formula 1

Dosare le risorse fra 2021 e 2022:
il dilemma di Red Bull e Mercedes

Da un lato c'è da preparare la rivoluzione tecnica 2022, ormai dietro l'angolo, dall'altro c'è il presente, c...

Leggi »
formula 1

Primo GP di casa per l'Alpine,
che deve crescere sul passo-gara

Si avvicina il Gran Premio di Francia, quello di casa per l'Alpine, il marchio scelto dal gruppo Renault per identificare...

Leggi »
indycar

Detroit - Gara 2
Vittoria-spettacolo di O'Ward

Successo e leadership del campionato di un punto per Pato O’Ward nel secondo appuntamento del fine settimana IndyCar a Detroi...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Gara
Doppietta per Toyota, Jota e Ferrari

Michele Montesano Non poteva esserci miglior modo per festeggiare la 100ª gara fra i prototipi nel Mondiale Endurance per la...

Leggi »
indycar

Detroit 1 - Gara
Prima vittoria di Ericsson

Marcus Ericsson ha conquistato a Detroit la sua prima vittoria in IndyCar per il team Ganassi. Il pilota svedese, che si è tr...

Leggi »
indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
8 Mag [23:58]

Sprint a Magny Cours - Gara 1
Weerts-Vanthoor primo sigillo Audi

Michele Montesano

Il dominio Audi a Magny Cours è inarrestabile: dopo la pole, puntale è arrivata la vittoria per Charles Weerts e Dries Vanthoor. L’equipaggio campione in carica del GT World Challenge Europe Sprint Cup non ha avuto rivali, ottenendo il successo in notturna di gara 1. Il podio è stato completato dalle Lamborghini dell’Emil Frey Racing con il secondo posto di Ricardo Feller e Albert Costa seguiti da Arthur Rougier e Alex Fontana, i quali hanno trionfato nella classe Silver. Successo per la Ferrari di Andrea Bertolini e Louis Machiels in ProAm.

Nella prima frazione di gara, Weerts ha dovuto sudare per provare a scrollarsi di dosso le due Lamborghini. Nonostante il ritmo indiavolato, il portacolori Audi WRT non è riuscito a guadagnare un buon margine sugli inseguitori Feller e Rougier. Buono lo stint di Patrick Kujala che, con la Ferrari del Rinaldi Racing, ha mantenuto la quarta posizione. Ottimo l’avvio di Luca Stolz che nei primi giri è riuscito ad infilare la Mercedes di Ezequiel Perez Companc.

Dopo una prima parte di gara tranquilla, a scompaginare le carte è stato Frank Bird che, insabbiando la sua Audi R8 in curva 1, ha causato un periodo di Full Course Yellow ritardando anche la finestra per il cambio piloti. L’Emil Frey Racing, appena esposta la bandiera verde, ha richiamato entrambe le Lamborghini ai box per provare un undercut. Al contrario, il WRT ha lasciato in pista Weerts per altri due giri e, dopo una sosta impeccabile, ha rispedito in pista Vanthoor con ben 7”5 di vantaggio. Per il belga non è rimasto altro che amministrare il vantaggio fino alla bandiera a scacchi.

Dopo una rapida sosta ai box, Maro Engel, subentrato a Stolz, è risalito in quarta posizione ai danni della Ferrari del Rinaldi Racing. Il tedesco si è portato nei tubi di scarico della Lamborghini di Fontana provando un’azione di sorpasso. Sfortunatamente, a poco più di 10’ dalla bandiera a scacchi, la Mercedes del Toksport ha perso la posteriore sinistra costringendo Engel al ritiro. A tirare un sospiro di sollievo è stato Fontana che, con il terzo posto assoluto, ha conquistato il successo in Silver Cup. Quarta, e seconda in Silver Cup, la Mercedes di Rik Breukers.

Top-5 per Raffaele Marciello autore di uno stint tutto in rimonta. Il pilota dell’AKKA-ASP è stato protagonista di un intenso duello con l’Audi di Mattia Drudi. Solamente a un quarto d’ora dal termine Marciello è riuscito ad avere la meglio sul connazionale, con un sorpasso nella staccata del Lycée.

Vittoria in classe ProAm per il team AF Corse. Dopo una prima parte di gara ricca di sorpassi Machiels ha lasciato la Ferrari nelle mani di Bertolini in prima posizione. L’italiano ha portato a termine la gara tagliando il traguardo in diciottesima posizione assoluta. Secondo posto di classe per la Mercedes di Valentin Pierburg e Dominik Baumann, terzi Jonny Adam e Alexander West sull’Aston Martin Vantage del Garage 59.

Sabato 8 maggio 2021, gara 1

1 - Weerts/Vanthoor(Audi R8 LMS) - WRT - 36 giri - 1h00'53"014
2 - Costa/Feller (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 6"468
3 - Rougier/Fontana (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 19"229
4 - Perez Companc/Breukers (Mercedes-AMG) - Madpanda - 28"157
5 - Boguslavskiy/Marciello (Mercedes-AMG) - AKKA ASP - 29"905
6 - Mosca/Drudi (Audi R8 LMS) - Attempto - 33"960
7 - Tunjo/Puhakka (Mercedes-AMG) - TokSport - 38"780
8 - Hites/Kujala (Ferrari 488) - Rinaldi - 40"232
9 - De Pauw/Jean (Bentley Continental) - CMR - 40"988
10 - Umbrarescu/Gounon (Mercedes-AMG) - AKKA ASP - 41"404
11 - Goethe/van der Linde (Audi R8 LMS) - WRT - 42"864
12 - Aitken/Lappalainen (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 59"412
13 - Wilkinson/Barnicoat (McLaren 720 S) - Jota - 1'02"861
14 - Lessennes/Richelmi (Bentley Continental) - CMR - 1'10"861
15 - Kjaergaard/Tujula (Aston Martin Vantage AMR) - Garage 59 - 1'11"923
16 - De Leener/Engelhart (Porsche 911) - Dinamic - 1'12"884
17 - Pla/Tereschenko (Mercedes-AMG) - AKKA ASP - 1'13"297
18 - Machiels/Bertolini (Ferrari 488) - AF Corse - 1'29"033
19 - Aka/Mies (Audi R8 LMS) - Attempto - 1'29"556
20 - Froggatt/Roda (Ferrari 488) - SKY Tempesta - 1'33"686
21 - Perburg/Baumann (Mercedes-AMG) - SPS - 1'35"104
22 - West/Adam (Aston Martin Vantage AMR) - Garage 59 - 1 giro
23 - Ramos/Chaves (Lamborghini Huracan) - Barwell - 1 giro
24 - Bird/Tomita (Audi R8 LMS) - WRT - 2 giri

Giro più veloce: Dries Vanthoor 1'36"769

Ritirati
Engel/Stolz (Mercedes-AMG) - TokSport
Panis/Vervisch (Audi R8 LMS) - Sainteloc
Roussel/Haase (Audi R8 LMS) - Sainteloc

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone