13 Nov [17:50]

Peugeot dice sì alle Hypercar,
dal 2022 tornerà nelle gare endurance

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino - Photo4

Una splendida notizia per il futuro del WEC: Peugeot tornerà nelle gare di durata a partire dal 2022, attirata dai regolamenti Hypercar. Per problemi economici la casa francese aveva lasciato la specialità alla vigilia della stagione 2012, chiudendo il programma agonistico della 908 diesel, con cui sfidò Audi riuscendo a trionfare nell'edizione 2009 della 24 Ore di Le Mans.

"La passione di Peugeot per il motorsport ha sempre giocato un ruolo chiave nella nostra storia", ha commentato Jean-Philippe Imparato, responsabile del marchio. "I cambiamenti che sta introducendo il WEC si adattano alla fase che stiamo vivendo con l'elettrificazione e il lancio di prodotti ad alte prestazioni".

A convincere i vertici del gruppo PSA sono stati "i significativi risparmi" garantiti dalla classe Hypercar, rispetto all'attuale LMP1, e il mantenimento dei propulsori ibridi. Maggiori dettagli sul progetto arriveranno nelle prossime settimane, ma secondo quanto riportato da diverse fonti ci sarà una collaborazione con gli specialisti di Oreca.

L'impegno Peugeot nel WEC e a Le Mans diventerebbe il programma agonistico di maggior rilievo del nuovo colosso che sorgerà dalla fusione tra PSA e FCA. Evidentemente, questo matrimonio non ha influenzato il piano originariamente voluto dai transalpini, che dal 2016 al 2018 hanno nel frattempo dominato la Dakar.

Non è invece chiaro se, parlando di 2022, sia inteso il debutto nell'anno solare o l'inizio del campionato 2022-2023. Di certo, Peugeot è il terzo grande costruttore a sposare le regole Hypercar, dopo Toyota e Aston Martin, senza dimenticare le realtà indipendenti di Glickenhaus e ByKolles.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone