formula 1

Hamilton e la difficoltà del Covid
"Ho dovuto lottare molto per recuperare"

Lewis Hamilton ha confidato al website tedesco Auto Motor und Sport tutti i suoi timori relativi al Covid, che proprio un ann...

Leggi »
Regional by Alpine

Test al Mugello - 2° giorno
Minì si conferma leader

C’è ancora Gabriele Minì davanti a tutti nella seconda giornata di test Kateyama al Mugello, dove dieci team di Formula Regio...

Leggi »
formula 1

Barcellona rinnova con la F1,
GP di Spagna confermato fino al 2026

Barcellona ospiterà il Gran Premio di Spagna fino al 2026: è stato ufficializzato il rinnovo del contratto con la Formula 1, ...

Leggi »
Regional by Alpine

Test al Mugello - 1° giorno
Minì vola sul bagnato

Solamente dopo un giorno di pausa dalle prove di Le Castellet, diversi team e piloti di Formula Regional sono tornati in pist...

Leggi »
formula 1

Il ferrarista Shwartzman sulla Haas
per i rookie test 2021 ad Abu Dhabi

Robert Shwartzman è stato arruolato per i test Formula 1 di Abu Dhabi, fissati dopo l'ultimo Gran Premio in calendario: g...

Leggi »
formula 1

Aston Martin si rafforza ancora:
preso il capo aerodinamico Mercedes

L'Aston Martin continua l'ambiziosa campagna acquisti sul mercato degli ingegneri. Nel 2022 arriverà anche Eric Bland...

Leggi »
26 Set [14:30]

Monza, gara 2
Girolami vince e riapre i giochi

Michele Montesano

La tappa di Monza della TCR Europe ha portato decisamente bene a Franco Girolami. L’argentino ha conquistato la seconda vittoria del weekend rilanciandosi in ottica campionato. L’alfiere Honda ha limato altri punti dal leader di campionato Mikel Azcona e, quando mancano ancora due gare al termine, i due sono divisi solamente da 10 lunghezze. Anche questa volta Girolami ha dovuto sudare le proverbiali 7 camice pur di resistere agli attacchi dello spagnolo, il quale è stato poi penalizzato di 5 secondi per un contatto di gara.

Scattato dalla decima piazzola, per via dell’inversione della griglia, Girolami già nell’arco del primo giro è risalito in quarta posizione proprio alle spalle di Azcona. Il portacolori di casa Cupra, al termine della prima tornata, ha superato in maniera ruvida Jimmy Clairet all’ingresso della Parabolica. Lo spagnolo ha “bussato” sul paraurti posteriore della Peugeot che si è scomposta lasciandogli la porta aperta. Tale manovra, assieme al superamento ripetuto dei track limits, è costato ad Azcona una penalità di 5 secondi da aggiungere a fine gara.

La lotta fra i due contendenti al titolo è continuata per tutto l’arco della gara. Con Girolami che ha approfittato di un’indecisione di Azcona per infilarlo all’uscita della seconda variante. L’argentino è poi partito alla caccia del leader Nicolas Baert e, dopo aver ricucito il gap, al quarto giro ha sferrato l’attacco all’Audi. Le due vetture sono arrivate appaiate alla staccata della prima variante con Girolami che, seppur all’esterno, è riuscito ad avere la meglio su Baert. Il belga ha poi dovuto cedere il passo anche ad Azcona nella tornata successiva.



Per ben metà gara la lotta al vertice ha calamitato l’attenzione, con Azcona sempre in scia alla Honda di Girolami sui lunghi rettilinei di Monza. L’argentino si è difeso strenuamente e anche con un po’ di malizia quando, al sesto passaggio, ha spinto leggermente lo spagnolo costringendolo a tagliare la prima variante. Le posizioni sono rimaste invariate sotto la bandiera a scacchi con Girolami che ha preceduto Azcona, poi scivolato al quinto posto per via della penalità.

A salire sul secondo gradino del podio è stato quindi un coriaceo Mat’o Homola seguito da Tom Coronel e Jack Young, vincitore del trofeo Junior. I tre hanno dato battaglia per tutta la gara, scambiandosi diverse volte le posizioni. Il sesto posto finale non rende merito al bel weekend di Felice Jelmini. Il pilota del Sebastien Loeb Racing è stato costantemente il migliore fra i piloti al volante della Hyundai Elantra N, ma non è riuscito a capitalizzare tutto il suo potenziale. Settimo al traguardo Jimmy Clairet, il quale ha chiuso davanti a Dusan Borkovic. Dopo un buon avvio Baert ha subito un lento calo di prestazione concludendo al nono posto. A completare la top-10 l’altra Peugeot 308 con al volante Teddy Clairet.

Domenica 26 settembre 2021, gara 2

1 - Franco Girolami (Honda Civic TypeR) - PSS - 10 giri
2 - Mat’o Homola (Hyundai i30 N TCR) - Janík - 1"974
3 - Tom Coronel (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 2"739
4 - Jack Young (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 3"050
5 - Mikel Azcona (Cupra Leon Competición) - Volcano - 5"171
6 - Felice Jelmini (Hyundai Elantra N) - SLR - 6"498
7 - Jimmy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 6"929
8 - Dušan Borković (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 6"963
9 - Nicolas Baert (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 7"176
10 - Teddy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 7"748
11 - Sami Taoufik (Hyundai Elantra N) - SLR - 10"077
12 - Isidro Callejas (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 10"631
13 - Mehdi Bennani (Hyundai Elantra N) - SLR - 12"815
14 - Bartosz Groszek (Audi RS 3 LMS) - Horňak-Aditis - 13"634
15 - Niels Langeveld (Hyundai Elantra N) - SLR - 14"562
16 - Evgenii Leonov (Cupra Leon Competición) - Volcano - 14"685
17 - Klim Gavrilov (Audi RS 3 LMS) - VRC - 14"817
18 - Jáchym Galáš (Hyundai i30 N TCR) - Janík - 19"476
19 - Sylvain Pussier (Cupra Leon TCR) - Clairet - 29"925
20 - Sergio López (Cupra Leon Competición) - RC2 - 30"990
21 - Damiano Reduzzi (Hyundai i30 N TCR) - Trico WRT - 34"208
22 - Gilles Colombani (Cupra Leon TCR) - Clairet - 56"040
23 - Łukasz Stolarczyk (Audi RS 3 LMS) - BYC - 1'02"269
24 - Gustav Birch (Peugeot 308 TCR) - Brianmadsen - 1'06"003
25 - Petr Čížek (Audi RS 3 LMS) - Horňak-Aditis - 1'15"149
26 - Viktor Davidovski (Honda Civic TypeR) - PSS - 1'34"823

Giro più veloce: Jack Young 1'59"315

Ritirati
Martin Ryba (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish
Rubén Fernández (Cupra Leon Competición) - RC2

Il campionato
1.Azcona 379 punti; 2.Girolami 369; 3.Coronel 250; 4.Langeveld 240; 5.J. Clairet 204; 6.Bennani 200; 7.Baert 195; 8.Borković 189; 9.Young 177; 10.Callejas 176.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone