formula 1

Dubbi per i GP di Suzuka, Zandvoort
e San Paolo, si fa avanti il Qatar

In Giappone sono cominciate le Olimpiadi a Tokyo, senza spettatori e senza il totale supporto dell'opinione pubblica. A o...

Leggi »
Regional by Alpine

Cancellata la tappa del Nurburgring
Atteso il recupero in settembre/ottobre

In una riunione con i team principal della Formula Regional European by Alpine, svoltasi stamane al circuito belga di Spa, do...

Leggi »
formula 1

Come saranno realmente le future F1?
Ecco dove potranno intervenire i team

Michele Montesano Alla vigilia del Gran Premio di Silverstone, la Formula 1 ha mostrato quelle che saranno le linee delle m...

Leggi »
formula 1

Hamilton aperto al confronto con Max
Per Alonso e Leclerc incidente di gara

Sono trascorsi appena tre giorni dal Gran Premio di Silverstone e dal contatto tra Lewis Hamilton e Max Verstappen, ma ancora...

Leggi »
formula 1

McLaren tiene il terzo posto
e finalmente Ricciardo ha convinto

La buona notizia per la McLaren è che nonostante la grande prestazione di Charles Leclerc e della Ferrari, piazzatisi al seco...

Leggi »
F4 Spanish

Anche la serie spagnola sceglie la
Tatuus F4 di seconda generazione

La Federazione Spagnola dell'Automobile (RFEDA) e Tatuus hanno raggiunto un accordo pluriennale, che sancisce, a partire ...

Leggi »
18 Lug [12:58]

Silverstone - Gara 3
La reazione di Zhou

Jacopo Rubino - XPB Images

Quattro zeri consecutivi, la vetta persa in graduatoria. Guanyu Zhou doveva invertire la rotta e ci è riuscito: il cinese ha vinto gara 3 della Formula 2 a Silverstone, e ridà slancio alla sua caccia per il titolo 2021. Per il pilota del team Virtuosi è il terzo successo dell'anno, ma il primo in una Feature Race, ed è arrivato con una prova perfetta. Secondo in griglia, Zhou al via ha subito bruciato il poleman Oscar Piastri, e ha ceduto il comando solo quando ha effettuato la sosta obbligatoria al giro 8. Rientrato in pista già da leader virtuale, lo junior Alpine ha atteso il completamento dei vari pit-stop per tornare al comando in modo ufficiale, quando anche Jehan Daruvala si è fermato ai box.

Piastri, che oggi forse si aspettava qualcosa di più, chiudendo terzo rimane comunque leader di campionato per 108 punti contro 103. L'alfiere Prema ha dovuto lasciare anche la seconda posizione, a favore di Dan Ticktum che ha sfruttato l'undercut effettuando il cambio gomme prima di tutti, al termine del giro 6. Piastri ha poi perso contatto dall'inglese restando "bloccato" dietro a Matteo Nannini, che ha prolungato il primo stint fino al giro 24 avendo preso il via con la mescola hard, e nel finale si è dovuto difendere con le unghie dalla minaccia di Richard Verschoor.

Spettacolare il loro duello negli ultimi due passaggi. Vincitore ieri della Sprint Race 2, il portacolori della MP Motorsport ha sfiorato un altro podio, ma ha comunque completato un ottimo weekend. Notevole la sua gestione odierna, continuando fino al giro 11 con le Pirelli soft, e garantendosi così più margine per la fase conclusiva.

Quinto Robert Shwartzman, autore di un avvio brillante, ma apparso poco a suo agio nel primo stint. Il russo ha preceduto Felipe Drugovich e Juri Vips, il migliore tra i piloti partiti sulle hard. L'estone dopo la sosta è salito settimo, superando Theo Pourchaire, mentre Lirim Zendeli e Daruvala hanno completato la zona punti. Per l'indiano, velocissimo nel finale con le soft, anche il +2 bonus per aver siglato il best lap (1'42"767).

Non pervenuto Liam Lawson, undicesimo, alla fine 18esimo l'italiano Nannini. Corsa lineare e senza ritirati, ma che disastro per Christian Lundgaard: il danese al momento di ripartire dalla sosta ai box ha visto schizzare pericolosamente la ruota posteriore sinistra mal fissata. Rimbalzata contro la carrozzeria, per fortuna non ha colpito nessuno dei meccanici. Ma oltre al problema, l'inevitabile beffa: stop and go di 10" per unsafe release. ll rischio è stato grosso.

Domenica 18 luglio 2021, gara 3

1 - Guanyu Zhou - Virtuosi - 29 giri 51'07"552
2 - Dan Ticktum - Carlin - 3"828
3 - Oscar Piastri - Prema - 19"342
4 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 20"128
5 - Robert Shwartzman - Prema - 24"775
6 - Felipe Drugovich - Virtuosi - 25"469
7 - Juri Vips - Hitech - 25"836
8 - Théo Pourchaire - ART - 26"651
9 - Lirim Zendeli - MP Motorsport - 27"421
10 - Jehan Daruvala - Carlin - 27"677
11 - Liam Lawson - Hitech - 39"951
12 - Marcus Armstrong - DAMS - 40"516
13 - Bent Viscaal - Trident - 44"372
14 - Ralph Boschung - Campos - 47"641
15 - David Beckmann - Charouz - 47"812
16 - Roy Nissany - DAMS - 49"492
17 - Jack Aitken - HWA - 51"977
18 - Matteo Nannini - Campos - 52"326
19 - Marino Sato - Trident - 53"708
20 - Guilherme Samaia - Charouz - 1'02"605
21 - Christian Lundgaard - ART - 1'30"203
22 - Alessio Deledda - HWA - 1 giro

Giro più veloce: Jehan Daruvala 1'42"767

Il campionato
1.Piastri 108 punti; 2.Zhou 103; 3.Shwartzman 91; 4.Ticktum 89; 5.Vips 85; 6.Pourchaire 65 ; 7.Drugovich 59; 8.Lawson 58; 9.Daruvala 56; 10.Verschoor 50

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone