Rally

WRC 2022: al via la rivoluzione ibrida
Chi sarà il successore di Ogier?

Michele Montesano Quello che si appresta a partire non sarà il solito Rally di Montecarlo, bensì l’inizio della nuova era p...

Leggi »
formula 1

Gomme da 18 pollici in Formula 1,
la grande sfida del 150° anno Pirelli

Nasce come anno importante, il 2022 della Pirelli. È il 150esimo di attività dell'azienda, con numerose novità in ambito ...

Leggi »
World Endurance

Test ad Alcaniz per la Peugeot 9X8
Il team salterà la 1000 Miglia di Sebring

Michele Montesano Continua senza sosta la tabella di marcia per il ritorno nel FIA WEC da parte di Peugeot Sport. Il team s...

Leggi »
altre

Adria sotto sequestro
Buco di 53 milioni di euro

Il paddock dell'area karting era strapieno, come sempre quando si è alla vigilia del primo evento internazionale organizz...

Leggi »
formula 1

La F1 pensa all'obbligo vaccinale:
non ci saranno casi simil Djokovic

Il caso di Novak Djokovic ha dominato la scena del dibattito internazionale, non solo sportivo. Il tennista serbo, numero 1 a...

Leggi »
Rally

Oreca obiettivo Dakar 2023 con l’ibrido
Allo studio anche un motore a idrogeno

Michele Montesano La quarantaquattresima edizione della Dakar è appena andata in archivio, ma Oreca punta lo sguardo già al...

Leggi »
15 Mag [16:00]

Strategy group: mescole libere dal 2016
Nel 2017 rifornimenti e 6" più veloci

Marco Cortesi

Si torna ai rifornimenti, con motori più potenti e rumorosi, gomme larghe e aerodinamiche più aggressive, oltre alla libera scelta delle mescole da parte dei team. Queste le decisioni votate dallo Strategy Group di ieri, comunicate congiuntamente da Jean Todt e Bernie Ecclestone. La prima misura in ordine temporale (2016) è la libera scelta di ogni scuderia di due delle quattro mescole proposte dalla Pirelli per ogni weekend di gara. Una proposta avanzata nei giorni scorsi dalla Force India e che era stata accolta negativamente dal gommista italiano.

Per il 2017 si vuole rendere le vetture più veloci di 5 o 6" al giro con una maggiore libertà aerodinamica, un peso ridotto e gomme più larghe. Inoltre, pur restando un limite di consumo massimo di carburante per la durata della corsa, ci sarà il ritorno dei rifornimenti con più tolleranza per tattiche aggressive. Si renderanno necessari anche per via della decisione di aumentare il regime di rotazione dei propulsori, e conseguentemente migliorarne il sound.

Non ci saranno altri cambiamenti "strutturali" per i motori, anche per motivi economici: rimarranno gli attuali V6 con MGU-K e H. Bocciata l'introduzione del 5° motore per questa stagione. Troppe le controversie tra le squadre, in particolare quelle minori. Altre proposte tuttora da discutere sono quelle per modificare il format di gara, e per eliminare ogni assistenza ai piloti in partenza.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone