Rally

Rally di Lettonia – 1° giorno
Rovanperä batte Neuville e Ogier

Michele Montesano Riga ha fatto da antipasto a quello che sarà il Rally di Lettonia. I piloti del WRC si sono sfidati sulla s...

Leggi »
formula 1

L'analisi del mercato piloti 2025
Cosa accadrà nelle prossime settimane

Con il passaggio di Esteban Ocon al team Haas, diventano quattro e... mezzo i sedili vacanti nel Mondiale F1 per la prossima ...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – Shakedown
Tänak precede Neuville, Toyota insegue

Michele Montesano Il WRC, questo fine settimana, farà tappa per la prima volta nella sua storia in Lettonia. La repubblica ba...

Leggi »
formula 1

Haas e Ferrari, accordo fino al 2028
E intanto sta per arrivare Ocon

Il team Haas ha rinnovato l'accordo con la Ferrari per la fornitura dei motori. Il costruttore americano potrà avere le p...

Leggi »
World Endurance

Aston Martin: a Silverstone
il debutto della Valkyrie LMH

Michele Montesano Eppur si muove. Aston Martin ha tenuto fede alla sua tabella di marcia e, come previsto, ha portato al debu...

Leggi »
Rally

Ogier e Rovanperä al via in Lettonia
Torna Lappi in Hyundai, Sesks con Ford

Michele Montesano Questo fine settimana il Mondiale Rally farà tappa per la prima volta in Lettonia. La repubblica baltica, g...

Leggi »
7 Lug [12:10]

Silverstone – Gara 2
Vittoria e leadership per Hadjar

Luca Basso - XPB Images

Nonostante qualche difficoltà, Isack Hadjar ha ritrovato la via per la vittoria nella Feature Race della Formula 2 a Silverstone e, cosa più importante, è diventato il nuovo leader di campionato. Il francese, partito dalla pole position, si era fatto beffare alla partenza da Victor Martins e da Oliver Bearman, ma nel corso della gara è riuscito a riprendersi con autorità le posizioni sui due rivali e ha così potuto festeggiare il terzo successo stagionale.

L’unico ad aver impensierito veramente il pilota di Campos è stato Jak Crawford, in grado di sottrargli la prima posizione al 19esimo giro. Tuttavia, lo statunitense è stato penalizzato in quel momento di cinque secondi per unsafe release in corsia box, dove si è toccato con Zane Maloney, e non è riuscito a guadagnare quanto bastava per assicurarsi il trionfo. Ciò nonostante, il portacolori DAMS è stato classificato terzo, dietro a un Maloney ritornato all’ottima forma d’inizio anno.

Chi, invece, non ha sorriso per tutto il weekend è stato Paul Aron: dopo il ritiro di ieri, oggi l’estone ha accompagnato Joshua Dürksen sull’erba, con il paraguaiano successivamente finito in testacoda e ritirato dalla corsa. L’alfiere Hitech si è beccato ben dieci secondi dalla direzione gara e, di conseguenza, non è andato oltre il 12esimo posto.

Prestazione positiva da parte di Franco Colapinto, che ha adottato gli pneumatici più duri nella prima fase e poi passato a quelli più duri nella seconda metà. L’argentino ha concluso quarto, davanti a Martins, quinto, e a Gabriel Bortoleto, sesto. Dopo il buon avvio, Bearman è scivolato indietro e ha terminato settimo, mentre Enzo Fittipaldi è risalito dall’ultima posizione fino all’ottava. La top-10 si chiude con Dennis Hauger, nono, e Pepe Marti, decimo.

Dura giusto un paio di curve la domenica di Andrea Kimi Antonelli, autore di una brillante vittoria nella Sprint Race condizionata dalla pioggia. L’italiano è stato speronato da Kush Maini, ha tenuto la vettura in pista dopo il testacoda, ma non è stato in grado di ripartire.

Domenica 7 luglio 2024, gara 2

1 – Isack Hadjar – Campos – 29 giri
2 – Zane Maloney – Rodin – 1”657
3 – Jak Crawford – DAMS – 1”822
4 – Franco Colapinto – MP – 11”991
5 – Victor Martins – ART – 12”228
6 – Gabriel Bortoleto – Virtuosi – 14”510
7 – Oliver Bearman – Prema – 17”478
8 – Enzo Fittipaldi – VAR – 17”990
9 – Dennis Hauger – MP – 23”192
10 – Pepe Marti – Campos – 26”778
11 – Zak O’Sullivan – ART – 32”662
12 – Paul Aron – Hitech – 33”270
13 – Richard Verschoor – Trident – 34”951
14 – Taylor Barnard – PHM – 37”294
15 – Amaury Cordeel – Hitech – 42”346
16 – Rafael Villagomez – VAR – 45”649
17 – Ritomo Miyata – Rodin – 46”539
18 – Roman Staněk – Trident – 50”783
19 – Kush Maini – Virtuosi – 1’02”301
20 – Juan Manuel Correa – 1’32”471

Ritirati
Joshua Dürksen – PHM
Andrea Kimi Antonelli – Prema

Il campionato
1. Hadjar 133 punti; 2. Aron 117; 3. Maloney 101; 4. Bortoleto 98; 5. Colapinto 92; 6. Crawford 84; 7. Hauger 66; 8. Antonelli 59; 9. Maini 58; 10. Fittipaldi 48; 11. O'Sullivan 42; 12. Marti 38; 13. Bearman 34; 14. Martins 31; 15. Correa 30; 16. Cordeel 25; 17. Durksen 24; 18. Miyata 19; 19. Verschoor 17; 20. Stnaek, Barnard 14; 22. Villagomez 8.
RS Racing