World Endurance

Imola – Qualifica
Pole di Fuoco nella tripletta Ferrari

Da Imola - Michele Montesano La Ferrari ha infiammato Imola. Nelle qualifiche del FIA WEC il Cavallino Rampante ha monopolizz...

Leggi »
Rally

Rally di Croazia – 2° giorno
Neuville respinge gli attacchi di Evans

Michele Montesano Definito “The asphalt challenge” quello della Croazia si è rivelato, finora, il rally più combattuto della ...

Leggi »
formula 1

Shanghai - Qualifica
Dominio Red Bull, Verstappen in pole

La gara Sprint aveva lasciato intuire che la qualifica per il Gran Premio sarebbe stata a senso unico, quello della Red Bull-...

Leggi »
formula 1

Alonso, inutile penalità
per il contatto con Sainz

Avevamo scritto nel precedente articolo riferito alla gara Sprint, che i commissari sportivi non erano intervenuti per dirime...

Leggi »
World Endurance

Peugeot debutta con la nuova 9X8 LMH
Jansonne: “La pista ci darà il verdetto”

Da Imola - Michele Montesano Peugeot è legata a un doppio filo con l’Italia nel FIA WEC. Se a Monza, quasi due anni fa, la C...

Leggi »
formula 1

Shanghai - Gara Sprint
Verstappen di rimonta, poi Hamilton
Bagarre tra Sainz e Leclerc

E alla fine vince sempre lui. Max Verstappen, da quarto a primo nella prima gara Sprint del 2024. Pista asciutta ed ecco che ...

Leggi »
2 Apr [11:31]

Richmond, gara
Hamlin vince 'spinto' dai box

Denny Hamlin ha centrato la sua seconda vittoria stagionale nella Nascar Cup Series a Richmond, superando all'ultimo istante il suo compagno di squadra Martin Truex Jr. grazie a un'eccezionale performance dei suoi meccanici nei box. Truex ha dominato gran parte delle fasi finali e sembrava essere il favorito per la vittoria durante tutta la gara: dopo una fase iniziale con la pista bagnata e pneumatici da pioggia, il gruppo ha fatto la transizione alle slick senza problemi significativi, portando Kyle Larson in testa prima e poi Truex stesso. Tuttavia, è stato proprio Larson a mettere fine alle speranze di Truex in due occasioni distinte. In primo luogo, è stato coinvolto in un contatto con Bubba Wallace, causando una situazione di overtime. Successivamente, i due si sono toccati lottando per il terzo posto nell'ultimo giro.

Un pit-stop finale fatale ha caratterizzato il finale della gara. Nonostante fossero rimasti solo pochi chilometri, a causa della bandiera gialla, tutti hanno optato per il cambio gomme per evitare di restare indietro al restart, e sono stati i meccanici di Hamlin a fare la differenza, garantendogli la leadership. Al restart, il pilota della Toyota numero 11 è stato in grado di mantenere la testa con grande determinazione, mentre Truex è scivolato via, perdendo terreno e posizioni e finendo per scontrarsi proprio con Larson. Alla fine, Joey Logano si è piazzato al secondo posto, mentre Truex ha preceduto, dietro a Larson, Chase Elliott e Christopher Bell.

Il resto della gara non è stato particolarmente spettacolare, confermando la tendenza degli ovali corti che rende difficile per i piloti attaccare e superare gli avversari. Questa situazione ha portato la NASCAR a effettuare più volte aggiustamenti al pacchetto tecnico senza ancora trovare la soluzione migliore. Tra i primi dieci si sono classificati anche William Byron, Brad Keselowski, Chris Buescher e Tyler Reddick. Un'altra performance solida per il duo del team RFK. All'undicesimo posto si è piazzato Josh Berry, seguito da Noah Gragson: il team Stewart-Haas ha ancora faticato, anche se Berry è stato in grado di lottare per le prime posizioni nel secondo stage, prima di perdere progressivamente terreno.

Domenica 31 marzo 2024, gara

1 - Denny Hamlin (Toyota) - Gibbs - 407 giri
2 - Joey Logano (Ford) - Penske - 407
3 - Kyle Larson (Chevy) - Hendrick - 407
4 - Martin Truex Jr. (Toyota) - Gibbs - 407
5 - Chase Elliott (Chevy) - Hendrick - 407
6 - Christopher Bell (Toyota) - Gibbs - 407
7 - William Byron (Chevy) - Gendrick - 407
8 - Brad Keselowski (Ford) - RFK - 407
9 - Chris Buescher (Ford) - RFK - 407
10 - Tyler Reddick (Toyota) - 23XI - 407
11 - Josh Berry (Ford) - Stewart-Haas - 407
12 - Noah Gragson (Ford) - Stewart-Haas - 407
13 - Bubba Wallace (Toyota) - 23XI - 407
14 - Erik Jones (Toyota) - Legacy MC - 407
15 - Ross Chastain (Chevy) - Trackhouse - 407
16 - Ty Gibbs (Toyota) - Gibbs - 407
17 - Alex Bowman (Chevy) - Hendrick - 407
18 - Chase Briscoe (Ford) - Stewart-Haas - 407
19 - Ryan Blaney (Ford) - Penske - 407
20 - Kyle Busch (Chevy) - Childress - 407
21 - Todd Gilliland (Ford) - Front Row - 407
22 - Daniel Suarez (Chevy) - Trackhouse - 407
23 - Austin Cindric (Ford) - Penske - 406
24 - Austin Dillon (Chevy) - Childress - 406
25 - John Hunter Nemechek (Toyota) - Legacy MC - 406
26 - Michael McDowell (Ford) - Front Row - 406
27 - Carson Hocevar  (Chevy) - Spire - 406
28 - Ryan Preece (Ford) - Stewart-Haas - 406
29 - Ty Dillon (Chevy) - RWR - 406
30 - Daniel Hemric (Chevy) - Childress - 405
31 - Kaz Grala  (Ford) - Front Row - 405
32 - Justin Haley (Ford) - RWR - 405
33 - Ricky Stenhouse Jr. (Chevy) - JTG - 405
34 - Harrison Burton (Ford) - Wood - 405
35 - Zane Smith (Chevy) - RWR - 404
36 - Corey LaJoie (Chevy) - Spire - 404

Il campionato
1. Truex 270; 2. Larson 256; 3. Hamlin 252; 4. Gibbs 236; 5. Blaney 229