formula 1

È sempre Red Bull, Ferrari benino
Delusione Mercedes e Aston Martin

Nel Gran Premio del Bahrain del 2023, si era registrata la doppietta Red Bull-Honda proprio come quest'anno. Il terzo cla...

Leggi »
World Endurance

Lusail – Gara: dominio Porsche
Tripletta in Hypercar, vittoria in LMGT3

Michele Montesano La stagione 2024 del FIA WEC è iniziata nel segno della Porsche. Sempre al vertice, fin dalle prime sessio...

Leggi »
formula 1

Sakhir - La cronaca
Verstappen trionfa su Perez e Sainz

Verstappen trionfa nel primo GP stagionale, doppietta Red Bull con Perez secondo. Sainz porta la Ferrari sul terzo gradino de...

Leggi »
FIA Formula 2

Sakhir – Gara 2
Doppietta del leader Maloney

Un weekend da incorniciare per Zane Maloney in Bahrain. Nella Feature Race della Formula 2, il barbadiano è riuscito a beffar...

Leggi »
FIA Formula 3

Sakhir - Gara 2
Dominio di Browning

Dominio di Luke Browning nella main race della Formula 3 a Sakhir. Il pilota inglese del team Hitech, già vincitore della gar...

Leggi »
formula 1

Sakhir - Qualifica
Verstappen gela tutti con la pole

E alla fine c'è sempre lui, anzi, ci sono sempre loro, là davanti. Max Verstappen e la Red Bull-Honda si sono presi la po...

Leggi »
21 Ott [20:23]

Portimão, qualifica 2
A Chatin l’ultima pole della stagione

Michele Montesano

Non poteva esserci finale migliore per l’ultima qualifica stagionale della European Le Mans Series. Il circuito di Portimão non ha tradito le aspettative offrendo sessioni incerte fino all’ultimo. A spuntarla è stato Paul Loup Chatin che ha fermato il cronometro in 1’36”153 conquistando la sua prima pole stagionale. Il francese dell’Idec Sport ha stampato il riferimento con la bandiera a scacchi già esposta beffando di oltre mezzo secondo il vincitore della gara di ieri Oliver Jarvis. L’alfiere dello United Autosports, a sua volta, è riuscito ad avere la meglio su Job Van Uitert autore di un errore nell’ultimo settore.

Reduce dalla pole di ieri, quest’oggi James Allen ha portato l’Algarve Pro Racing al quarto posto. Potendo vantare un margine di ventiquattro punti sull’equipaggio dello United Autosports, per la compagine portoghese la gara di domani sarà cruciale per la conquista del campionato.

La pioggia è arrivata puntale quando sono scese in pista le LMP2 ProAm. Le già difficili curve di Portimão si sono tramutate in una vera e propria trappola per i piloti, i quali hanno dovuto faticare non poco per gestire la potenza delle Oreca 07 Gibson. Il migliore interprete è stato Giorgio Roda che, sfruttando la pista più asciutta nell’ultimo tentativo, è riuscito a siglare un crono di 1’47”179. Dopo averla sfiorata per tutta la stagione, l’italiano del Proton Competition è riuscito finalmente ad artigliare la pole.

Salih Yoluc si è visto strappare proprio negli ultimi istanti il miglior tempo. Il turco, per poco più di un decimo, partirà dalla seconda piazzola davanti la DKR Engineering di Tom van Rompuy e l’Oreca del Team Virage. Non è andato oltre il settimo crono François Perrodo. Il portacolori di AF Corse, nonché leader di classe, scatterà davanti i diretti avversari del Cool Racing che, con Alexandre Coigny al volante, hanno chiuso in coda al gruppo.

Prima pole stagionale per Gael Julien e il team RLD Msport in LMP3. La scelta di montare le slick per l’ultimo assalto alla pole si è rivelata decisiva con Julien che, siglando un crono di 1’48”59, ha battuto di mezzo secondo la Ligier griffata Cool Racing del neo campione Marcos Siebert. Seconda fila per Adam Ali, portacolori dell’Eurointernational, e l’alfiere dell’Ultimate Jean-Baptiste Lahaye.

Porta la firma di Ryan Hardwick l’ultima pole di classe LMGTE nella ELMS (poiché la categoria dal prossimo anno verrà sostituita dalle GT3). Stampando un crono di 1’58”574 nel suo ultimo tentativo, il pilota Porsche ha conquistato un ulteriore punto che potrà rivelarsi fondamentale in ottica campionato. Staccato ora di quattro lunghezze, il diretto inseguitore Claudio Schiavoni non è invece riuscito a trovare il giusto feeling con la sua 911 RSR chiudendo in fondo allo schieramento.

È sfumata per poco più di due decimi la pole a Takeshi Kimura. Il pilota Ferrari Kessel non è riuscito a difendere la prima posizione commettendo un errore nel terzo settore proprio nel corso dell’ultimo giro. A partire dalla seconda fila di classe LMGTE saranno la Porsche di Christian Ried e la Ferrari di Duncan Cameron.

Sabato 21 ottobre 2023, qualifica

1 - Lafargue-Chatin-Hörr (Oreca 07-Gibson) - Idec - 1'36"153
2 - Sato-Hanson-Jarvis (Oreca 07-Gibson) - United AS - 1'36"762
3 - Van Uitert-Maldonado-Van der Helm (Oreca 07-Gibson) - Panis - 1'37"009
4 - Simpson-Allen-Lynn (Oreca 07-Gibson) - Algarve Pro - 1'37"274
5 - Andrade-Caldwell-Aberdein (Oreca 07-Gibson) - Inter Europol - 1'38"338
6 - Pino-Binder-Jani (Oreca 07-Gibson) - Duqueine - 1'38"955
7 - Lomko-De Gerus-Lopez (Oreca 07-Gibson) - Cool - 1'42"087
8 - Roda-Ried-Viscaal (Oreca 07-Gibson) - Proton - 1'47"179
9 - Yoluc-Eastwood-Deletraz (Oreca 07-Gibson) - R.T. Turkey - 1'47"316
10 - Van Rompuy-Alvarez-Berthon (Oreca 07-Gibson) - DKR - 1'47"504
11 - Felbermayr-Julien-Kaprzyk (Ligier JSP3-Nissan) - RLR - 1'48"519
12 - Chila-Siebert-Garcia (Ligier JSP3-Nissan) - Cool - 1'48"985
13 - Bell-Ali (Ligier JSP3-Nissan) - EuroInternational - 1'48"992
14 - Trouillet-M.Lahaye-JB.Lahaye (Ligier JSP3-Nissan) - Ultimate - 1'49"294
15 - Wolff-Doquin-Foubert (Ligier JSP3-Nissan) - Spirit of Leman - 1'49"421
16 - Mattschull-Rodriguez-Calderon (Oreca 07-Gibson) - Virage - 1'50"256
17 - Poordad-Vautier-Hawksworth (Oreca 07-Gibson) - Algarve Pro - 1'50"363
18 - Hedman-S.Montoya-JP.Montoya (Oreca 07-Gibson) - DragonSpeed - 1'50"918
19 - Cristóvão-Askey-Brichacek (Ligier JSP3-Nissan) - Inter Europol - 1'51"161
20 - Kratz-Weiss-Tunjo (Duqueine M30-Nissan) - WTM Rinaldi - 1'52"268
21 - Wells-Harper Ellam (Ligier JSP3-Nissan) - Nielsen - 1'52"389
22 - Espirito Santo-Adcock-Jensen (Ligier JSP3-Nissan) - Virage - 1'52"430
23 - Bukhantsov-Wilslow-Perino (Duqueine M30-Nissan) - DKR - 1'52"757
24 - Perrodo-Vaxiviere-Barnicoat (Oreca 07-Gibson) - AF Corse - 1'53"272
25 - Schneider-Meyrick-Piquet (Oreca 07-Gibson) - United AS - 1'53"298
26 - Sales-Hanley-Beche (Oreca 07-Gibson) - Nielsen - 1'53"409
27 - Dayson-Eriksen-Manchester (Ligier JSP3-Nissan) - RLR - 1'54"367
28- Coigny-Jakobsen-Lapierre (Oreca 07-Gibson) - Cool - 1'55"269
29 - Hardwick-Robichon-Picariello (Porsche 911 RSR) - Proton - 1'58"574
30 - Kimura-Huffaker-Serra (Ferrari F488 GTE EVO) - Kessel - 1'58"837
31 - Ried-Levorato-Andlauer (Porsche 911 RSR) - Proton - 1'58"971
32 - Cameron-Perel-Griffin (Ferrari F488 GTE EVO) - Spirit of Race - 1'59"149
33 - Møller-Birch-Thiim (Aston Martin Vantage AMR) - GMB - 1'59"598
34 - Berry-Hanafin-Lancaster (Ferrari F488 GTE EVO) - JMW - 2'00"232
35 - Fassbender-Rump-Lietz (Porsche 911 RSR) - Proton - 2'00"460
36 - A.Robin-M.Robin-Hasse Clot (Aston Martin Vantage AMR) - TF Sport - 2'00"644
37 - J.Laursen-C.Laursen-Nielsen (Ferrari F488 GTE EVO) - Formula - 2'00"682
38 - Hartshorne-Tuck-Adam (Aston Martin Vantage AMR) - TF Sport - 2'00"809
39 - Lentoudis-Aguas-De Pauw (Ferrari F488 GTE EVO) - AF Corse - 2'02"247
40 - Schiavoni-Cressoni-Cairoli (Porsche 911 RSR) - Iron Lynx - 2'04"130