Rally

Rovanperä festeggia il 1° titolo WRC
al Rallylegend fra una parata di stelle

Michele Montesano La ventesima edizione del Rallylegend vedrà le più grandi stelle del traverso dare spettacolo sulle strade...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 2
Piove sempre, Mercedes davanti

Piove sempre a Suzuka. Il secondo turno libero ha rispecchiato il meteo della prima sessione, ma ci sono stati alcuni cambiam...

Leggi »
formula 1

Atteso per sabato l'annuncio
Alpine dell'ingaggio di Gasly

E alla fine sarà Pierre Gasly il sostituto di Fernando Alonso nel team Alpine 2023. Tutto come era stato previsto nelle scors...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 1
Alonso comanda con la pioggia

Torna la F1 in Giappone e il primo impatto sulla bellissima pista di Suzuka, seconda soltanto a quella belga di Spa, è compli...

Leggi »
Rally

Hyundai e Solberg si separano
Quale sarà il futuro del team coreano?

Michele Montesano Cambio di rotta in casa Hyundai Motorsport nel WRC. Il team coreano ha deciso di non rinnovare il contrat...

Leggi »
formula 1

Il caso budget cap - Hamilton:
"Red Bull aveva sempre aggiornamenti..."

In attesa di conoscere l'esito della FIA riguardo la documentazione 2021 relativa al budget cap consegnata entro lo scors...

Leggi »
22 Ago [11:47]

GT Masters, Lausitzring
Engelhart-Güven vincono e si rilanciano

Michele Montesano

Nove vincitori diversi su dieci gare finora disputate, regna l’assoluto equilibrio nell’ADAC GT Masters. Il campionato tedesco riservato alle Gran Turismo si conferma, ancora una volta, fra i più serrati e incerti a livello continentale. A sfidare la pioggia del Lausitzring sono stati Christian Engelhart e Ayhancan Güven che, al volante della Porsche 911 del team Joos Sportwagentechnik, hanno conquistato gara 1. Grazie al successo nella seconda manche, l’equipaggio del Montaplast By Land-Motorsport Christopher Mies e Tim Zimmermann hanno regalato all’Audi il cinquantesimo centro nell’ADAC GT Masters. Autore di due gare consistenti, Raffaele Marciello mantiene saldamente la leadership del campionato.



Scattato dalla pole di gara 1, Engelhart ha inizialmente respinto gli attacchi di Patric Niederhauser (nella foto sopra). Il campione tedesco del 2020 ha poi sfruttato al meglio l’efficienza della Porsche 911 sul bagnato per prendere il largo. Dopo il pit stop obbligatorio, Engelhart ha lasciato il volante a Güven con un margine di oltre 5 secondi. Il turco ha però subito la rimonta di uno scatenato Jack Aitken. Arrivato nei tubi di scarico della Porsche, al penultimo giro il pilota della Lamborghini ha mancato il punto di frenata ed è andato in testacoda terminando la gara in seconda posizione. Primo podio stagionale davanti al pubblico di casa per la Huracan GT3 di Maximilian Paul e del nostro Marco Mapelli, il pilota di Dresda si è inoltre assicurato anche la vittoria nel Pirelli Junior.

Incappato in un’uscita fuoripista nel corso del suo stint, Luca Engstler, in coppia con Niederhauser, ha concluso la gara al quarto posto. Partito dalla decima posizione, Marciello è risalito rapidamente al sesto posto. È toccato poi a Daniel Juncadella, per l’occasione compagno di squadra dell’italo-svizzero, superare Jan Marschalkowski e terminare quinto. Proprio il tedesco, nelle ultime fasi di gara, è stato coinvolto in un contatto con Mick Wishofer. A beneficiarne la Lamborghini di Jusuf Owega e Ricardo Feller sesta al traguardo e seguita dalle Audi di Mies-Zimmermann e di Kim-Luis Schramm e Dennis Marschall. Debutto promettente in ADAC GT Masters per il Dinamic Motorsport. La squadra italiana ha conquistato il decimo posto grazie ad Adrien De Leener e Klaus Bachler autore del giro più veloce.



Dopo aver contenuto la Porsche di Sven Müller nei primi giri, il poleman Nicky Catsburg sembrava lanciato verso la vittoria di gara 2. Ma la BMW dello Schubert Motorsport ha clamorosamente mancato la finestra obbligatoria dei pit stop, a tradire l’olandese il malfunzionamento della radio che non gli ha permesso di ricevere la comunicazione dai box. Sanzionato con uno stop & go di 49” il team, ormai fuori dalla top 10, ha preferito ritirare direttamente la vettura. A ereditare la leadership è stato Zimmerman (nella foto sopra) che, in coppia con il campione in carica Mies, ha potuto festeggiare la sua prima vittoria nell’ADAC GT Masters. Ha chiuso nuovamente sul podio la Lamborghini griffata Emil Frey Racing di Aitken e Costa.

Incandescente la lotta per la terza piazza. Negli ultimi minuti Salman Owega è arrivato ai ferri corti con Joel Sturm. Il portacolori Audi ha avuto la peggio, mentre il pilota della Porsche è poi stato tamponato, assieme a Niederhauser, da Fabian Schiller. Ad approfittarne è stato Marciello che, partito dalla decima piazzola, ha recuperato ben 5 posizioni negli ultimi 2 giri. L’alfiere Mercedes ha così conquistato un podio fondamentale in ottica campionato. Anche i vincitori della prima manche Engelhart -Güven, nelle retrovie nelle prime fasi di gara, hanno ottenuto un insperato quarto posto che li ha rilanciati definitivamente nella lotta al titolo. Quinta la Lamborghini Huracan di Mapelli-Paul, con il tedesco che ha nuovamente ottenuto il successo nel Pirelli Junior.

Sabato 20 agosto 2022, gara 1

1 - Engelhart/Güven (Porsche 911) - Joos - 37 giri - 1h02'04"561
2 - Aitken/Costa (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 1"440
3 - Paul/Mapelli (Lamborghini Huracan) - Paul - 14"381
4 - Engstler/Niederhauser (Audi R8 LMS) - Rutronik - 15"323
5 - Juncadella/Marciello (Mercedes AMG) - Landgraf - 15"896
6 - Perera/Rougier (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 16"194
7 - J.Owega/Feller (Audi R8 LMS) - Montaplas - 21"343
8 - Zimmermann/Mies (Audi R8 LMS) - Montaplas - 23"312
9 - Schramm/Marschall (Audi R8 LMS) - Rutronik - 28"173
10 - De Leener/Bachler (Porsche 911) - Dinamic - 36"084
11 - Green/Krütten (BMW M4) - Schubert - 44"676
12 - Krohn/Catsburg (BMW M4) - Schubert - 49"976
13 - Vermeulen/Drudi (Audi R8 LMS) - Car Collection - 51"475
14 - Reicher/Siedler (Audi R8 LMS) - Eastalent - 51"718
15 - Sturm/Müller (Porsche 911) - Allied - 52"315
16 - Bird/Seppänen (Mercedes AMG) - Landgraf - 1'01"050
17 - Schiller/Gounon (Mercedes AMG) - ZVO - 1'01"516
18 - S.Owega/Haase (Audi R8 LMS) - Montaplas - 1'05"680
19 - Puhakka/Perez Companc (Mercedes AMG) - Madpanda - 1'22"492
20 - Marschalkowski/Dienst (Mercedes AMG) - AMG - 3 giri
21 - Wishofer/Lappalainen (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 4 giri
22 - Spengler/Winkelhock (Audi R8 LMS) - Car Collection - 4 giri

Giro più veloce: Klaus Bachler 1'36"352

Domenica 21 agosto 2022, gara 2

1 - Zimmermann/Mies (Audi R8 LMS) - Montaplas - 43 giri - 1h01'52"494
2 - Aitken/Costa (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 1"072
3 - Juncadella/Marciello (Mercedes AMG) - Landgraf - 19"243
4 - Engelhart/Güven (Porsche 911) - Joos - 23"303
5 - Paul/Mapelli (Lamborghini Huracan) - Paul - 24"863
6 - Schramm/Marschall (Audi R8 LMS) - Rutronik - 27"576
7 - Engstler/Niederhauser (Audi R8 LMS) - Rutronik - 30"700
8 - Marschalkowski/Dienst (Mercedes AMG) - AMG - 31"305
9 - Green/Krütten (BMW M4) - Schubert - 34"615
10 - Schiller/Gounon (Mercedes AMG) - ZVO - 34"837
11 - Sturm/Müller (Porsche 911) - Allied - 35"992
12 - Reicher/Siedler (Audi R8 LMS) - Eastalent - 36"156
13 - J.Owega/Feller (Audi R8 LMS) - Montaplas - 36"410
14 - Perera/Rougier (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 37"866
15 - Vermeulen/Drudi (Audi R8 LMS) - Car Collection - 38"242
16 - Wishofer/Lappalainen (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 40"366
17 - De Leener/Bachler (Porsche 911) - Dinamic - 45"097
18 - S.Owega/Haase (Audi R8 LMS) - Montaplas - 1 giro
19 - Puhakka/Perez Companc (Mercedes AMG) - Madpanda - 11 giri

Giro più veloce: Dennis Marschall 1'23"217

Ritirati
Krohn/Catsburg (BMW M4) - Schubert
Bird/Seppänen (Mercedes AMG) - Landgraf
Spengler/Winkelhock (Audi R8 LMS) - Car Collection

Il campionato
1.Marciello 136 punti; 2.Engelhart/Güven 126; 3.Aitken/Costa 111; 4.Schiller/Gounon 99; 5.Green/Krütten 91; 6.Engstler/Niederhauser 91; 7.Sturm/Müller 8; 8.J.Owega 86; 9.Schramm/Marschall 86; 10.Perera/Rougier 78.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone