formula 1

Imola - Libere 2
Leclerc si conferma leader

Giovedì, Charles Leclerc appariva molto fiducioso per gli sviluppi portati sulla SF-24, un po' meno Carlos Sainz, il qual...

Leggi »
GT World Challenge

Sprint a Misano – Qualifiche
Dominio BMW con Martin e Weerts

Michele Montesano - Foto Speedy BMW ha brillato nella notte di Misano, palcoscenico del secondo appuntamento stagionale del G...

Leggi »
FIA Formula 3

Imola - Qualifica
Perentoria tripletta Trident
Ramos precede Fornaroli

Dopo la doppietta messa a segno nella qualifica del 2022 con Zane Maloney e Roman Stanek, Trident è riuscita ad infilare una ...

Leggi »
formula 1

Imola - Libere 1
Ferrari, scatto da leader

L'autodromo di Imola si tinge di rosso Ferrari e Charles Leclerc accontenta subito i tifosi accorsi in massa per il primo...

Leggi »
formula 1

Hamilton sponsorizza Antonelli
"Fossi in Toto lo prenderei al mio posto"

Lewis Hamilton non ha fatto troppi giri di parole parlando ieri pomeriggio alla stampa nella hospitality Mercedes: "Chi ...

Leggi »
FIA Formula 3

CLAMOROSO
Stenshorne e Tsolov esclusi
rispettivamente da Silverstone e Spa

Una leggerezza sorprendente, considerando il livello di professionalità in cui agiscono, è costata cara a Martinius Stenshorn...

Leggi »
17 Set [15:39]

Monza – Gara 2
La bandiera rossa salva Antonelli

Da Monza – Luca Basso – Dutch Photo

È arrivata la rivincita di Andrea Kimi Antonelli a Monza, dopo la vittoria di Gara 1 “sottratta” ieri sera per una penalità. L’italiano ha fatto sua la seconda corsa del weekend del Formula Regional European Championship by Alpine, anche se è stato salvato all’ultimo momento da una bandiera rossa, dopo aver subito il sorpasso di Rafael Câmara.

Infatti, Antonelli era scattato perfettamente dalla pole position, ma in pochi giri si era ritrovato incollato ai propri scarichi la monoposto del compagno di squadra Câmara. Il brasiliano è quindi riuscito a prendere il comando della gara a otto minuti dal termine, ma poco prima è accaduto l’episodio che ha deciso tutto: alla seconda di Lesmo, Pierre Alexandre Provost (G4 Racing) ha perso il controllo della propria vettura e Tom Lebbon, per evitarlo, ha picchiato contro il guard-rail.

Immediata la safety car, ma per recuperare l’Arden danneggiata era necessario il carro attrezzi e, con pochi minuti a disposizione, la direzione corsa ha sancito la fine anticipata. La classifica è stata quindi riportata alla situazione al termine dell’11° giro, quello in cui Antonelli si trovava in testa. Così, lo junior Mercedes-AMG ha vinto davanti a Câmara, secondo, mentre Tim Tramnitz (R-Ace) ha colto il gradino più basso del podio.

Con questo successo, Antonelli sale a quota 239 punti, a +43 dal rivale Martinius Stenshorne: infatti, il norvegese di R-Ace è finito fuorigioco già nelle primissime fasi per un contatto con Joshua Dürksen (Arden). Con due round al termine, la prossima tappa di Zandvoort potrebbe essere già cruciale ai fini dell’assegnazione del titolo.

Bella rimonta da parte di Lorenzo Fluxá, da ottavo a quarto con la terza Prema, davanti a Laurens van Hoepen, quinto con ART. All’esordio, Noah Strømsted (RPM) ha concluso sesto e primo tra i rookie. Inizialmente in lotta per il podio, Roman Bilinski (Trident) ha commesso un errore alla Parabolica che lo ha visto poi scivolare fino alla settima posizione; inoltre, il polacco ha toccato leggermente la RPM di Santiago Ramos in avvio gara, con lo spagnolo finito in testacoda. Ottavo Kas Haverkort (VAR), nono Owen Tangavelou (Trident), decimo Marcus Amand (ART).
 
Domenica 17 settembre 2023, gara 2


1 – Andrea Kimi Antonelli – Prema – 11 giri in 21’26”709
2 – Rafael Câmara – Prema – 0”221
3 – Tim Tramnitz – R-Ace – 1”516
4 – Lorenzo Fluxá – Prema – 2”729
5 – Laurens van Hoepen – ART – 4”587
6 – Noah Strømsted – RPM – 4”613
7 – Roman Bilinski – Trident – 5”987
8 – Kas Haverkort – VAR – 6”267
9 – Owen Tangavelou – Trident – 8”237
10 – Marcus Amand – ART – 8”632
11 – Sami Meguetounif – MP Motorsport – 8”846
12 – Nikhil Bohra – Trident – 9”714
13 – Macéo Capietto – RPM –10”241
14 – Maya Weug – KIC – 10”858
15 – Hadrien David – Monolite – 11”142
16 – Esteban Masson – Saintéloc – 11”815
17 – Mikhael Belov – G4 Racing – 12”932
18 – Alessandro Giusti – G4 Racing – 17”806
19 – Victor Bernier – MP Motorsport – 18”341
20 – Tymoteusz Kucharczyk – Saintéloc – 18”938
21 – Emerson Fittipaldi Jr. – Saintéloc – 19”362
22 – Santiago Ramos – RPM – 19”837
23 – Levente Révész – Arden – 24”089
24 – Niels Koolen – VAR – 25”071
25 – William Karlsson – KIC – 25”331
26 – Ivan Klymenko – KIC – 25”823
27 – Matías Zagazeta – R-Ace – 26”004
28 – Jesse Carrasquedo – VAR – 26”507
29 – Giovanni Maschio – Monolite – 26”885
30 – Enzo Scionti – Monolite – 27”192
31 – Pierre Alexandre Provost – G4 Racing – 1’22”127
32 – Tom Lebbon – Arden – 1 giro

Ritirati
Martinius Stenshorne – R-Ace
Joshua Dürksen – Arden

Il campionato
1. Antonelli 239; 2. Stenshorne 196; 3. Tramnitz 176; 4. Camara 140; 5. Haverkort 120; 6. Giusti 110; 7. Fluxa 86; 8. Meguetounif 70; 9. Ramos, Capietto 65; 11. Dufek 52; 12. Bohra 43; 13. Masson, Bernier 38; 15. Van Hoepen 37; Tangavelou 31; 17. Weug 27; 18. Belov 23; 19. Dürksen 18; 20. Bilinski 18; 21. Zagazeta 10; 22. van' t Hoff, Amand 6; 24. Fittipaldi 4; 26. Révész 2; 26. Wurz 1.