24 ore le mans

Le Mans – Qualifica
BMW gela tutti, Mustang in GT

Da Le Mans - Michele Montesano Famosa per i suoi colpi di scena, la 24 Ore di Le Mans ha offerto i primi già nel corso della ...

Leggi »
24 ore le mans

Penalizzate due Ferrari Hypercar:
sconteranno 10” al primo pit-stop in gara

Da Le Mans - Michele Montesano La 24 Ore di Le Mans si presenta già leggermente in salita per la Ferrari. Infatti la 499P uf...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Libere 2
Toyota fende la notte, paura per Illot

Da Le Mans - Michele Montesano Vietato fermarsi a Le Mans. Conclusa la qualifica, le vetture sono scese nuovamente in pista ...

Leggi »
Super Trofeo Lamborghini

Le Mans - Qualifiche
Bonduel inarrestabile

Da Le Mans - Michele Montesano - Foto Maggi Insaziabile Amaury Bonduel. Il pilota belga finora ha monopolizzato le qualifiche...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Libere 1
Toyota chiude davanti a Porsche

Da Le Mans - Michele Montesano Le prime prove libere hanno ufficialmente dato il via alla 92ª edizione della 24 Ore di Le Man...

Leggi »
24 ore le mans

Tutte le forze in campo in lotta per la
vittoria assoluta della 24 Ore di Le Mans

Da Le Mans - Michele Montesano Tutto è pronto per la 92ª edizione della 24 Ore di Le Mans. Quest’oggi pomeriggio, in occasio...

Leggi »
17 Set [12:33]

Monza - Gara 2
Slater vince una gara falsata
Sarebbe giusto annullarla

Massimo Costa - Foto Speedy

Accade che al 4° giro per un incidente multiplo alla prima variante che ha coinvolto cinque monoposto, entri in pista la safety-car per alcune tornate. Quando dopo alcune tornate viene data la bandiera verde, al comando c'è Arvid Lindblad seguito da Kacper Sztuka. I due avevano dato vita ad uno splendido duello superandosi vicendevolmente diverse volte. Superata la prima variante, Lindblad e Sztuka hanno visto al Curvone un commissario, all'interno del percorso, che sventolava ancora una bandiera gialla esponendo anche il cartello SC. Assolutamente senza motivo. Forse non era stato avvertito che la gara era ripartita, forse si è distratto. Per completare la frittata, il commissario suddetto ha tolto bandiera gialla e cartello SC mentre ancora transitava il resto del gruppo.

Così alla Roggia, Lindblad e Sztuka hanno correttamente rallentato, dietro no, e per poco non si è creato un altro incidente tra chi frenava e chi andava sull'erba per evitare contatti. Alla Roggia, non essendo esposte bandiere e cartelli, chi seguiva i primi due della classifica, ha accelerato superandoli, ovvero Freddie Slater, Ugo Ugochukwu, James Wharton e gli altri. Quando hanno capito la situazione, Lindblad e Sztuka avevano così già perso le loro posizioni . A quel punto, la direzione gara ha fatto esporre ai commissari lungo il percorso le bandiere gialle e i cartelli SC. Era necessario calmare gli animi e mettere un po' di ordine.

Le posizioni però, sono rimaste quelle del dopo Roggia e quando la corsa è ripresa per gli ultimi due giri, Slater ha tenuto la testa fino alla bandiera a scacchi precedendo Ugochukwu, Wharton, Zachary David, Brando Badoer e un furioso Lindblad mentre Sztuka ha concluso nono. Inutile sottolineare che la gara 2 di Monza della Euro 4 è stata completamente falsata da quell'errore del commissario di percorso e quindi si sta valutando (giustamente) di annullare tale corsa.



Per la cronaca, l'incidente del 4° giro è stato innescato da Ruiqi Liu che ha urtato Alfio Spina danneggiandogli la sospensione posteriore destra. Spina, senza controllo, in uscita dalla variante si stava spostando verso sinistra quando Enzo Deligny, che aveva tagliato la curva, nel rientrare (e chissà dove guardava) lo ha colpito in pieno finendo poi addosso a Flavio Olivieri che stava transitando. Non è finita lì, perché Davide Larini che stava frenando per evitare le due vetture di Spina e Deligny, è stato violentemente tamponato da Aurelia Nobels, che pure lei chissà cosa stava guardando. La brasiliana è volata scavalcando Larini ricadendo sopra la Tatuus di Spina a testa in giù. Tutti illesi.

Domenica 18 settembre 2023, gara 2 - Classifica congelata

1 - Freddie Slater - Prema - 12 giri 32'24"518
2 - Ugo Ugochukwu - Prema - 1"946
3 - James Wharton - Prema - 2"604
4 - Zachary David - US Racing - 2"845
5 - Brando Badoer - Van Amersfoort - 3"365
6 - Arvid Lindblad - Prema - 3"446
7 - Akshay Bohra - US Racing - 3"652
8 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 4"240
9 - Kacper Sztuka - US Racing - 4"524
10 - Gianmarco Pradel - US Racing - 6"406
11 - Ivan Domingues - Van Amersfoort - 6"956
12 - Diego De La Torre - AKM - 11"994
13 - Rafael Modonese - Van Amersfoort - 12"191
14 - Nandhavud Bhirombhakdi - PHM - 13"119
15 - Kai Daryanani - Cram - 14"042
16 - Tina Hausmann - AKM - 14"543
17 - Nicola Lacorte - Prema - 15"216
18 - Pablo Sarrazin - Van Amersfoort - 15"422
19 - Ruiqi Liu - US Racing - 15"507
20 - Ismail Akhmed - Van Amersfoort - 15"794
21 - Frederik Lund - Van Amersfoort - 16"091
22 - Kamal Mrad - AKM - 16"094
23 - Griffin Peebles - BVM - 16"265
24 - Tuukka Taponen - Prema - 1 giro
25 - Giacomo Pedrini - PHM - 1 giro

Ritirati
Alfio Spina
Enzo Deligny
Flavio Olivieri
Davide Larini
Aurelia Nobels