31 Ago [11:59]

Spa - Gara 1
Piquet e Trident di autorità

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa

Prima vittoria stagionale per Pedro Piquet e il team Trident di Maurizio Salvadori nella gara 1 F3 a Spa. Il brasiliano, secondo in qualifica, nel corso del 1° giro si è impossessato della prima posizione superando il poleman Jehan Daruvala del team Prema. Dopo di che, Piquet ha gestito perfettamente la corsa approfittando anche dei duelli sviluppatisi alle sue spalle. Il figlio del tre volte campione del mondo F1 Nelson, è al secondo anno nella serie (prima GP3, ora F3) e la scorsa stagione, sempre con Trident, aveva vinto le gare 2 di Silverstone e Monza. Ma questo successo ha un sapore diverso perché costruito fin dalla qualifica e ampiamente meritato durante la corsa principale del weekend. Applausi per Trident che ha rotto il ghiaccio in questo 2019 permettendo a Piquet di salire al sesto posto nella classifica di campionato.

Bella seconda posizione del leader della serie, Robert Shwartzman (Prema). Quinto nelle prime fasi, al 5° giro ha superato Yuki Tsunoda (Jenzer), all'ottavo passaggio ha avuto ragione di Leonardo Pulcini (Hitech), poi ha vinto il duello con il compagno di squadra Daruvala. Il russo della FDA-SMP ha tentato l'affondo su Piquet, ma il brasiliano oggi era imbattibile. Il pilota indiano invece, si è accontentato della terza posizione al termine di una gara comunque positiva e combattiva acquisendo punti pesanti che gli consentono di rimanere in seconda posizione in campionato.

Bel recupero di Christian Lundgaard (ART), che da quattordicesimo ha conquistato all'ultima curva la quarta piazza superando Juri Vips (Hitech). Il danese Junior Renault ha vissuto un ultimo giro emozionante durante il quale ha avuto la meglio anche su Tsunoda e Pulcini . Il giapponese della Red Bull nei primi giri aveva occupato la seconda posizione, salvo poi perdere terreno, rimanendo comunque agganciato al trenino di testa concludendo sesto dietro a Vips.

Bravo Pulcini che si è fatto largo molto bene nei giri iniziali passando da ottavo al via a secondo. Pian piano è scivolato terzo, poi quarto e nel finale le gomme non rispondevano più e nulla ha potuto per mantenere alle proprie spalle Lundgaard, Vips e Tsunoda che lo hanno passato all'ultima tornata. Incredibile rimonta di Marcus Armstrong (Prema), da diciannovesimo a ottavo. Nel 1° giro, Logan Sargeant ha spedito in testacoda Jake Hughes, ricevendo così una penalità. Subito fuori Alex Peroni dopo anche essersi agganciato con Devlin DeFrancesco, costretto a una sosta ai box.

Sabato 31 agosto 2019, gara 1

1 - Pedro Piquet - Trident - 17 giri 37'40"863
2 - Robert Shwartzman - Prema - 2"222
3 - Jehan Daruvala - Prema - 7"621
4 - Christian Lundgaard - ART - 14"837
5 - Juri Vips - Hitech - 15"498
6 - Yuki Tsunoda - Jenzer - 16"147
7 - Leonardo Pulcini - Hitech - 17"724
8 - Marcus Armstrong - Prema - 18"661
9 - Max Fewtrell - ART - 19"346
10 - David Beckmann - ART - 26"879
11 - Teppei Natori - Carlin - 32"465
12 - Liam Lawson - MP Motorsport - 33"181
13 - Logan Sargeant - Carlin - 35"538
14 - Kevyan Andres - HWA Racelab - 35"751
15 - Ye Yifei - Hitech - 36"721
16 - Giorgio Carrara - Jenzer - 37"539
17 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 41"006
18 - Felipe Drugovich - Carlin - 41"357
19 - Niko Kari - Trident - 41"442
20 - Bent Viscaal - HWA Racelab - 42"303
21 - Jake Hughes - HWA Racelab - 43"007
22 - Lirim Zendeli - Sauber by Charouz - 43"809
23 - Andreas Estner - Jenzer - 52"045
24 - Simo Laaksonen - MP Motorsport - 53"111
25 - Sebastian Fernandez - Campos - 55"152
26 - Raoul Hyman - Sauber by Charouz - 56"454
27 - Fabio Scherer - Sauber by Charouz - 59"466
28 - Alessio Deledda - Campos - 1'03"428
29 - Devlin De Francesco - Trident - 1'16"706

Giro più veloce: Pedro Piquet 2'08"911

Ritirati
Alexander Peroni

Il campionato
1.Shwartzman 142; 2.Daruvala 123; 3.Vips 122; 4.Armstrong 102; 5.Lundgaard 85; 6.Piquet 70; 7.Pulcini 59; 8.Fewtrell 57; 9.Hughes 56; 10.Tsunoda 25.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone