Spa, è compli...

Leggi »
Rally

Hyundai e Solberg si separano
Quale sarà il futuro del team coreano?

Michele Montesano Cambio di rotta in casa Hyundai Motorsport nel WRC. Il team coreano ha deciso di non rinnovare il contrat...

Leggi »
formula 1

Il caso budget cap - Hamilton:
"Red Bull aveva sempre aggiornamenti..."

In attesa di conoscere l'esito della FIA riguardo la documentazione 2021 relativa al budget cap consegnata entro lo scors...

Leggi »
8 Ago [12:06]

GT Masters - Nürburgring
Marciello e Mercedes sugli scudi

Michele Montesano

Inarrestabile Raffaele Marciello che, dopo aver vinto la 24 Ore di Spa la settimana scorsa, ha dominato la scena anche nell’ADAC GT Masters. Bottino quasi pieno nella tappa del Nürburgring per il pilota ufficiale Mercedes che ha ottenuto una pole, il successo di gara 1 e il secondo posto nella seconda manche balzando così in cima alla classifica generale del campionato. En plein per la Casa della Stella grazie al trionfo in gara 2 dell’equipaggio del team ZVO Jules Gounon e Fabian Schiller.



Scattato dalla pole Marciello ha subito dettato l’andatura di gara 1. L’alfiere del Team Landgraf aveva già creato il vuoto dietro di lui, quando la corsa è stata neutralizzata per pulire la pista dai detriti persi dalla Lamborghini di Maximilian Paul. Riprese le ostilità un contatto fra le Audi di Salaman Owega e Kim-Luis Schramm ha richiamato nuovamente in pista la safety car. Nessun problema per Marciello che al restart ha prontamente incrementato il suo vantaggio sugli inseguitori fino alla sosta ai box. L’italiano ha quindi lasciato il volante al suo nuovo compagno Maro Engel a cui è toccato il compito di tagliare per primo il traguardo.

Partito settimo, Joel Sturm nel primo stint è stato abile a portare la sua Porsche in quarta posizione. L’Allied Racing ha poi deciso di anticipare il pit stop obbligatorio rimandando in pista Sven Müller che, con una sequenza di giri veloci, ha conquistato il secondo posto. A completare il podio la Mercedes di Gounon e Schiller seguita dall’Audi griffata Rutronik Racing di Patric Niederhauser e Luca Engstler. Gara deludente per la coppia del Team Joos Christian Engelhart e Ayhancan Güven. Partiti dalla terza piazzola, la coppia Porsche ha concluso al quinto posto perdendo anche la leadership del campionato in favore di Marciello.



Le prime fasi di gara 2 hanno riproposto lo stesso copione della prima manche. Protagonista la Mercedes di Engel che, partito dalla pole, ha mantenuto saldamente la prima posizione anche dopo l’ingresso della safety car, richiamata per via del caotico start. Il pilota del Team Landgraf, nonostante la zavorra supplementare, ha resistito al pressing di Gounon per tutto il suo stint. Il pit stop si è rivelato l’episodio decisivo per l’esito della gara. Entrambe le Mercedes sono entrate ai box nello stesso giro. Marciello, uscito davanti Schiller, ha alzato il piede dall’acceleratore in pitlane rallentando eccessivamente l’avversario. La direzione gara ha sanzionato la manovra dell’italiano che ha perso il comando della gara regalando la vittoria proprio all’equipaggio del team ZVO.

Tripletta Mercedes sfumata per via di un’infrazione ai box da parte di Frank Bird ed Elias Seppänen, scivolati poi al quarto posto. A ereditare il podio è stata la Porsche di Sturm e Müller ancora una volta supportati da un’ottima strategia dell’Allied Racing. Miglior risultato nell’ADAC GT Masters per il Madpanda Motorsport. Maximilian Götz ed Ezequiel Perez Companc, favoriti dalla caotica partenza, hanno recuperato 9 posizioni concludendo quinti. Sesto posto per Konsta Lappalainen e Mick Wishofer, il miglior equipaggio Lamborghini in gara. A chiudere la top 10 la Huracan GT3 del nostro Marco Mapelli divisa con Paul. Fine settimana travagliato per Mattia Drudi. Il riminese dell’Audi, in coppia con Thierry Vermeulen, è stato costretto al ritiro in gara 1 mentre ha concluso al diciannovesimo posto la seconda manche.

Sabato 6 agosto 2022, gara 1

1 - Engel/Marciello (Mercedes AMG) - Landgraf - 41 giri - 1h02'19"246
2 - Sturm/Müller (Porsche 911) - Allied - 2"794
3 - Schiller/Gounon (Mercedes AMG) - ZVO - 4"552
4 - Engstler/Niederhauser (Audi R8 LMS) - Rutronik - 14"809
5 - Engelhart/Güven (Porsche 911) - Joos - 15"659
6 - Bird/Seppänen (Mercedes AMG) - Landgraf - 16"189
7 - Aitken/Costa (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 16"649
8 - Zimmermann/Mies (Audi R8 LMS) - Montaplas - 17"019
9 - Marschalkowski/Stolz (Mercedes AMG) - AMG - 17"840
10 - Green/Krütten (BMW M4) - Schubert - 20"476
11 - Wishofer/Lappalainen (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 21"948
12 - J.Owega/Feller (Audi R8 LMS) - Montaplas - 24"036
13 - Schramm/Marschall (Audi R8 LMS) - Rutronik - 24"785
14 - Spengler/Winkelhock (Audi R8 LMS) - Car Collection - 26"145
15 - Perera/Rougier (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 33"013
16 - Götz/Perez Companc (Mercedes AMG) - Madpanda - 33"515
17 - Reicher/Siedler (Audi R8 LMS) - Eastalent - 33"843

Giro più veloce: Raffaele Marciello 1'26"829

Ritirati
Paul/Mapelli (Lamborghini Huracan) - T3 Motorsport
Vermeulen/Drudi (Audi R8 LMS) - Car Collection
S.Owega/Haase (Audi R8 LMS) - Montaplas
Krohn/Catsburg (BMW M4) - Schubert

Domenica 7 agosto 2022, gara 2

1 - Schiller/Gounon (Mercedes AMG) - ZVO - 42 giri - 1h02'56"552
2 - Engel/Marciello (Mercedes AMG) - Landgraf - 4"601
3 - Sturm/Müller (Porsche 911) - Allied - 12"827
4 - Bird/Seppänen (Mercedes AMG) - Landgraf - 13"221
5 - Götz/Perez Companc (Mercedes AMG) - Madpanda - 21"397
6 - Wishofer/Lappalainen (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 22"181
7 - Schramm/Marschall (Audi R8 LMS) - Rutronik - 22"862
8 - Perera/Rougier (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 23"176
9 - Krohn/Catsburg (BMW M4) - Schubert - 23"461
10 - Paul/Mapelli (Lamborghini Huracan) - T3 Motorsport - 26"408
11 - Green/Krütten (BMW M4) - Schubert - 28"233
12 - Engstler/Niederhauser (Audi R8 LMS) - Rutronik - 28"701
13 - Engelhart/Güven (Porsche 911) - Joos - 29"033
14 - S.Owega/Haase (Audi R8 LMS) - Montaplas - 32"404
15 - Reicher/Siedler (Audi R8 LMS) - Eastalent - 39"003
16 - Aitken/Costa (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 39"504
17 - J.Owega/Feller (Audi R8 LMS) - Montaplas - 42"054
18 - Zimmermann/Mies (Audi R8 LMS) - Montaplas - 4 giri
19 - Vermeulen/Drudi (Audi R8 LMS) - Car Collection - 10 giri

Giro più veloce: Ben Green 1'26"868

Ritirati
Spengler/Winkelhock (Audi R8 LMS) - Car Collection
Marschalkowski/Stolz (Mercedes AMG) - AMG

Il campionato
1.Marciello 109 punti; 2.Schiller/Gounon 93; 3.Engelhart/Güven 85; 4.Sturm/Müller 80; 5.Green/Krütten 78; 6.J.Owega 74; 7.Aitken/Costa 70; 8.Schramm/Marschall 69; 9.Engstler/Niederhauser 67; 10.Perera/Rougier 66.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone