formula 1

Budapest - Qualifica
McLaren super, Norris e Piastri in 1.fila

San Paolo 2012, Budapest 2024. Sono trascorsi ben 12 anni da quando la McLaren aveva monopolizzato la prima fila di un Gran P...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – 3° giorno finale
Rovanperä-Ogier nel segno Toyota

Michele Montesano Non si arresta la marcia di Kalle Rovanperä. Il campione in carica del WRC ha ormai messo saldamente le man...

Leggi »
Formula E

Londra – Gara 1
Wehrlein vince e vede il titolo

Michele Montesano Tra i due litiganti il terzo gode. A due gare dal termine del campionato, il titolo di Formula E sembrava d...

Leggi »
FIA Formula 2

Budapest - Gara 1
Verschoor squalificato, vince Maini

Davide Attanasio - XPB ImagesNon esiste limite al peggio per Richard Verschoor (Trident). Ancora una volta, dopo aver vinto u...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet – Gara 1
Prima vittoria di Bohra

In una gara che ha visto pochi sorpassi e – per la prima volta in questa stagione – non ha richiesto l’intervento della safet...

Leggi »
Formula E

Londra - Qualifica 1
Evans in pole e accorcia su Cassidy

Michele Montesano Il finale della decima stagione di Formula E è ancora tutto da scrivere. Il doppio E-Prix di Londra segna l...

Leggi »
GB3 Silverstone, gare<br />Altro ribaltone, Voisin nuovo leader
31 Lug [15:37]

Silverstone, gare
Altro ribaltone, Voisin nuovo leader

Federico Martegani

Si sono disputate solamente due delle tre gare in programma per il campionato GB3 nel fine settimana di Silverstone. Questo perché la terza corsa è stata annullata a causa della pioggia e di un tracciato ritenuto impraticabile dopo alcuni giri percorsi in regime di safety car. Tuttavia, il weekend ha portato a un altro cambiamento in vetta alla classifica, in una serie che quest’anno è davvero incerta e spettacolare.

Al comando post Silverstone troviamo infatti Callum Voisin (Rodin Carlin), che ha scalzato Alex Dunne (Hitech), in testa fino all’ultimo round e che già aveva superato Joseph Loake (JHR), lepre a inizio stagione e ora terzo nella graduatoria generale. Tre piloti di tre diversi team, dunque, e separati in tutto da soli 13 punti, a conferma dell’imprevedibilità assoluta di questo entusiasmante campionato.

Voisin è stato bravo, pur senza ottenere alcuna vittoria, a piazzarsi sempre meglio dei suoi diretti rivali, salendo anche sul podio nella corsa di apertura, in cui a intascarsi il successo è stato Matthew Rees (JHR). Quest’ultimo, al trionfo n° 1 in stagione, aveva ottenuto la pole position sia per la prima che per la seconda competizione, e non si è lasciato mai superare in gara 1, tagliando il traguardo con oltre 4’’ di margine su McKenzy Cresswell (Elite). Dietro a Cresswell e a Voisin, terzo, hanno finito Tymek Kucharczyk (Douglas), ma soprattutto quinto e sesto in quest’ordine Dunne e Loake.

In gara 2 Rees, nonostante sia scattato al palo, non è riuscito a ripetersi, complice anche una gomma meno fresca e dunque meno prestazionale rispetto a quella di Cresswell che, partito secondo, lo ha infilato nei primi metri e non si è più fatto rimontare. Persino dopo l’ingresso della safety car per la rottura della sospensione occorsa a Oliver Stewart (Elite), Cresswell non si è lasciato impensierire e ha rimesso tra sé e Rees oltre un secondo di gap, con Kucharczyk terzo. Voisin, invece, che iniziava la seconda corsa con un punto di ritardo su Dunne, ha invece ora una lunghezza di vantaggio, frutto del suo quinto posto contro il sesto dell’irlandese. Tra i tre in lotta per il titolo il migliore è stato invece Loake, quarto. Ci sono ancora tre round prima della fine della stagione, e fungeranno da definitivo spartiacque del 2023.  

Sabato 29 luglio 2023, gara 1

1 - Matthew Rees - JHR - 9 giri in 17'08''089
2 - McKenzy Cresswell - Elite - 4''442s
3 - Callum Voisin - Rodin Carlin - 5''798
4 - Tymek Kucharczyk – Douglas - 6''802
5 - Alex Dunne - Hitech - 9''919
6 - Joseph Loake - JHR - 10''775
7 - Nico Christodoulou - Arden - 11''290
8 - Zak Taylor - Dittmann - 14''535
9 - Noah Ping – Arden - 16.''793
10 - Max Esterson – Fortec - 21.''408
11 - James Hedley - Arden - 23''796
12 - Oliver Stewart - Elite - 24.''307
13 - Souta Arao - Hitech - 24''481
14 - David Morales - JHR - 26''039
15 - Lucas Staico - Douglas - 26''671
16 - Arthur Rogeon - Dittmann - 27''397
17 - Gerrard Xie - Hillspeed - 32''580
18 - John Bennett – Rodin Carlin - 36''562
19 - Edward Pearson - Fortec - 39''613
20 - Costa Toparis – Rodin Carlin - 42''587
21 - Daniel Mavlyutov - Hillspeed - 43''501
22 - Shawn Rashid - Douglas - 1 giro
23 - Jarrod Waberski - Fortec - 1 giro

Domenica 30 luglio 2023, gara 2

1 - McKenzy Cresswell - Elite - 9 giri in 20'59''541
2 - Matthew Rees - JHR - 1''130
3 - Tymek Kucharczyk - Douglas - 4''871
4 - Joseph Loake - JHR - 6''309
5 - Callum Voisin - Rodin Carlin - 8''133
6 - Alex Dunne - Hitech - 8''999
7 - Jarrod Waberski - Fortec - 10''101
8 - Nico Christodoulou - Arden - 12''407
9 - Max Esterson - Fortec - 14''838
10 - Noah Ping - Arden - 18''034
11 - James Hedley - Arden - 18''285
12 - Zak Taylor - Dittmann - 19''118
13 - Arthur Rogeon - Dittmann - 21''074
14 - John Bennett - Rodin Carlin - 21''873
15 - Costa Toparis - Rodin Carlin - 22''403
16 - Lucas Staico - Douglas - 22''548
17 - Gerrard Xie - Hillspeed - 23''376
18 - Souta Arao - Hitech - 24''163
19 - Edward Pearson - Fortec - 24''883
20 - Shawn Rashid - Douglas - 28''632
21 - Daniel Mavlyutov - Hillspeed - 36''142*
22 - David Morales - JHR - 1'16''468

*5’’ di penalità per Track Limits

Ritirati
Oliver Stewart

Il campionato
1.Voisin 278; 2.Dunne 277; 3.Loake 265; 4.Hedley 231; 5.Cresswell, Rees 222; 6.Kucharczyk 215; 7.Ping 140; 8.Waberski 139; 9.Bennett 135; 10.Christodoulou 133.