formula 1

Ceccarelli, Formula Medicine
"Dall'emergenza, siamo emersi"

Una stagione difficile, ma non impossibile per Formula Medicine, quella che si è conclusa. In tempi di emergenza, la strut...

Leggi »
Altre

Dakar - Finale
Mito Peterhansel, 14 edizioni vinte

Jacopo Rubino

6 edizioni vinte in moto, la prima nel 1991, e adesso 8 in auto: Stephane Peterhansel è se...

Leggi »
10 Dic [14:24]

Hyundai dice no alla Formula E:
"È un campionato con vetture uguali"

In una intervista concessa al Messaggero lo scorso weekend, in occasione del Rally di Monza, il team principal Hyundai Andrea Adamo ha chiuso ogni possibile porta per un eventuale impegno nel campionato di Formula E:
"Non crediamo assolutamente nella Formula E perché non ci interessa per come è. Non critico quello che altri hanno fatto, ma Hyundai ha sempre creduto in competizioni nelle quali si può vedere chiaramente il prodotto di serie applicato alle corse. Una categoria in cui le vetture sono tutte uguali e lo spettatore medio non può distinguere le differenze di concetto tra l’una e l’altra non ci interessa. Noi crediamo invece nell’e-TCR che riteniamo invece essere una categoria davvero interessante». 

Adamo ha poi parlato del Rally di Monza auspicando che rimanga nel calendario WRC in futuro: «Credo che questa sia una gara che nel suo DNA ha il pieno diritto di essere inserita in pianta stabile nel campionato del mondo. Naturalmente vorrei avere due date in Italia, la Sardegna e questa. Monza ha una struttura che permette anche molte attività collaterali coinvolgendo media diversi che non sono solo quelli del motorsport e anche gli influencer. Prima che ci fosse il Covid-19, avevamo previste molte attività mostrando la vettura per il TCR, l’e-TCR e la marketing car per il WRC. Avremmo fatto una festa del motorsport e creato un coinvolgimento a più ampio raggio sfruttando tutte le possibilità di comunicazione che normalmente un rally non permette».

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone