8 Ott [10:19]

Il team Red Camel-Jordans
ha vinto la prima Spa 500

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Si è svolta nell'ultimo weekend la Spa 500, la prima corsa endurance tutta dedicata alle vetture TCR organizzata in collaborazione con Creventic. A vincere l'edizione inaugurale è stata la Cupra del team Red Camel-Jordans, con l'equipaggio formato da due "big" come Tom Coronel e Pepe Oriola, assieme a Rik e Ivo Breukers.

La scuderia olandese ha davvero dominato, viaggiando in testa dal 14esimo passaggio: alla fine sono stati 6 i giri di distacco sui secondi classificati Aurélien Comte, Teddy Clairet e Julien Briché della DG Sport, forse più forti nel complesso a livello prestazionale, ma penalizzati dal maggior numero di rifornimenti necessario per la loro Peugeot 308.

A completare il podio è stata un'altra Cupra, quella del team Bas Koeten Racing con il campione TCE Europe 2018, Mikel Azcona, Julien Apotheloz, Fabian Danz, Antti Buri e Kari-Pekka Laaksonen. Quarta posizione, e vittoria in classe Pro-Am, per i malesi Douglas Khoo, Dominic Ang, Fariqe Hairuman e Melvin Moh del team Viper Niza, partiti dalla penultima casella in griglia.

Fuori per incidente dopo appena 27 passaggi la macchina scattata dalla pole-position grazie al tempo in qualifica di Jaap van Lagen, la Cupra #175 guidata in quel momento da Harry Hilders, andato a sbattere violentemente in uscita dal Raidillon. Gli altri crash sono stati quelli di Peter Gross, Alex Au e di Peter Falhstrom a pochi minuti dal termine.

La bandiera a scacchi è sventolata allo scocare del limite di 23 ore, con la pioggia venuta a cadere nelle ultime due ore che ha costretto ad alzare il ritmo, senza permettere di raggiungere i fatidici 500 giri.

Già fissata la data per l'edizione 2020 della gara, che si disputerà a cavallo del 2 e 3 maggio.

Domenica 6 ottobre 2019, gara

1 - Coronel/Oriola/Breukers/Breukers (Cupra) - 454 giri
2 - Comte/Clairet/Briché (Peugeot) - 449
3 - Danz/A potheloz/Laaksonen/Buri/Azcona (Cupra) - 444
4 - Khoo/Ang/Moh/Hairuman (Cupra) - 441
5 - Perrin/Radermecker/Lines/Detry (Audi) - 439
6 - Corthals/Burton/Fumal/Meurens/Steveny (Peugeot) - 436
7 - Hui/Wong Yat Shing/Poon Tak Chun/Hsieh (Audi) - 428
8 - Fahlstrom/Nilsson/Olsson/Fluch (Volkswagen) - 424
9 - Yan/He/Wei/Chuang (Audi) - 409
10 - Au/Lo/Kwong/Tse (Audi) - 361
11 - Niall/Niall/Harvey/Penttinen/Clarke (Audi) - 356
12 - Holmgaard/Holmgaard/Edland/Shepherd/Daniel (Volkswagen) - 319

Giro più veloce: Aurelien Comte 2'34"616

Ritirati
225 giri - Benninger/Voithofer/Gross/Eder/Scholl
187 giri - Putman/Espenlaub/Cho/Miller
127 giri - Bergstein/Miller/Allen/Lagemann
85 giri - Wong/Souza/Wong/Ng/Lam
27 giri - Bessem/Hilders/van Lagen/Frankenhout

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone