formula 1

Montmelò - Libere 2
Hamilton per 0"022 davanti a Sainz

Lavoro intenso per tutti i dieci team nella seconda sessione libera del GP di Spagna. Il difficile tracciato di Montmelò ha p...

Leggi »
FIA Formula 2

Montmelò - Qualifica
Aron batte Crawford per due millesimi

Da quando ha debuttato lo scorso anno in Formula 3, Paul Aron ha effettuato un totale cambio di mentalità: se, ai tempi dell’...

Leggi »
FIA Formula 3

Montmelò - Qualifica
Magia di Mansell, prima pole

Prima pole, al secondo anno nella categoria, per Christian Mansell. Attenzione, nessuna parentela con quel Nigel Mansell che ...

Leggi »
formula 1

Montmelò - Libere 1
Norris apre il weekend spagnolo

Come accaduto a Montreal, anche a Montmelò nel GP di Spagna è la McLaren a comandare al termine del primo turno libero. Se in...

Leggi »
formula 1

De Meo nomina Briatore
consigliere esecutivo Alpine

Flavio Briatore torna in F1 con un ruolo attivo. Luca De Meo, amministratore delegato del Gruppo Renault, alla continua ricer...

Leggi »
24 ore le mans

La debacle di Alpine e Peugeot: gara
stregata tra ritiri e mancata competitività

Michele Montesano Nemo profeta in patria est: la 92ª edizione della 24 Ore di Le Mans si è rivelata stregata per le Case fra...

Leggi »
3 Giu [11:52]

Imola, gara 2
Il riscatto di Denes-Bartholomew

E' dello statunitense Philippe Denes in coppia con il britannico Bartholomew (Lamborghini Huracan GT3 Evo2) la vittoria in gara-2 nel secondo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint che si è concluso nel tardo pomeriggio all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Nella gara di 50 minuti + 1 giro, l’equipaggio dell’Imperiale Racing è salito sul gradino più alto del podio precedendo Dennis-Klingmann (BMW M4 GT3-BMW Italia/Ceccato Racing Team) e Lappalainen-Nurmi (Ferrari 296 GT3-AF Corse), mentre nelle due sottoclassi i successi sono andati a Malvestiti-Ebrahim (BMW M4 GT3-BMW Italia/Ceccato Racing Team nella GT3 PRO-AM e McGee-McIntosh (Mercedes AMG GT3-Antonelli Motorsport) nella GT3 AM.

GT3
Dopo la squalifica a causa della vettura riscontrata sottopeso nelle verifiche del post gara-1, la vittoria in gara-2 è stata la più bella risposta da parte dell’Imperiale Racing e, in particolare dell’equipaggio Denes-Bartholomew. Un successo maturato dopo il primo stint del pilota britannico, quando Denes, appena uscito dopo il cambio pilota, ha scavalcato Mazzola, in quel momento al comando, e si è involato verso la prima vittoria della stagione, nonostante una safety car e condizioni difficili della pista a causa della pioggia caduta in alcune zone del tracciato.

Sotto alla bandiera a scacchi l’equipaggio dell’Imperiale Racing ha preceduto i portacolori BMW, Dennis-Klingmann, autori di una gara molto accorta, soprattutto nel primo stint con il pilota tedesco, scattato dalla seconda fila, bravo a portarsi subito al comando e mantenerlo per tutta la prima parte di gara davanti a Di Folco. Dennis nelle primissime fasi del secondo stint ha scavalcato Mazzola, ma non è riuscito a contenere Denes concludendo la gara alle sue spalle e davanti a Lappalainen-Nurmi (Ferrari 296 GT3).

L’equipaggio dell’AF Corse ha disputato una gara eccellente, rimontando dalla nona posizione sulla griglia di partenza e classificandosi davanti all’Audi R8 LMS di Mazzola-Delli Guanti, bravi a rimanere in lotta durante tutta la gara per le posizioni da podio. Con il quinto posto assoluto, Malvestiti-Ebrahim (BMW M4 GT3-BMW Italia/Ceccato Racing Team) hanno conquistato la vittoria nella GT3 PRO-AM davanti a Di Amato-Boguslavskiy (Ferrari 296 GT3-AF Corse), autori di una bella rimonta dalla 11^ posizione grazie ad una grande prestazione del pilota romano nel secondo stint.

La top ten è completata dal settimo posto di Moulin-Fabi (Lamborghini Huracan ST Evo2-DL Racing), davanti a Berto-Jelmini (Honda NSX GT3-Nova Race), Bontempelli-Trulli (Ferrari 296 GT3-Easy Race) e Di Giusto-Alatalo (Aston Martin Vantage GT3-L&A Infinity).

Nella GT3 AM il successo è andato, così come in gara-1, agli statunitensi McGee-McIntosh al volante della Mercedes AMG GT3 dell’Antonelli Motorsport.