formula 1

Ben Sulayem investigato per
l'esito del GP di Jeddah 2023

Non c'è che dire, se i risultati in pista dei Gran Premi di F1 sono quanto meno scontati per via del dominio Red Bull, il...

Leggi »
World Endurance

Il BoP un male inevitabile nel WEC
purché usato nella giusta maniera

Michele Montesano - XPB Images Come prevedibile, a conclusione della 1812 km del Qatar si è tornato a parlare di BoP. Al di ...

Leggi »
formula 1

McLaren sotto le aspettative
Attesi importanti sviluppi

Massimo Costa - XPB Images La stagione 2023 per la McLaren si era conclusa in maniera brillantissima, con una seconda parte d...

Leggi »
World Endurance

Peugeot: oltre il danno la beffa
Squalificati Vergne-Müller-Jensen

Michele Montesano Dalla gioia di un podio tanto inseguito e finalmente alla portata, all’amara delusione della squalifica. C...

Leggi »
formula 1

Jos Verstappen attacca Horner
e terremota il team Red Bull

Chi ci legge da anni, conosce il nostro pensiero su Jos Verstappen, padre del pilota Max Verstappen. Un personaggio sempre&nb...

Leggi »
World Endurance

Lusail – Gara: dominio Porsche
Tripletta in Hypercar, vittoria in LMGT3

Michele Montesano La stagione 2024 del FIA WEC è iniziata nel segno della Porsche. Sempre al vertice, fin dalle prime sessio...

Leggi »
17 Mar [16:44]

Jeddah – Qualifica
Prima pole position per Martins

Luca Basso

È stato sicuramente il più apprezzato tra gli esordienti scesi in pista nel primo appuntamento di Sakhir, ma per Victor Martins è arrivata l’ora di fare sul serio. Il francese, campione in carica della Formula 3, ha messo tutti in riga nelle qualifiche della Formula 2 a Jeddah e ha siglato la prima pole position nella categoria. Merito del tempo record di 1’41”326, oltre a un pizzico di fortuna con la sessione terminata con 3 minuti d’anticipo per la monoposto di Arthur Leclerc ferma a bordo pista.

A confermare la performance stellare di Martins sono gli oltre sette decimi rifilati a Oliver Bearman in seconda posizione. Il pilota britannico di Prema, primo nel turno di libere, ha addirittura “baciato” il muro nel tentativo iniziale che l’aveva portato in testa e ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per essere uno dei protagonisti delle gare di sabato e domenica. Per un solo millesimo di differenza, Théo Pourchaire ha concluso terzo con l’altra vettura di ART Grand Prix, ribaltando il risultato ottenuto stamattina.

Jack Doohan (Virtuosi Racing) si è dimostrato più competitivo rispetto al Bahrain e si posiziona quarto in graduatoria, per un millesimo davanti a Jehan Daruvala (MP Motorsport) al quinto posto. Ayumu Iwasa ha agganciato all’ultimo la sesta posizione con DAMS, mentre Frederik Vesti (Prema) e Kush Maini (Campos) si piazzano rispettivamente settimo e ottavo. Ralph Boschung (Campos) e Jack Crawford (Hitech) partiranno in prima fila domani in occasione di gara 1, fissata per le ore 16:10 italiane.

La chance di ottenere un risultato di rilievo nelle prove cronometrate per Leclerc è sfumato a pochi minuti dal termine. Il monegasco era balzato addirittura in testa dopo dieci minuti, ma è stato costretto a parcheggiare la propria auto a causa di una foratura: di conseguenza, il portacolori di DAMS ha terminato solo 13esimo. Clamorosa anche la 15esima posizione di Dennis Hauger (MP Motorsport), che non ha avuto modo per migliorare la propria situazione in classifica.

Invece, nel fondo della classifica, ha trovato posto Richard Verschoor: l’olandese di Van Amersfoort Racing è finito in testacoda alla curva 22, causando la prima delle due bandiere rosse viste in qualifica, e da allora non è più sceso in pista.

Venerdì 17 marzo 2023, qualifica

1 – Victor Martins – ART – 1’41”326 – 11 giri
2 – Oliver Bearman – Prema – 1’42”004 – 10
3 – Théo Pourchaire – ART – 1’42”071 – 11
4 – Jack Doohan – Virtuosi – 1’42”110 – 10
5 – Jehan Daruvala – MP Motorsport – 1’42”111 – 9
6 – Ayumu Iwasa – DAMS – 1’42”120 – 10
7 – Frederik Vesti – Prema – 1’42”295 – 10
8 – Kush Maini – Campos – 1’42”360 – 9
9 – Ralph Boschung – Campos – 1’42”497 – 8
10 – Jak Crawford – Hitech – 1’42”576 – 11
11 – Clément Novalak – Trident – 1’42”291 – 11
12 – Juan Manuel Correa – VAR – 1’42”617 – 11
13 – Arthur Leclerc – DAMS – 1’42”629 – 9
14 – Enzo Fittipaldi – Carlin – 1’42”686 – 11
15 – Dennis Hauger – MP Motorsport – 1’42”754 – 9
16 – Roman Staněk – Trident – 1’42”795 – 11
17 – Zane Maloney – Carlin – 1’42”819 – 11
18 – Roy Nissany – PHM by Charouz – 1’42”854 – 10
19 – Isack Hadjar – Hitech – 1’43”079 – 9
20 – Richard Verschoor – VAR – 1’43”385 – 4
21 – Amaury Cordeel – Virtuosi – 1’43”736 – 9
22 – Brad Benavides – PHM by Charouz – 1’45”027 – 10