F4 Nel mondo

La F4 UAE per prima schiererà le
Tatuus di seconda generazione con halo

Il FIA Formula 4 UAE Championship powered by Abarth sarà la prima serie per monoposto di Formula 4 a schierare per la stagion...

Leggi »
indycar

VeeKay in forse per Road America
Ware debutta con Coyne

Infortunio alla clavicola per Rinus VeeKay, che è ora in dubbio per la tappa IndyCar a Road America. Il giovane pilota olande...

Leggi »
formula 1

Il "nuovo" Tsunoda funziona:
in Francia per confermarsi

In Formula 1 ci sono fatti non casuali, e casuale, forse, non è stato nemmeno il settimo posto di Yuki Tsunoda a Baku. Messo ...

Leggi »
formula 1

Più spettacolo a Le Castellet?
Il nuovo asfalto come speranza

Quando il Gran Premio di Francia è stato cancellato dal calendario 2020 a causa della pandemia, probabilmente, sono stati in ...

Leggi »
formula 1

Primo GP di casa per l'Alpine,
che deve crescere sul passo-gara

Si avvicina il Gran Premio di Francia, quello di casa per l'Alpine, il marchio scelto dal gruppo Renault per identificare...

Leggi »
formula 1

Dosare le risorse fra 2021 e 2022:
il dilemma di Red Bull e Mercedes

Da un lato c'è da preparare la rivoluzione tecnica 2022, ormai dietro l'angolo, dall'altro c'è il presente, c...

Leggi »
17 Mag [15:44]

GT Masters – Oschersleben
Marciello apre, Ammermüller leader

Michele Montesano

Non poteva esserci inizio più avvincente e combattuto per la stagione 2021 dell’ADAC GT Masters. A comandare la classifica, dopo i primi due round di Oschersleben, è il campione in carica Michael Ammermüller. Il tedesco, in coppia con il nuovo compagno di squadra Mathieu Jaminet, ha vinto una caotica gara 2 grazie ad una strategia perfetta. La prima manche invece, si è tinta di tricolore grazie ad uno strepitoso Raffaele Marciello, in coppia con Maximilian Buhk, e alla Lamborghini del rientrante Mirko Bortolotti con Albert Costa.

Nella prima manche, Marciello è stato autore di uno stint magistrale. Il pilota Mercedes, partito dalla pole, ha subito creato il vuoto. Neanche un forte scroscio d’acqua, abbattutosi dopo un quarto d’ora sulla pista di Oschersleben, ha impensierito l’italiano che ha lasciato la Mercedes AMG con un vantaggio di oltre 5” al suo team mate Buhk. Questi si è visto azzerare il vantaggio sul gruppo per via dell’ingresso della safety-car, chiamata in pista per rimuovere l’Audi di Elia Erhart impantanata nella ghiaia. Al restart, il pilota del team Winward ha avuto vita facile, tagliando per primo il traguardo.

Ottimo avvio stagionale anche per i piloti del GRT Grasser Bortolotti e Costa. L’italiano, partito in quinta posizione, nell’arco della prima mezz’ora ha portato al terzo posto la sua Lamborghini. Grazie ad una perfetta sosta ai box, Costa ha superato la coppia Audi Christopher Mies e Ricardo Feller, con quest’ultimo che, con il terzo posto assoluto, ha vinto nel Pirelli Junior. Buona la progressione di Nick Yelloly e Jesse Krohn: scattati dalla settima posizione, hanno conquistato il quarto posto nella gara casalinga del Team Schubert. A chiudere la top-5 l’equipaggio del Toksport Luca Stolz e Maro Engel. Settimo posto per il campione in carica Ammermüller e il nuovo team mate Jaminet. Diciassettesimo, e primo di classe Pirelli Trophy, Florian Spengler in coppia con Markus Winkelhock.

Gara 2 ha visto lo spegnimento dei semafori sotto la pioggia, caduta copiosa sul tracciato di Oschersleben. Il poleman Jaminet ha mantenuto la leadership nelle prime curve ma, un incidente che ha coinvolto la Lamborghini di Franck Perera e la Corvette di Marvin Kirchhöfer, ha costretto l’ingresso della vettura di sicurezza. Al restart, Engel ha superato di potenza Jaminet, creando un buon margine sugli inseguitori. L’Audi del Toksport è rimasta al comando anche dopo il cambio piloti, con Stolz ad amministrare un vantaggio di 10”. Il team SSR Performance ha provato il tutto per tutto con una strategia rivelatasi efficace. Vedendo che la pista si stava asciugando, Ammermüller, subentrato a Jaminet, è stato rispedito in pista con le slick. Il tedesco, dopo una prima fase critica, ha iniziato a inanellare una serie di giri veloci riportandosi al comando nel corso 25° passaggio.

Anche il Team Schubert ha seguito la medesima strategia, risalendo dal tredicesimo al secondo posto finale. Stessa progressione per la Porsche del MRS GT-Racing di Maximilian Hackländer e Mick Wishofer, giunti terzi al traguardo, con quest’ultimo vincitore del Pirelli Junior. È andata male ai due nostri portacolori Marciello e Bortolotti, che non hanno percorso nemmeno un chilometro, in quanto entrambi i loro compagni hanno terminato la loro corsa anzitempo nelle vie di fuga. Diciannovesimo e vincitore del Pirelli Trophy Erhart, in coppia con Pierre Kaffer sull’Audi R8 del Rutronik.

Sabato 15 maggio 2021, gara 1

1 - Marciello/Buhk (Mercedes AMG) - HTP Winward - 41 giri - 1h02'17"485
2 - Bortolotti/Costa (Lamborghini Huracan) - Grasser - 2"604
3 - Feller/Mies (Audi R8 LMS) - Montaplast - 10"736
4 - Yelloly/Krohn (BMW M6) - Schubert - 11"691
5 - Stolz/Engel (Mercedes AMG) - Toksport - 11"978
6 - Schramm/Marschall (Audi R8 LMS) - Rutronik - 12"809
7 - Ammermüller/Jaminet (Porsche 911) - SSR - 12"958
8 - Jahn/Holzer (Porsche 911) - Joos - 13"737
9 - Renauer/Müller (Porsche 911) - Precote Herberth - 14"444
10 - Owega/Niederhauser (Audi R8 LMS) - Phoenix - 15"001
11 - Weerts/Vanthoor (Audi R8 LMS) - WRT - 15"651
12 - Fittje/Pereira (Porsche 911) - Küs - 16"248
13 - Schmidt/Kirchhöfer (Corvette C7) - Callaway - 18"185
14 - Schothorst/Zimmermann (Lamborghini Huracan) - Grasser - 23"313
15 - Waliłko/Gounon (Mercedes AMG) - Zakspeed - 23"863
16 - Asch/Keilwitz (Audi R8 LMS) - Aust - 24"662
17 - Spengler/Winkelhock (Audi R8 LMS) - Car Collection - 25"120
18 - Ineichen/Perera (Lamborghini Huracan) - Grasser - 25"457
19 - Hackländer/Wishofer (Porsche 911) - MRS GT - 25"801
20 - Sasse/Paul (Lamborghini Huracan) - T3 Motorsport - 27"199
21 - Bachler/De Silvestro (Porsche 911) - Precote Herberth - 33"360
22 - Reicher/Siedler (Audi R8 LMS) - YACO - 33"843
23 - Still/Schöll (Mercedes AMG) - Zakspeed - 38"848
24 - Trefz/Haase (Audi R8 LMS) - Montaplast - 3 giri
25 - Ortmann/Schmid (Lamborghini Huracan) - Grasser - 5 giri
26 - Engelhart/Preining (Porsche 911) - Küs - 9 giri

Giro più veloce: Mirko Bortolotti 1'25"109

Ritirati
Erhart/Kaffer (Audi R8 LMS) - Rutronik

Domenica 16 maggio 2021, gara 2

1 - Ammermüller/Jaminet (Porsche 911) - SSR - 35 giri - 59'46"188
2 - Yelloly/Krohn (BMW M6) - Schubert - 22"640
3 - Hackländer/Wishofer (Porsche 911) - MRS GT - 29"604
4 - Waliłko/Gounon (Mercedes AMG) - Zakspeed - 33"069
5 - Feller/Mies (Audi R8 LMS) - Montaplast - 33"389
6 - Bachler/De Silvestro (Porsche 911) - Precote Herberth - 50"226
7 - Stolz/Engel (Mercedes AMG) - Toksport - 1'16"789
8 - Engelhart/Preining (Porsche 911) - Küs - 1'21"487
9 - Renauer/Müller (Porsche 911) - Precote Herberth - 1'24"724
10 - Jahn/Holzer (Porsche 911) - Joos - 1'25"313
11 - Reicher/Siedler (Audi R8 LMS) - YACO - 1'25"802
12 - Weerts/Vanthoor (Audi R8 LMS) - WRT - 1'27"260
13 - Trefz/Haase (Audi R8 LMS) - Montaplast - 1'28"334
14 - Fittje/Pereira (Porsche 911) - Küs - 1 giro
15 - Sasse/Paul (Lamborghini Huracan) - T3 Motorsport - 1 giro
16 - Ortmann/Schmid (Lamborghini Huracan) - Grasser - 1 giro
17 - Asch/Keilwitz (Audi R8 LMS) - Aust - 1 giro
18 - Owega/Niederhauser (Audi R8 LMS) - Phoenix - 1 giro
19 - Erhart/Kaffer (Audi R8 LMS) - Rutronik - 1 giro
20 - Still/Schöll (Mercedes AMG) - Zakspeed - 1 giro
21 - Schothorst/Zimmermann (Lamborghini Huracan) - Grasser - 9 giri

Giro più veloce: Ricardo Feller 1'26"945

Ritirati
Schramm/Marschall (Audi R8 LMS) - Rutronik
Marciello/Buhk (Mercedes AMG) - Landgraf
Bortolotti/Costa (Lamborghini Huracan) - Grasser
Schmidt/Kirchhöfer (Corvette C7) - Callaway
Spengler/Winkelhock (Audi R8 LMS) - Car Collection
Ineichen/Perera (Lamborghini Huracan) - Grasser

Il campionato
1.Ammermüller/Jaminet 37 punti; 2.Yelloly/Krohn 33; 3.Marciello/Buhk 28; 4.Feller/Mies 28; 5.Stolz/Engel 22; 6.B0rtolotti/Costa 20; 7.Jahn/Holzer 16; 8.Hackländer/Wishofer 16; 9.Waliłko/Gounon 14; 10.Renauer/Müller 14.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone