indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Qualifica
Alpine pole da usato garantito

Michele Montesano A dispetto del nuovo corso delle HyperCar, voluto da Aco e WEC, a siglare la pole position a Portimão è st...

Leggi »
formula 1

Gli incidenti di Baku: sotto accusa
le pressioni adottate in gara dai team

Sono trascorsi sette giorni dal Gran Premio di Baku e ancora non si conoscono le cause precise che hanno determinato il cedim...

Leggi »
formula 1

La Haas non è più ultima,
ma la lotta interna si scalda

Anche un 13esimo posto può valere moltissimo. Quello ottenuto da Mick Schumacher nella caotica domenica a Baku, per esempio, ...

Leggi »
Rally

Mossa a sorpresa McLaren:
dal 2022 entra in Extreme E

Sorpresa: la McLaren aprirà una nuova pagina della sua lunga storia sportiva debuttando nelle gare off-road. Quali? Quelle de...

Leggi »
IMSA

BMW conferma il programma LMDh
per il 2023 e con obiettivo Le Mans

Il nuovo direttore di BMW M Markus Flasch ha confermato che la marca bavarese realizzerà un programma LMDh per il 2023. Senza...

Leggi »
20 Giu [10:43]

Il prossimo calendario Formula E:
tutti gli appuntamenti saranno nel 2021

Jacopo Rubino

Viene identificato formalmente come "2020-2021", ma il prossimo campionato di Formula E in realtà sarà articolato tutto nel nuovo anno: la partenza è prevista per il 16 gennaio con l'appuntamento di Santiago del Cile, che ha ottenuto la conferma da parte delle autorità locali. Con questo spostamento in avanti i team avranno più tempo per prepararsi, dopo l'emergenza Coronavirus che ha fatto slittare ad agosto la fine dell'edizione attuale. Il calendario, provvisorio, è stato annunciato dopo il Consiglio Mondiale della FIA.

La serie elettrica, che diventerà ufficialmente un "World Championship", dopo la tappa cilena sarà in azione a Mexico City il 13 febbraio. Per la tappa di Diriyah in Arabia Saudita, che accoglierà una doppia gara il 26-27 febbraio, esiste la possibilità di un format in notturna, utilizzando un impianto di luci artificiali. Dopodiché si andrà nella città cinese di Sanya il 13 marzo. Per il blocco asiatico si nota l'uscita di scena di Hong Kong, complici probabilmente le tensioni politiche vissute dalla metropoli nei mesi recenti.

Il round italiano di Roma, già rinnovato fino al 2025 grazie all'accordo con la giunta comunale, è previsto invece per il 10 aprile, seguito da Parigi e Montecarlo.

Il 23 maggio la Formula E disputerà il suo primo EPrix a Seoul: la capitale coreana doveva fare il suo esordio già in questa stagione, ma la pandemia COVID-19 ha modificato i piani. L'altra novità doveva essere la trasferta di Jakarta, che per ora non è in elenco: rimane una data da assegnare, quella del 5 giugno, ma l'evento in Indonesia aveva già avuto una gestazione travagliata. Si chiuderà con Berlino (19 giugno), New York (10 luglio) e il "double header" di Londra il 24-25 luglio.

Il calendario 2020-2021 della Formula E

16 gennaio – Santiago (Cile)
13 febbraio – Mexico City (Messico)
26 febbraio – Ad Diriyah (Arabia Saudita)
27 febbraio – Ad Diriyah (Arabia Saudita)
13 marzo – Sanya (Cina)
10 aprile – Roma (Italia)
24 aprile – Parigi (Francia)
8 maggio – Montecarlo (Monaco)
23 maggio – Seoul (Corea del Sud)
5 giugno – Da confermare
19 giugno – Berlino (Germania)
10 luglio – New York (USA)
24 luglio – Londra (Gran Bretagna)
25 luglio – Londra (Gran Bretagna)

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone