formula 1

Dosare le risorse fra 2021 e 2022:
il dilemma di Red Bull e Mercedes

Da un lato c'è da preparare la rivoluzione tecnica 2022, ormai dietro l'angolo, dall'altro c'è il presente, c...

Leggi »
formula 1

Primo GP di casa per l'Alpine,
che deve crescere sul passo-gara

Si avvicina il Gran Premio di Francia, quello di casa per l'Alpine, il marchio scelto dal gruppo Renault per identificare...

Leggi »
indycar

Detroit - Gara 2
Vittoria-spettacolo di O'Ward

Successo e leadership del campionato di un punto per Pato O’Ward nel secondo appuntamento del fine settimana IndyCar a Detroi...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Gara
Doppietta per Toyota, Jota e Ferrari

Michele Montesano Non poteva esserci miglior modo per festeggiare la 100ª gara fra i prototipi nel Mondiale Endurance per la...

Leggi »
indycar

Detroit 1 - Gara
Prima vittoria di Ericsson

Marcus Ericsson ha conquistato a Detroit la sua prima vittoria in IndyCar per il team Ganassi. Il pilota svedese, che si è tr...

Leggi »
indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
4 Giu [17:16]

Salta ancora il GP Singapore,
la F1 studia le alternative

Jacopo Rubino - XPB Images

Per il secondo anno consecutivo non ci sarà il Gran Premio di Singapore nel calendario di Formula 1. Liberty Media non ha ancora fornito comunicazioni ufficiali, ma sembra solo questione di tempo: la notizia è stata anticipata dalla BBC, secondo cui le rigide misure anti COVID-19 adottate dalla metropoli asiatica, che ha ben gestito la pandemia, non sono state ritenute compatibili dalle autorità con un evento di tale portata e dal personale così ampio, persino correndo a porte chiuse.

In questa stagione la corsa notturna di Marina Bay, peraltro una delle più remunerative per il Circus, avrebbe dovuto disputarsi il 3 ottobre. Ora la F1 dovrà valutare una soluzione alternativa per restare aderente, o il più vicina possibile, all'idea di disputare 23 tappe. Potrebbero rientrare ad esempio in gioco i circuiti di Shanghai e Istanbul, già rimossi dal Mondiale 2021 ma con la possibilità di un ripescaggio in caso di necessità. Altra ipotesi è un doppio round a Austin, il 17 ottobre e nella data originaria del 24, su offerta degli organizzatori locali.

Il piano B per rimediare al forfait di Singapore dovrà considerare che il 26 settembre la F1 sarà di scena a Sochi in Russia, mentre il round di Suzuka per adesso è fissato il 10 ottobre, salvo ulteriori modifiche. Come si immaginava, la seconda metà del Mondiale offre oggi meno certezze, toccando Paesi ancora in difficoltà con l'emergenza Coronavirus, o molto rigidi nelle politiche di ingresso. E trattandosi di trasferte extraeuropee, la logistica è più complicata da sistemare.

Aggiornamento: cancellazione ufficiale per il GP di Singapore

Alla fine, sia Liberty Media che gli organizzatori del Gran Premio di Singapore hanno confermato ufficialmente la cancellazione della gara 2021, prevista il 3 ottobre. Confermate le motivazioni, legate a "timori per sicurezzza e logistica portate dalla pandemia COVID-19", si legge nella nota dei promoter.

"Cancellare l'evento per un altro anno è una decisione incredibilmente difficile, ma necessaria alla luce delle restrizioni sulle manifestazioni dal vivo a Singapore", ha sottolineato Colin Syn, vicepresidente della società che gestisce la corsa. "Non saremmo stato in grado di offrire un'esperienza completa. In definitiva, dobbiamo essere responsabili e prudenti, dato che la sicurezza è la nostra priorità".

La Formula 1, intanto, ha ribadito di continuare il lavoro con tutti i promoter, e di avere "diverse opzioni per gare aggiuntive".

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone