formula 1

La F1 piange Tambay, da
tempo malato di Parkinson

Se ne è andato, in silenzio, Patrick Tambay. Da tempo il 73enne pilota francese nato il 25 giugno 1949 a Parigi, soffriva di ...

Leggi »
World Endurance

Villeneuve ha provato la Vanwall LMH
a Montmelò, obiettivo Le Mans 2023?

Michele Montesano La voglia di rimettersi costantemente in discussione non è mai mancata a Jacques Villeneuve. Dopo aver vi...

Leggi »
FIA Formula 3

Fornaroli nuovo pilota Trident
Nel 2022 miglior rookie Alpine

Leonardo Fornaroli è il secondo pilota italiano dopo Gabriele Minì che parteciperà al campionato di F3. Il 18enne piacentino ...

Leggi »
formula 1

I benefici economici del
GP di Imola? 274 milioni

Uno studio sulla ricaduta economica del Gran Premio di F1 svoltosi a Imola, ha sancito il successo della manifestazione per q...

Leggi »
dtm

L'ADAC salva il DTM
La mediazione di Berger

Il DTM è salvo. L'ADAC, Allgemeiner Deutscher Automobil Club, sarà il nuovo organizzatore e promotore della serie più fam...

Leggi »
dtm

ITR non organizzerà il DTM
Berger spera nell'ADAC

Il 6 novembre Italiaracing aveva riportato la difficoltà da parte di Gerhard Berger e della ITR nell'organizzare il campi...

Leggi »
3 Dic [17:06]

Jeddah - Qualifica
Poker Piastri e 1-2 Prema

Jacopo Rubino

Oscar Piastri centra la quarta pole-position consecutiva in Formula 2: un'impresa che in questi anni era riuscita solo a Charles Leclerc, nel 2017 arrivato addirittura a una sequenza di 6. L'australiano della Prema, già il più veloce nelle qualifiche di Silverstone, Monza e Sochi, oggi ha messo tutti in riga sul nuovo tracciato cittadino di Jeddah, in una sessione disputata sotto le luci artificiali. Questa pole, che gli permetterà di partire davanti a tutti in gara 3 di domenica, vale inoltre quattro punti aggiuntivi per rafforzare la leadership in classifica: il vantaggio su Guanyu Zhou sale da +36 a +40.

Piastri ha siglato il tempo decisivo di 1'40"878 a meno di un minuto dalla bandiera a scacchi. Unico a scendere sotto al minuto e 40, il pilota del vivaio Alpine ha avuto la meglio sul compagno Robert Shwartzman, con l'italiana Prema a festeggiare quindi una doppietta nel venerdì in Arabia Saudita. Una bella prova di forza. Shwartzman ha occupato la vetta provvisoria per la buona parte del turno: con il primo set di pneumatici supersoft era davanti in 1'41"335, riferimento rimasto a lungo imbattuto, mentre nel tentativo finale gli è forse mancato qualcosa nell'ultimo settore per rispondere a Piastri.

La seconda fila della Feature Race sarà invece territorio ART, con Theo Pourchaire terzo (incisivo da subito) a precedere Christian Lundgaard, e poi un'altra coppia: quella di casa UNI Virtuosi formata da Felipe Drugovich e da Zhou, futuro alfiere Alfa Romeo Racing in F1.

Buon settimo Ralph Boschung, anche se lo svizzero sembrava addirittura capace di spingersi un po' più in alto insieme al team Campos. A seguire Juri Vips, Marcus Armstrong e Liam Lawson, che completa la top 10 e potrà beneficiare dell'inversione di griglia per scattare dalla pole in gara 1 di domani.

Molto interessante la prestazione del debuttante Clement Novalak con la MP Motorsport, con cui ha già firmato per tutto il 2022: 12esimo posto, spiccando fra gli altri volti nuovi del weekend, ossia Jack Doohan (16esimo), Olli Caldwell (19esimo) e Logan Sargeant (21esimo). Sfortunato Dan Ticktum, che a cinque minuti dal termine ha patito la foratura della gomma posteriore destra, sostituita ai box ma perdendo ovviamente tempo utile. L'inglese è così scivolato 13esimo. Non ha girato Alessio Deledda, che nelle prove libere aveva toccato le barriere.

Venerdì 3 dicembre 2021, qualifica

1 - Oscar Piastri - Prema - 1'40"878
2 - Robert Shwartzman - Prema - 1'41"043
3 - Theo Pourchaire - ART - 1'41"218
4 - Christian Lundgaard - ART - 1'41"297
5 - Felipe Drugovich - UNI Virtuosi - 1'41"302
6 - Guanyu Zhou - UNI Virtuosi - 1'41"350
7 - Ralph Boschung - Campos - 1'41"532
8 - Juri Vips - Hitech - 1'41"610
9 - Marcus Armstrong - DAMS - 1'41"618
10 - Liam Lawson - Hitech - 1'41"619
11 - Jehan Daruvala - Carlin - 1'41"861
12 - Clement Novalak - MP Motorsport - 1'41"890
13 - Dan Ticktum - Carlin - 1'41"960
14 - Bent Viscaal - Trident - 1'41"972
15 - Roy Nissany - DAMS - 1'42"076
16 - Jack Doohan - MP Motorsport - 1'42"114
17 - Marino Sato - Trident - 1'42"466
18 - Enzo Fittipaldi - Charouz - 1'42"870
19 - Olli Caldwell - Campos - 1'42"919
20 - Guilherme Samaia - Charouz - 1'43"422
21 - Logan Sargeant - HWA - 1'43"481

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone