formula 1

Test a Montmelò - 2° giorno
Ferrari al comando, ma non convince

Massimo Costa - XPB Images

La Ferrari ha chiuso al comando la seconda giornata dei test F1 a Mont...

Leggi »
Mondiale Rally

Rovanpera già da record
col podio conquistato in Svezia

Massimo Costa

Due gare, Montecarlo e Svezia, ed è già entrato nella storia. Kalle Rovanpera con il terzo po...

Leggi »
11 Set [15:13]

Monza - Qualifica
Prima pole della Ferrari con Alonso

Segnare la prima pole del 2010 a Monza, sulla pista di casa, davanti a decine di migliaia di tifosi. Un sogno che è divenuto realtà per la Ferrari che il sabato pomeriggio non riusciva mai a esporre la tabella P1 a uno dei suoi piloti. A infrangere il tabù stagionale è stato Fernando Alonso che nel primo tentativo ha ottenuto il tempo che gli è valso il diritto di partire davanti a tutti per il GP: 1'21"962. Lo spagnolo si è detto sorpreso della difficoltà degli avversari nell'avvicinare, o superare, il suo tempo. La McLaren si è forse un po' confusa nel tracciare le due vie tecniche, con Lewis Hamilton senza F-Duct e più scarico aerodinamicamente, Jenson Button con il sistema aerodinamico "additivo" e un po' più carico.

E proprio la bella prestazione di Hamilton nel terzo turno, quando ha terminato in prima posizione, può avere confuso ulteriormente le idee in casa McLaren. Alonso avrà al suo fianco Button, un pilota che solitamente non si gioca tutto alla prima curva e da questo punto di vista può sentirsi tranquillo. Il campione del mondo ha percorso un buon ultimo giro arrivando a 78 millesimi da Alonso con 1'22"084. Buona la prova di Felipe Massa, che ha provato a tingere di rosso tutta la prima fila, ma il suo 1'22"293 è stato un po' troppo alto.

E la Red Bull? Alla fine dei conti, le preoccupazioni della vigilia di Sebastian Vettel e Mark Webber si sono rivelate esatte. Monza non è la pista che si addice alle caratteristiche della RB6 a motore Renault, che meglio si trova nelle piste dove è richiesto grip. Webber, poco sereno per l'ennesimo inconveniente tecnico del terzo turno libero, ha comunque siglato un positivo quarto tempo, ma a Vettel è andata peggio ritrovandosi sesto. Tra le due RB6, Hamilton, che non aveva la velocità necessaria per puntare a qualcosa di più e rimpiangerà la scelta di non avere impiegato lo F-Duct.

Nico Rosberg è settimo con la Mercedes che ha visto Michael Schumacher rimanere fuori dal Q3, dodicesimo. La Williams ha confermato i progressi delle ultime settimane ed ha piazzato sia Nico Hulkenberg (ottavo) sia Rubens Barrichello (decimo) nel Q3. Tanta sfortuna per Vitantonio Liuzzi che nel Q1 ha potuto fare un solo giro veloce per poi fermarsi per noie al motore. Jarno Trulli con la Lotus è in nona fila.

Q1
Rush finale. Nel primo tentativo, Alonso scende dal muro dell'1'22" con 1'21"962, Button è secondo con 1'22"259, poi Massa, Hamilton, Webber e Vettel. Il tempo di Alonso è notevole. Hamilton non riesce nell'intento di scalzare il pilota Ferrari, e addirittura si ritrova quinto dietro a Massa e Webber, con una Red Bull in difficoltà. Ci prova allora Button, con la McLaren dotata di F-Duct (Hamilton non ce l'ha), ma ferma i cronometri sull'1'22"084 che gli vale la prima fila. Vettel crolla al sesto posto. È la prima pole 2010 della Ferrari e di Alonso.

Q2
Hamilton va in prima posizione con 1'22"497, Alonso è secondo con 1'22"731 poi Kubica, Button e Massa. Le Mercedes non sembrano essere in grado di raggiungere le prime dieci posizioni. A 8 minuti dal termine, Rosberg è 17°, Schumacher 16°. Alonso passa in testa con 1'22"397 (gomme morbide), Massa sale terzo, in mezzo a loro Hamilton. Vettel sceglie di girare con gli pneumatici duri e ottiene il quarto tempo. Rosberg entra nei dieci. A 5' dal termine sarebbero fuori dal Q3 Sutil, Schumacher, Buemi, Kobayashi, Petrov, Alguersuari, De La Rosa. Alonso spinge forte, 1'22"297, Schumacher fa un buon ultimo giro, ma chiude 12°.

Q1
Prima dell'inizio, alla Virgin sono intervenuti sul cambio della vettura di Glock e per questo pagherà cinque posizioni in griglia. È una sessione non particolarmente complicata per i big. Massa e Alonso dettano il ritmo poi ci sono le McLaren di Hamilton e Button seguite dalla coppia Red Bull. L'attenzione si sposta nelle retrovie dove Liuzzi è in difficoltà e si ferma ai box praticamente subito per problemi al motore Mercedes. Prima del turno gli era stato sostituito un particolare elettronico, ma la resa non è stata ottimale. Nel finale Buemi sale 13° ed esce dalla zona pericolosa. Kubica si pone davanti a Vettel e Webber. Trulli tenta il miracolo di superare la Sauber di De La Rosa, ma il divario di un secondo dallo spagnolo rimane incolmabile.

dall'inviato Massimo Costa

Lo schieramento di partenza

1. fila
Fernando Alonso (Ferrari F10) - 1'21"962 - Q3
Jenson Button (McLaren MP4/25-Mercedes) - 1'22"084 - Q3
2. fila
Felipe Massa (Ferrari F10) - 1'22"293 - Q3
Mark Webber (Red Bull RB6-Renault) - 1'22"433 - Q3
3. fila
Lewis Hamilton (McLaren MP4/25-Mercedes) - 1'22"623 - Q3
Sebastian Vettel (Red Bull RB6-Renault) - 1'22"675 - Q3
4. fila
Nico Rosberg (Mercedes MGP W01) - 1'23"027 - Q3
Nico Hulkenberg (Williams FW32-Cosworth) - 1'23"037 - Q3
5. fila
Robert Kubica (Renault R30) - 1'23"039 - Q3
Rubens Barrichello (Williams FW32-Cosworth) - 1'23"328 - Q3
6. fila
Adrian Sutil (Force India VJM03-Mercedes) - 1'23"199 - Q2
Michael Schumacher (Mercedes MGP W01) - 1'23"388 - Q2
7. fila
Kamui Kobayashi (Sauber C29-Ferrari) - 1'23"659 - Q2
Sebastien Buemi (Toro Rosso STR5-Ferrari) - 1'23"681 - Q2
8. fila
Vitaly Petrov (Renault R30) - 1'23"819 - Q2
Jaime Alguersuari (Toro Rosso STR5-Ferrari) - 1'23"919 - Q2
9. fila
Pedro De La Rosa (Sauber C29-Ferrari) - 1'24"044 - Q2
Jarno Trulli (Lotus T127-Cosworth) - 1'25"540 - Q1
10. fila
Heikki Kovalainen (Lotus T127-Cosworth) - 1'25"742 - Q1
Vitantonio Liuzzi (Force India VJM03-Mercedes) - 1'25"774 - Q1
11. fila
Lucas Di Grassi (Virgin VR01-Cosworth) - 1'25"974 - Q1
Bruno Senna (Hispania F110-Cosworth) - 1'26"847 - Q1
12. fila
Sakon Yamamoto (Hispania F110-Cosworth) - 1'27"020 - Q1
Timo Glock (Virgin VR01-Cosworth) - 1'25"934 - Q1 *

* Penalizzato di 5 posizioni

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone