GT Internazionale

IGTC – 12 Ore di Bathurst
Vittoria al cardiopalma per Mercedes

Michele Montesano Con il trionfo nella 12 Ore di Bathurst Jules Gounon, Luca Stolz e Kenny Habul hanno aperto la stagione 2...

Leggi »
formula 1

Verstappen, il simulatore nel motorhome
“Lo userò dopo le sessioni in pista”

Helmut Marko l’aveva sparata grossa negli scorsi giorni, affermando che Max Verstappen avrebbe fatto installare un simulatore...

Leggi »
indycar

Alla scoperta di Thermal Club
La città morta e il Coachella Festival

Marco Cortesi‍La scelta del circuito di Thermal Club, in California, per i test collettivi dell'IndyCar ha destato molta ...

Leggi »
World Endurance

ByKolles perde la causa contro
Sanderson, a rischio il marchio Vanwall

Michele Montesano Per la Vanwall la presenza nel FIA WEC si sta rivelando sempre più una corsa a ostacoli. La ByKolles, str...

Leggi »
formula 1

La Red Bull mostra a
New York la livrea della RB19

La presentazione della nuova Red Bull? No, la RB19 non c'era e la vedremo forse in un filming day a Silverstone o diretta...

Leggi »
formula 1

La Ford ritorna nel Mondiale F1
Sarà il motorista della Red Bull

Pochi istanti prima della presentazione della Red Bull 2023, è arrivato l'annuncio ufficiale del ritorno in Formula 1 del...

Leggi »
24 Set [9:08]

Sochi, libere
Collet apre il weekend finale

Luca Basso

Il FIA Formula 3 è all’ultimo atto della stagione 2021, ospite a sorpresa sul circuito di Sochi dopo la decisione dello scorso 4 settembre di eliminare definitivamente la lunga trasferta ad Austin, negli Stati Uniti. Così, il paddock della terza categoria ritorna in Russia dopo l’assenza dello scorso anno e affiancherà la Formula 1 e, inoltre, anche la Formula 2. La sfida per il titolo vede protagonisti Dennis Hauger, leader della classifica con Prema e un bottino di 193 punti, contro Jack Doohan, al secondo posto con Trident e 150 punti.

La sessione unica di prove libere è stata movimentata nei primi 15 minuti, con diversi piloti che si sono alternati in prima posizione e altri che, invece, hanno fin da subito cercato di portare le proprie monoposto al limite, approfittando (non troppo) delle larghe vie di fuga presenti sul tracciato semipermanente ricavato nell’ex parco olimpico. Ad emergere è stato Caio Collet, rimasto in testa praticamente per la maggior parte del tempo con un crono velocissimo di 1’54”087.



Nei successivi 30 minuti, molti hanno provato a sopravanzare il pilota brasiliano di MP Motorsport, ma senza successo: Victor Martins, suo compagno di squadra in MP, è l’unico ad essersi avvicinato di molto, secondo con un distacco al decimo di secondo. Frederik Vesti, terzo con ART Grand Prix (nella foto sopra), ha invece rimediato oltre due decimi da Collet, precedendo comunque Ayumu Iwasa (quarto con Hitech GP) e Matteo Nannini (quinto con HWA Racelab) autori di due ottime prestazioni sul giro secco.

Hauger e Doohan hanno già cominciato la loro personale sfida per il campionato. Il norvegese è ottavo al termine delle prove libere, mentre l’australiano è parso o più incerto avendo commesso qualche errore di troppo: 12esimo posto finale per lui. Clement Novalak, terzo in classifica generale con Trident, ha firmato il sesto tempo, davanti a Logan Sargeant di Charouz in settima posizione. Tra i primi dieci rientrano anche Oliver Rasmussen, nono con HWA Racelab, e Arthur Leclerc, decimo con Prema. Lorenzo Colombo inizia il weekend russo con un 21esimo posto, con il miglior tempo segnato nell’ultimo giro valido prima dello scadere del tempo.

Venerdì 24 settembre 2021, libere

1 - Caio Collet - MP Motorsport - 1’54”087 – 17 giri
2 - Victor Martins - MP Motorsport - 1’54”170 - 17
3 - Frederik Vesti - ART - 1’54”384 - 17
4 - Ayumu Iwasa - Hitech - 1’26”463 - 17
5 - Matteo Nannini - HWA Racelab - 1’54”395 - 17
6 - Clement Novalak - Trident - 154”420 - 19
7 - Logan Sargeant - Charouz - 1’54”426 - 18
8 - Dennis Hauger - Prema - 1’54”463 - 18
9 - Oliver Rasmussen - HWA Racelab - 1’54”508 - 19
10 - Arthur Leclerc - Prema - 1’54”591 - 18
11 - Jak Crawford - Hitech - 1’54”601 - 17
12 - Jack Doohan - Trident - 1’54”655 - 18
13 - Roman Stanek - Hitech - 1’54”663 - 17
14 - Alexander Smolyar - ART - 1’54”683 - 16
15 - Calan Williams - Jenzer - 1’54”693 - 18
16 - Johnathan Hoggard - Jenzer - 1’54”839 - 17
17 - Olli Caldwell - Prema - 1’54”841 - 18
18 - Juan Manuel Correa - ART - 1’54”971 - 17
19 - David Schumacher - Trident - 1’55”007 - 18
20 - Jonny Edgar - Carlin - 1’55”164 - 16
21 - Lorenzo Colombo - Campos - 1’55”245 - 17
22 - Tijmen Van der Helm - MP Motorsport - 1’55”433 - 16
23 - Kaylen Frederick - Carlin - 1’55”682 - 16
24 - Ido Cohen - Carlin - 1’55”983 - 17
25 - Laszlo Toth - Campos - 1’56”014 - 17
26 - Amaury Cordeel - Campos - 1’56”020 - 17
27 - Filip Ugran - Jenzer - 1’56”584 - 18
28 - Rafael Villagomez - HWA Racelab - 1’56”632 - 17
29 - Ayrton Simmons – Charouz - 1’56”681 - 18
30 - Zdenek Chovanec - Charouz - 1’57”082 - 18

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone