formula 1

Stesse gomme Pirelli per tre anni?
La lunga vita delle specifiche 2019

Jacopo Rubino - XPB Images

È strano pensarlo, ma i pneumatici Pirelli usati in Formula 1 potrebbe...

Leggi »
Mondiale Rally

Il sollievo di Suninen
dopo il podio messicano

Massimo Costa

Il terzo posto di Teemu Suninen nel Rally del Messico è stato uno dei migliori risultati cons...

Leggi »
26 Mar [19:30]

La Indy 500 passa al 23 agosto
Il GP il 4 luglio con la NASCAR

Marco Cortesi

Sarà il 23 agosto la 500 Miglia di Indianapolis. O meglio, questa è la speranza visto che la situazione del Coronavirus negli USA diventa sempre più preoccupante. La 104a edizione della 500 Miglia vedrà le prime prove iniziare il 12 agosto, poi tutta l’attività verrà condensata. Tre i giorni di libere, mentre le qualifiche saranno il 15 e 16 agosto. Poi, si stopperà tutto fino a venerdì, con il Carb Day, e il 23 sarà la volta della corsa. Per la prima volta da un secolo a questa parte, la gara non si terrà a maggio. Nei primi anni, era sempre disputata il 30 maggio, diventando poi un classico del weekend del memorial day, la giornata delle Forze Armate. Oltre al calendario molto compatto, a fare la differenza sarà sicuramente anche la temperatura, che renderà difficile il controllo delle vetture: già due anni orsono, a causa del clima piuttosto caldo, c'erano stati molti incidenti dovuti a perdite di controllo sorprendenti. 

Altra notizia importantissima riguarda il Grand Prix di Indy stradale che, sulla carta, si terrà sabato 4 luglio, giorno festivo numero uno negli USA. Soprattutto, si tratta del medesimo weekend in cui si corre la Brickyard 400 NASCAR. La riunione delle categorie (la IndyCar correrà il giorno prima della Cup Series, insieme alla Xfinity) è un evento epocale, dopo anni di "abboccamenti" e divisioni.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone