formula 1

Montmelò - Libere 2
Hamilton per 0"022 davanti a Sainz

Lavoro intenso per tutti i dieci team nella seconda sessione libera del GP di Spagna. Il difficile tracciato di Montmelò ha p...

Leggi »
FIA Formula 2

Montmelò - Qualifica
Aron batte Crawford per due millesimi

Da quando ha debuttato lo scorso anno in Formula 3, Paul Aron ha effettuato un totale cambio di mentalità: se, ai tempi dell’...

Leggi »
FIA Formula 3

Montmelò - Qualifica
Magia di Mansell, prima pole

Prima pole, al secondo anno nella categoria, per Christian Mansell. Attenzione, nessuna parentela con quel Nigel Mansell che ...

Leggi »
formula 1

Montmelò - Libere 1
Norris apre il weekend spagnolo

Come accaduto a Montreal, anche a Montmelò nel GP di Spagna è la McLaren a comandare al termine del primo turno libero. Se in...

Leggi »
formula 1

De Meo nomina Briatore
consigliere esecutivo Alpine

Flavio Briatore torna in F1 con un ruolo attivo. Luca De Meo, amministratore delegato del Gruppo Renault, alla continua ricer...

Leggi »
24 ore le mans

La debacle di Alpine e Peugeot: gara
stregata tra ritiri e mancata competitività

Michele Montesano Nemo profeta in patria est: la 92ª edizione della 24 Ore di Le Mans si è rivelata stregata per le Case fra...

Leggi »
7 Mar [16:38]

Jeddah - Qualifica
La risposta di Bearman e Prema

Luca Basso – XPB Images

Il weekend di Sakhir è stato notevolmente sotto le aspettative e tutti si aspettavano una pronta risposta a Jeddah: così è stato per Oliver Bearman e il team Prema che, nella qualifica della Formula 2, si sono accaparrati la pole position. Il britannico è sempre stato in testa alla sessione, rispondendo per le rime ai tentativi dei suoi diretti avversarsi di scavalcarlo in classifica. Nei minuti finali, l’asso del team italiano ha piazzato un tempo di 1’42”217 che, di fatto, gli ha assicurato la partenza dal palo per la Feature Race di sabato.

Kush Maini ci ha provato nel suo ultimo giro lanciato a scalzare Bearman, ma non è riuscito nell’intento per soli 25 millesimi. L’indiano di Virtuosi (che a Sakhir aveva ottenuto la pole salvo poi essere squalificato per irregolarità tecnica) è risultato secondo davanti ad un bravissimo Jak Crawford, terzo per la DAMS e anche lui alla ricerca di un riscatto dopo il ritiro nella seconda gara del Bahrain, e a Victor Martins, quarto con la Dallara del team ART dopo essere sempre stato in lizza per la pole.

Con un colpo a sorpresa, Enzo Fittipaldi ha agguantato la quinta posizione con VAR, mentre Andrea Kimi Antonelli ha conquistato una preziosa sesta piazza con la seconda monoposto di Prema, su un circuito tosto e difficile da interpretare per un rookie come lui. Primo nelle libere, Dennis Hauger non è andato oltre il settimo posto con MP. Dopo i problemi patiti stamattina nel turno libero, Isack Hadjar ha rimediato l’ottava posizione con Campos. Richard Verschoor (Trident) e Paul Aron (Hitech), rispettivamente nono e decimo, partiranno in prima fila nella Sprint Race in programma domani.

Qualifica sfortunata per il leader di campionato Zane Maloney: i meccanici di Rodin avevano aperto il cofano motore nel corso della sessione e, nel finale, il barbadiano è rimasto a piedi, costretto a parcheggiare a bordo pista. Si presume che l’inconveniente riguardi proprio il motore: se ciò fosse confermato, questa sarebbe un’altra ennesima brutta figura collezionata da Mecachrome che, dal 2018, non è ancora riuscita a risolvere i problemi di affidabilità delle proprie unità.

Male anche l’altro pilota di Rodin, Ritomo Miyata, 20esimo e lontano dai tempi dei rivali. Non è sceso in pista Rafael Villagomez, ancora con la monoposto di VAR danneggiata dall’incidente delle prove libere.

Giovedì 7 marzo 2024, qualifica

1 – Oliver Bearman – Prema – 1’42”217  
2 – Kush Maini – Virtuosi – 1’42”242  
3 – Jak Crawford – DAMS – 1’42”376  
4 – Victor Martins – ART – 1’42”397  
5 – Enzo Fittipaldi – VAR – 1’42”420  
6 – Andrea Kimi Antonelli – Prema – 1’42”445  
7 – Dennis Hauger – MP – 1’42”455  
8 – Isack Hadjar – Campos – 1’42”513 
9 – Richard Verschoor – Trident – 1’42”585  
10 – Paul Aron – Hitech – 1’42”638 
11 – Pepe Marti – Campos – 1’42”668  
12 – Roman Staněk – Trident – 1’42”672  
13 – Franco Colapinto – MP – 1’42”861  
14 – Zack O’Sullivan – ART – 1’42”886  
15 – Gabriel Bortoleto –Virtuosi – 1’42”942  
16 – Zane Maloney – Rodin – 1’43”040  
17 – Juan Manuel Correa – DAMS – 1’43”118  
18 – Taylor Barnard – PHM – 1’43”145  
19 – Joshua Dürksen – PHM – 1’43”544  
20 – Ritomo Miyata – Rodin – 1’43”777  
21 – Amaury Cordeel – Hitech – 1’43”897  
22 – Rafael Villagomez – VAR – senza tempo  
RS Racing