formula 1

La F2 non conta più per salire in F1?
I team guardano ai test fatti in casa

C'è qualcosa che sta cambiando nell'attenzione che il Mondiale F1 pone verso i giovani che militano in Formula 2 o ca...

Leggi »
indycar

Iowa - Gara 2
Power vince, che paura per Ray Robb
Il video del crash nel giro finale

Marco CortesiIl team Penske ha messo a segno in Iowa uno 1-2 vincendo anche la seconda gara con Will Power. Una corsa senza g...

Leggi »
indycar

Iowa - Gara 1
Prima su ovale per McLaughlin

Prima vittoria su ovale per Scott McLaughlin all'Iowa Speedway nella prima corsa del weekend dell'IndyCar nella capit...

Leggi »
World Endurance

San Paolo – Gara
Vittoria del riscatto per Toyota

Michele Montesano Toyota torna a dominare la scena del FIA WEC. Dopo la cocente sconfitta della 24 Ore di Le Mans, la squadra...

Leggi »
Regional by Alpine

Mugello - Gara 2
Wharton regola Badoer

Sul circuito del Mugello, James Wharton ha messo a segno la sua prima vittoria nel campionato Regional by Alpine: prima di og...

Leggi »
F4 Italia

Mugello - Gara 3
La tripla... tripletta di Slater
Scopriamo chi è il talento inglese

Volto granitico, duro, che sarebbe perfetto per un film di Ken Loach nelle sue rappresentazioni della middle class britannica...

Leggi »
2 Lug [20:45]

Mercedes 100 punti in 3 Gran Premi
Ferrari e McLaren sono avvisate

Massimo Costa - XPB Images

Il sorriso beffardo di Toto Wolff negli ultimi minuti del Gran Premio di Austria, spiega perfettamente lo stato d’animo del team Mercedes nel vedere regalarsi una vittoria inattesa da colui che, nel 2021, aveva innervosito (per usare un dolce eufemismo) tutto il box anglo tedesco in diverse occasioni per i suoi comportamenti scorretti ai danni di Lewis Hamilton. Domenica è toccato a Lando Norris cadere nel girone infernale di Max Verstappen e a trarne beneficio è stato George Russell, proprio colui che aveva portato al successo la Mercedes l’ultima volta, il 13 novembre 2022 a San Paolo.

Da quella domenica sono trascorsi 19 mesi di frustrazioni e profonde delusioni, finalmente un po’ sopite dalla vittoria austriaca. Non è ancora competitiva la W15, come si è visto anche in Spagna, ma si sta avvicinando a piccoli passi a McLaren e Red Bull. Russell è stato combattivo, si è guadagnato il terzo posto con grinta e convinzione lottando inizialmente con Carlos Sainz e Lewis Hamilton. E si è fatto trovare al posto giusto nel momento giusto per alzare la coppa più grande. Facendo un po’ di conti, Mercedes negli ultimi tre Gran Premi ha conquistato 100 punti netti, la McLaren 94, la Ferrari appena 39.

La strada è ancora lunga per provare a strappare la medaglia di bronzo al team di Zak Brown ed Andrea Stella, la differenza è di 72 punti (268 contro 196), ma se Russell e Hamilton continuano a macinare punti in questa maniera, tutto potrà accadere. E soprattutto, a stare in guardia deve essere la Ferrari, che con 268 punti ha la McLaren a sole 23 lunghezze di distacco.
RS Racing